Il senso di una aspirante eletta

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Gio 14 Gen 2016, 18:41

Azzurra Oggi a 00:59 Aec-messaggio num#31072
Comunque Ch pensa pure che sia per invidia o per gelosia o per biechi sentimenti, pensa quello che vuoi,%
Allora tu pensa come non sia altrettanto bello che sempre di qua , si leggano certi commenti che non puntano alla ragione vera delle cose , ma puntano alle qualità delle persone - 
Ho accusato illa in quanto pregiudiziosa , ma anche voi per lo stesso errore - Di questo casomai dovreste discutere - 

Non andare di là a metterti in cattedra assieme alla Eletta e poi venire da noi a darci il compitino come stasera. Non ho colto l'ironia né %
Non vedo da parte mia la presunta cattedra che dici ,,, casomai come sempre faccio , mi adeguo al mio interlocutore/ice generico , che nel contesto immediato sarebbe illa , nel contesto mediato sareste voi , ma solo per l'argomento introdotto , di cui sempre spero si discuta ,,, cioè badare più al messaggio , al di la del messaggero ,,, 

Non siamo forse alla vostra altezza introspettiva, culturale, non abbiamo il vostro estro dialettico ma neppure siamo stupidi o inferiori a voi. Grazie -
Mrs Azul , sai benissimo che non ho mai proferito tali abnormi pensieri !

Re: Il senso di una aspirante eletta Azzurra Oggi a 00:10 Aec-messaggio num#31071
Urka, sono distrutta... Ho appena finito di raccontarmi e caspiterina confidarmi pubblicamente scrivendo di me tutta la verità, senza riteg%
Se non metti un link di riferimento , non capisco bene di cosa parli o di cosa si parla - 

Tu dovresti evidenziare alla signora Carta alias Eletta che lei ma pure tu, qui sotto e nel suo blog, non vi state pubblicamente confidan%
Ma difatti , al di là dei messaggeri , è il messaggio che vorrei far passare - 

Ricordiamoci poi di un fatto: se confido a una persona: donna, uomo, amica, molto meglio se estranea/o, un mio "segreto" (quegli altrui% Dopo aver ricordato insieme a te questi tuoi fatti , nulla toglie rispetto alla definizione iniziale cosa sia meglio apportare in merito al fatto se sia meglio raccontare o raccontarsi , o nell'altro ambito che io considero differente (scambio privato altrimenti sarebbe pubblico) confidare o confidarsi - 

Chissà che cosa si stanno raccontando questi due: buona notte!
Bisognerebbe chiedere a chi li ha fatti da soli o insieme ed in mancanza di ciò , fare come facciamo noi di tanto in tanto , nell'immaginare presumibilmente cosa da essi ne sentiam raccontare - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Gio 14 Gen 2016, 18:37

Re: Il senso di una aspirante eletta sanvass Oggi a 13:07 Aec-messaggio num#31074
A me quello che si dicono o si confidano tal signora Diletta e mister Ciakka
poco importa. Scusate se sono crudo.
Misterred , da qui si misura , la tua capacità di distinguere chi dice , da ciò che si dice -
Scusami se sono altrettanto crudo -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Gio 14 Gen 2016, 16:30

Non è una alternativa....ma una imposizione bella che buona.
A tutti i costi ci vuole imporre di leggere questa eletta............................!

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  misterred il Gio 14 Gen 2016, 15:55

Ciao Taraa.
Evidentemente il Ciakka non è contento di noi e cerca alternative, che a quanto pare ha trovato
in questa signora "mistero". che però si sta aprendo a lui.
faccia pure........il forum è suo.
avatar
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 60
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Gio 14 Gen 2016, 14:39

Ciao Tinoo.
Qua il problema non è essere crudi o meno.
Il problema est ,che mr Charada, puntualmente ogni sera, ci delizia con queste scambio di vedute  con questa mrs Eletta.
Sinceramente la cosa mi da fastidio..ma non perchè io sono invidiosa o altro...semplicemente perchè mi accorgo che entrambi pensano di stare  un gradino più in alto di tutti.
E' se devo dirla tutta con parole povere..la cosa ci fa  .. mi fa sentire della cac-ch-ina/e...!
Tu,Charade..la sera entri ..è come un pofessore di scuola  ci assegni i compitini...dobbiamo noi" confidarci "!
Ma perchè ,sono confidenze quelle che scambi tu con la tua pupilla Eletta ? Sei stato sempre super blindato con noi di arc -en- ciel..mai una volta che ti fosse scappato dove sei stato in vacanza..figuriamoci se di punto in bianco apri  la cassaforte con illa !
Cmq..bene che che tu ed illa sappiate ..che nel nostro forum non ci sono persone che stanno sotto le scarpe di nessuno.
Azul..Annalì..Teti..Tinoo...sono persone che hanno portato gran lustro nel tuo forum
Mi metto da parte io perchè sono quella che la butta lì con una battuta è via.!
Perchè ti ostini a riportare tutto qua ?forse che in questi due anni è mezzo non siamo stati all altezza di andare avanti cn le nostre gambe ?
Se così fosse, allora dovresti chiudere il forum ed andare a fare compagnia a mrs Eletta...perchè noi ..non abbiamo bisogno di farci publicità con le confidenze altrui...noi siamo quel che siamo..è non siamo in competizione con nessuno .


E' non mi venire a raccontare la storiella dell unica rete del social  perchè tale diventa cuannu fa[url=#98525402] comodo[/url] a tia.!


Ultima modifica di Tara il Gio 14 Gen 2016, 16:18, modificato 1 volta

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  misterred il Gio 14 Gen 2016, 13:07

A me quello che si dicono o si confidano tal signora Diletta e mister Ciakka
poco importa.
Scusate se sono crudo.
avatar
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 60
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Azzurra il Gio 14 Gen 2016, 00:59

Comunque Ch
pensa pure che sia per invidia o per gelosia o per biechi sentimenti, pensa quello che vuoi,
però ti assicuro che "di quà" non é bello leggere il tuo modo di esprimerti nei nostri confronti.
Non andare di là a metterti in cattedra assieme alla Eletta e poi venire da noi a darci il compitino come stasera. Non ho colto l'ironia né la serietà rispettose.
Avverto disagio e malessere da ciò. 

Non siamo forse alla vostra altezza introspettiva, culturale, non abbiamo il vostro estro dialettico ma neppure siamo stupidi o inferiori a voi.
Grazie -

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Azzurra il Gio 14 Gen 2016, 00:10

Ch...Per intanto , cominciate a pensare se voi generalmente vi raccontate o raccontate ,,, o peggio ancora , se usate confidarvi in pubblico - Qui il dettaglio corrente : ....


Urka, sono distrutta... Ho appena finito di 
raccontarmi e caspiterina confidarmi pubblicamente scrivendo di me tutta la verità, senza ritegno e poco contegno alle loro altezze:
Vendola
Salvini
Fornero Camusso
+ a un po' di cartacei Giornalai
(riguardo al sociale, ovviamente quello ingiusto).

Tu dovresti evidenziare alla signora Carta alias Eletta che lei ma pure tu, qui sotto e nel suo blog, non vi state pubblicamente confidando ma state dissertando sul potente e pericoloso confidarsi generico, non il vostro -. Quindi nulla di che, in quanto ad esporvi.  
Ricordiamoci poi di un fatto:
se confido a una persona: donna, uomo, amica, molto meglio se estranea/o, un mio  "segreto" (quegli altrui rarissimamente mi escono, per sbaglio o per voglia) o roba che mi pesa dentro, sono consapevole che come per la "fama" via, via..di orecchio in orecchio, di bocca in bocca, verrà ingigantito, trasformato, plasmato come un pongo secondo le svariate indole benevole o malevole o fantasiose o noiose. Insomma alla fine la mia confidenza arriverà all'ultimo completamente trasformata.
E' nostra la scelta. Io, pur consapevole del ...tragitto che farà,  mi racconto (come stasera) e mi confido, con chi mi fido (però lo so che umano/a est e il tutto viaggerà..) o con chi mi é assolutamente estraneo ma scelto ad hoc e che meglio se mai più rivedrò. Poi ascolto e assommo a ciò che ho dentro.


Chissà che cosa si stanno raccontando questi due:




buona notte!

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Mer 13 Gen 2016, 19:45

Touchè ?
Ma cuannu mai..ma che sta a dì !

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Mer 13 Gen 2016, 19:38

Mr Charade..
Ma ancora insisti con questo incolare qui ?
Ma non hai di meglio da fare ... 

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Mer 13 Gen 2016, 19:06

lallallero lallallà : Touchè ? 
.
.
.
Per intanto , cominciate a pensare se voi generalmente vi raccontate o raccontate ,,, o peggio ancora , se usate confidarvi in pubblico - Qui il dettaglio corrente : 

obj : Le confidenze da :
http://tranellidiseta.blogspot.it/2015/12/blog-post.html
 
La confidenza attiene più al mondo relazionale femminile che maschile.
Noi donne amiamo confidarci, dirci. Raccontarci. Per raccontare: quello che ci capita, quello che avviene, come si è comportato quello o quella nei nostri confronti, ci vuole un terreno di reciproca fiducia. Una sorta di patto implicito. Io racconto a te, mia amica come tu racconti a me, tua amica.

Queste confidenze intime non dovrebbero superare il confine del nostro rapporto.

Così non sempre avviene, la confidenza qualche volta tracima e inonda altri campi. A volte i campi sono quelli delle pettegole, dei pettegoli. Il segreto passa di bocca in bocca: alla fine tutti sanno un fatto che si pensava di aver raccontato a solo una persona.

Occorre, quindi, avere più cautela e buon senso nel scegliersi la confidente.

Mi è capitato ultimamente di essere ricettacolo privilegiato di una intima scabrosa confidenza da parte di un uomo. Queste cose le sai solo tu, non le ho mai raccontate a nessuno neppure mia madre sa.

Se fossi una vendicativa, dopo il cattivo comportamento di questo uomo nei miei confronti, andrei a dire a tutti, indiscrinatamente, quello che mi è stato detto. Di bocca in bocca passerebbe a tutti fino ad arrivare alle vesti della Santa Madre.

Non sono una vendicativa e tengo per me quello che mi è stato detto.

Rimane il fatto che non è bene vuotare il sacco per trovare momentaneo conforto con una persona che in quel momento si trova degna di una confidenza così intima e pesante di carico emotivo e poi, al primo piccolo intoppo capriccio ostacolo, chiudere la comunicazione con lei.

O la persona non era già degna della nostra fiducia e allora tu, uomo, sei stato stupido a raccontare i fatti tuoi con tanta leggerezza. O la persona era ed è degna della tua fiducia e quindi, coerentemente, non ha senso chiudere quel dialogo che si era aperto.

È che certe persone sono così fragili da usare l'altro come " vuota sacco" per alleviare certi carichi pesanti. Peccato che non valutino in modo sensato le possibili conseguenze.

Debbono ritenersi semplicemente fortunati se trovano persone non vendicative come me, persone che sanno tenere la bocca chiusa.

Charade8 gennaio 2016 18:15
,,, Mah , non so se il confidarsi , sia prerogativa solo femminile ; di sicuro non esistendo , a mia conoscenza , serie statistiche ufficiali , si potrebbe comunque asserire che è un bisogno “umano” , dove più ci si avvicina culturalmente a tale letterale condizione , più si sente l'esigenza di con-dividere pesi e contrappesi più o meno estesi - 

Per il mondo maschile , in quanto io rappresentante del medesimo , oso ipotizzare un cambiamento di vocabolo , che vira più verso il raccontarsi o reciprocamente esaltarsi ,,, ma qui come nel caso precedente si rientra nella patologico circostanza del pettegolezzo , ad entrambi i mondi comune -

Il problema di fondo comunque permane il <perché> si debba sentire o alimentare questo bisogno …
Un essere umano per definizione completo , non dovrebbe avere bisogno di condividere , semmai assommare ! 

Fuggire a gambe levate quindi da persone ( uomini o donne che siano) che ti si avvicinano usando frasi simili a quelle indicate (Queste cose le sai solo tu, etc uffa bla ) ,,, perlomeno si evitano questioni perverse di nemesi +/- abissali -

ps., se volessi anch'io comporre una risposta con immagine annessa , presupponendo si possa allegare in questo blog , cosa bisognerebbe fare ? ,,, Ed un minimo di formattazione del testo o inserimento avatar è possibile farla ? E come ?

Eletta Senso9 gennaio 2016 08:52+charade12 gennaio 2016 17:54
Non so rispondere ai quesiti tecnici. So che è possibile allegare un link. Del resto non so dire.
Ok , riesumerò il mio e vedrò se ha qualche convergenza con i vari editor di g+ . 

Per quanto riguarda il resto del tuo commento: Che differenza c'è tra il " raccontarsi " e il " confidarsi"? Non è dato sapere. Nel momento in cui racconto ad un altra persona fatti, eventi, incidenti accidenti della mia vita, nello stesso momento non sto forse per confidarmi?
La differenza sta appunto nel vincolo di segretezza che dai 2 termini traspare : in una , più marcata , nell'altra , più facoltativa- Nel caso specifico di un luogo sociale si deve tendere a confidarsi o a raccontarsi ? 
Nel solo ambito del presumibile raccontare , tendere a raccontare principalmente di se stessi ? 
Non pensi che sia già automatico il racconto che parla di noi , se noi raccontiamo d'altro ? 
Il più grande complimento ( o io lo reputo come tale ) che mi si possa fare , è quando mi si dica ( o mi è stato frequentemente detto) : “so tutto e tanto di te , ma non so nulla di te !” 

Forse hai ragione tu: non c'è molta differenza, ormai, tra femmine e maschi.
In un mondo globalizzato , anche in ragione di scambi non solo intesi come economici , più che una differenza si tende ad una uniformazione - 

La diversità comportamentale d'un tempo si è stemperata. Guarda caso nel post sopra stante la confidenza estrema mi è stata fatta da un maschio. E chi va in giro a mettere manifesti riportando informazioni che pensavo di avere depositato a un'amica in fiducia, è sempre un maschio ( amico della mia amica ). 
Ahh ecco , peraltro mi era sfuggita anche questa contrastante sottigliezza - 

Rimane il principio di massima: confidarsi solo con persone di cui si ha massima fiducia e stima. 
A parte l'irrisolto <perché> , sull'assenza di un beneficio comune , tra il confidente ed il confidato , permane il grosso scoglio del sentimento di fede/fiducia , che per sua intrinseca natura , pone ulteriori problemi d'affidabilità - 

Se possibile, tenere per sè le intime confidenze fatte da un amico/ un'amica.
Per quanto detto prima , sarebbe più utile in ambito comune che ognun tenga le proprie confidenze per sé e casomai usi la metafora o linguaggio traslato per raccontare indirettamente di sé ,,, c'est plus facile ou moins problématique! 

Nel travagliato percorso è comunque di conforto poter parlare con qualcuno della propria situazione e con-dividerla.
Nel travagliato percorso comune sarebbe più di confortante specie o reciproco guadagno , che il confidato non subisca la personalità presumibilmente “asciugante” del confidante ; come illuminato precedentemente , più che condividere un travaglio, è più utile assommare o moltiplicare una soluzione … perlomeno si scava il solco tra il negativo e tendenziale piangersi addosso , ed il più positivo sorridere tra tutte/tutti -

Eletta Senso12 gennaio 2016 10:10
Non so come sia meglio porsi. Ascoltare, dialogare, assommare ipotesi. Nessuno ha la verità in tasca. Il rispetto reciproco mi pare sia la base per qualsiasi rapporto confidenziale. Un amico, comunque, sa dire anche cose apparentemente scomode. Porre una visione diversa. Non credo che la classica pacca sulla spalla compassionevole serva più di tanto. Magari una bella scampanellata di sveglia può essere più utile.
nb., 
Non so se sia stato problema mio, ma il mio ultimo postato risulta parziale rispetto al voluto originale ;
riposto il mancante in caso di mio fault - 

Eletta Senso13 gennaio 2016 08:37
W
L'altro è l'inconoscibile- diceva Barthes. Probabilmente siamo inconoscibili a noi stessi. Quindi il complimento che apprezzi relativo alla tua persona, in realtà, vale per tutti. Questo non toglie la possibilità di raccontarci vicendevolmente delle esperienze, stati d'animo, desideri o problemi... Cioè di confidarci. 

Il luogo, le persone, il modo ciascuno lo sceglie o, talvolta, lo trova casualmente.

Nella mia personale esperienza non è facile trovare persone che accolgano una confidenza come andrebbe raccolta. Nella parola c'è sotteso un fidarsi. Non è facile trovare persone di cui davvero fidarsi. Questo dovrebbe essere caratteristica peculiare di un amico o di un'amica.


Charade 13 gennaio 2016 18:07
Si conosce ciò che è conoscibile , direi più modestamente ed adeguatamente io - 
L'estensione automatica di validità tra ciò che io apprezzo e ciò che apprezzano altri , perdonami , ma non la vedo - 
Ci sono persone che passano la loro vita prevalentemente a confidarsi ed altre a raccontare - La differenza è ben netta ! 

Seppur vero che noi personaggi senza conosciuto autore , ben difficilmente potremmo all'estremo , fidarci completamente neanche di noi stessi , ovvero di quella summa di condizionamenti genetico-ambientali che ci definiscono come macchine biologiche complessissime , ma pur sempre macchine ! 

In questo stato macchinoso , le definizioni tra una confidenza propriamente detta ed un racconto propriamente indotto, sono abbastanza nette ,,, la prima avviene in privato la seconda in pubblico , altrimenti sarebbero sinonimi - 

Infine , del sentimento di fiducia , lasciamolo agli irrazionali puri , poiché non si comprende il come validamente credere , ma soprattutto il -perchè- credere -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  misterred il Mar 12 Gen 2016, 22:02

Ch,ma che stai a dì?
Addirittura invidiosi? affraid
avatar
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 60
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Mar 12 Gen 2016, 20:48

Comunque sia , è incredibile come state tutte/tutti ripetendo la stessa cosa : fusse ca fusse : invidia ?!


Lallallì lallallà..lallallero ! ahahah..invidiosi noi ?DI chi ..di cosa è picchì . Razz

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Mar 12 Gen 2016, 19:10

Re: Il senso di una aspirante eletta Azzurra Oggi a 11:40 Aec-messaggio num#31021
Sarei tentata di entrare nel suo blog e dirglielo io
Mancherebbe il soggetto , ma suppongo sia quello relativo al “vado-non-vado”

ma perche' mai dovrei farlo se io/noi non siamo di suo interesse?
In un non-luogo , senza-tempo, come io amo definire la rete, ti formalizzi per una questione così marginale, soprattutto poiché iniziata con un probabile qui-pro-quo ? Se vuoi , vai e redimila dalla errante via da lei percorsa -

(Ricordo che la ns negazione a confrontarci con lei e' derivata dalla sua pregiudizievole chiusura ad un confronto con noi. Leggere indietro...).
C'è anche da tenere presente le ultime cose che sto scoprendo attualmente negli ultimi interventi , circa una sua inconfessata idiosincrasia verso la tecnologia , seppur usi un mezzo così tecnologico ,,,

Senza volerla punto giustificare , poiché non lo è , magari banalmente non sa/sapeva come entrare o come muoversi in ambienti grafici come questo ,,, ipotesi non tanto peregrina , avendo conosciuto le difficoltà iniziali ( ed ancor oggi correnti ) di chi ha messo piede in questo tipo di piattaforma sociale - Se fosse così , nulla le impedirebbe di dirlo !

Penso che Eletta: bravissima scrittrice, molto poetica, abile analista, originale nello stile e tante belle riconosciute sue qualita', pero' stia:%
E' esattamente quello che sto cercando di farle capire , a lei ed a chi come lei , usa un blog come esclusivo diario personale ,,, il pericolo appunto è che senza un necessario confronto pluralista , si discenda in un anomalo solipsismo -

...poi con qualcuno si ammorbidisce. Mah...
Gli unici “qualcuno” in cui mi sono imbattuto , sono stati il sciur Luis , ed io me medesimo … al di la di me che non faccio testo , in quanto mi sto dimostrando ipercritico , col tipo Luigi ho registrato un solo intervento dove effettivamente si stimano a distanza ,,, Resta il fatto comunque che isso ( ed issa !) non ha dato seguito al mio scavante sollecito ,,, può darsi anche , che visto la struttura poco efficiente del blog in termini di visibilità e notifica dei vari interventi , non si sia accorto della risposta avuta,,, ma questa è altra storia -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Mar 12 Gen 2016, 19:07

Re: Il senso di una aspirante eletta sanvass Oggi a 15:32 Aec-messaggio num#31024
Scusatemi se mi intrometto, ma addirittura aprire un argomento sulla fantomatica "aspirante......etc.etc.".%
Scusa , ma chi ti dice che c'è un red carpet ? 
Qui non si discute su nessuna signora ma si discute di ciò che si dice in rete , esattamente come feci col Wacko e la sua bizzarra compagna , poi spariti , o con l'ambiguo Ariel , sparito anche lui dalla sera alla mattina , altrimenti continuavo; idem per gli altri/altre di ns comune qui conoscenza , almeno finché non spariscono - 

nb., aspirante eletto potresti benissimo essere anche tu , visto che il tema e le criticità comuni dei blog , visto come indiscutibile diario personale ( nel senso che non si può discorrere ) , toccherebbe anche te -
Comunque sia , è incredibile come state tutte/tutti ripetendo la stessa cosa : fusse ca fusse : invidia ?!,,, 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Tara il Mar 12 Gen 2016, 17:33

Scusarti di cosa Tinoo.
Tu fai parte di Arc ..en.. ciel ...certo  che devi dire la tua...ci mancherebbe  altro che ti fosse proibito di parrari. ...

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6878
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  misterred il Mar 12 Gen 2016, 15:32

Scusatemi se mi intrometto, ma addirittura aprire un argomento sulla fantomatica "aspirante......etc.etc.".
Lo spazio in un forum (come nella vita9 bisogna conquistarselo sul campo di battaglia, con sudore e polvere in faccia, non
srotolare un red carpet ad una signora signorina che nemmeno ci calcola, di cui non sappimo nulla
né nulla mi va di conoscere di Ella medesima.
Au revoir!!!!
avatar
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 60
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Azzurra il Mar 12 Gen 2016, 11:40

Sarei tentata di entrare nel suo blog e dirglielo io ma perche' mai dovrei farlo se io/noi non siamo di suo interesse? (Ricordo che la ns negazione a confrontarci con lei e' derivata dalla sua pregiudizievole chiusura ad un confronto con noi. Leggere indietro...).

Penso che Eletta: bravissima scrittrice, molto poetica,  abile analista, originale nello stile e tante belle riconosciute sue qualita', pero' stia:
La' nel blog a raccontare solo o quasi le - negativita' - del mondo in cui inceppa.
C'e' il golosone da condannare perche' metaforicamente se magna troppa marmellata da maialone mai sazio, leccandosi le dita ..., c'e' l'amico non-amico che spiffera confidenze...., c'e' chi maleducato ci entra in casa e 'ruba' intimita' donata...e via via lei scrive solo o quasi di quanto -gli altri - siano brutti e lo fa con un certo altezzoso distacco. Questo non mi piace e la trovo triste.
Ma non esiste solo questa realta' da svelare con la sua elevata introspezione!
Attorno, forse non le interessa vederlo, esiste anche un mondo di esistenze che sorridono, che non rubano, che sanno davvero dare e amare.
...poi con qualcuno si ammorbidisce. Mah... e' gia' di conforto, anche x chi la legge.


Ultima modifica di Azzurra il Mar 12 Gen 2016, 12:15, modificato 1 volta (Motivazione : aggiunta frase)

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Un'ottima ragione per preferire la carta ?

Messaggio  Charade il Gio 07 Gen 2016, 19:38

 title : Un'ottima ragione per preferire la carta 
Oggi, che sempre più spesso scriviamo, e addirittura leggiamo, a video e sempre meno su carta, ho un'ottima ragione per preferire la seconda: uso il computer da più di vent'anni, e tutto quello che ho scritto a mano ce l'ho ancora - per esempio i quaderni da cui ricavo il contenuto di questo resoconto - mentre tutto, ma proprio tutto quello che ho scritto direttamente a video è sparito. 
Ho fatto, come mi supplicavano, ogni sorta di backup, e di backup di backup, ma è sopravvissuto soltanto quello che è stato stampato su carta. Il resto era su dischetti, chiavette, hard disk esterni, considerati molto più sicuri, ma diventati obsoleti l'uno dopo l'altro, e ormai inutilizzabili: come le audio cassette di quando eravamo giovani.

Da: Il regno - Emmanuel Carrère  Postato 25th November 2015 da Eletta Senso Etichette: Editoria e libri 
3  Visualizza commenti  

Charade 5 gennaio 2016 17:32
Proviamo a riscrivere il pezzo , anzi no -
Se il tipo usa il Pc da 20 anni , allora è probabile che non abbia capito l'essenziale del suo uso ?
Il back-up è pur sempre una copia di un'informazione in chiaro,che se si ritiene importante, la si aggiorna continuamente ; così è successo quando ad esempio in ambito audio/video si passò dal vinile al cd , al dvd , alle chiavi usb ed infine alle generiche memorie sd -

Nb., La valenza di questi messaggi controtecnologici , è un po' come rinnegare il piatto dove si mangia, in ragione di una anche se pur comprensibile nostalgia , però derivata da quella ,a volte, zavorra mentale chiamata: abitudine - Con lo stesso criterio, allora sarebbero meglio le tavolette di cera o la stele di Rosetta ed affini , che come supporti resistenti nel tempo , sono meglio di quelli cartacei , anche se tutti questi quanti , poco efficienti nell'uso e nella disponibilità moderna vs tutti -


Eletta Senso 6 gennaio 2016 09:06
Il " tipo " è uno scrittore piuttosto noto a livello mondiale. Scrive molto e usa il pc, tablet, e tutto il corredo. Racconta una sua esperienza, relativa all'uso delle moderne teconologie e ne nota gli eventuali disguidi e limiti. Ho acquistato anni fa un robot per la pulizia dei pavimenti. Giace fermo e ho ripreso in mano il vecchio aspirapolvere. Anche questo è un racconto di un'esperienza.
Nessuno sputa nel piatto dove mangia. Ciascuno osserva, valuta, porta considerazioni. Poi, si può essere più o meno d'accordo. Come hai fatto tu.



Charade 6 gennaio 2016 18:19
Che il “tipo” sia noto , me ne compiaccio soprattutto per lui, anche se il principio d'autorità ( vip o nip ) nulla dovrebbe valere nel valore assoluto delle argomentazioni relative - Che racconti una o più d'una delle sue esperienze , è sua prerogativa come lo è per tutte/tutti -

Anch'io , per la mia genetica genitrice , lustri orsono , comprai e donai tale marchingegno (robot pulitore); purtroppo il mio errore è stato che illa non era ( o voleva essere?) “attrezzata” tecnologicamente per poter manutenere tale moderno “device” -

Volendo capire se il problema era così come analizzato , volli riprovarci con altri robot più “automatici” o come si dice more-user-friendly, ma dopo aver consigliato/rinnovato il parco degli elettrodomestici stupid con quelli smart , scoprìì nel tempo, come essi per indolente abitudine non venivano accettati,,, Stessa situazione che vidi , salendo nei ricordi, di una generazione precedente , dove una grandmother , usava il vecchio caro straccio , poiché il relativamente nuovo ,per i suoi tempi, aspirapolvere , funzionava con la moderna elettricità (!) eppoi … faceva un urtante rumore... (!?)

Da questa continua esperienza, è stato conseguenziale trarre alcune facili considerazioni , supportate da illuminanti, alterni scambi d'opinione , con venditori di tali tecnologici dispositivi , il cui discorso all'incirca suonava così' :
“vendiamo un sacco di nuove lavatrici con programmi di lavaggio tra i più completi ed automatici possibile, eppure dalla somma degli interventi d'assistenza , vediamo continui errori nella gestione e nell'uso … di sicuro non è un problema d'informazione , ma di formazione “
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Another brick

Messaggio  Charade il Mar 05 Gen 2016, 19:06

Sempre da sezione "Mi si nota di più se vado o se non vado? Libertà di partecipare"

charade29 dicembre 2015 15:06
title : ...ma la mela è gialla è gialla o è rossa ?
Sottotitolo : si nota di più una contraddizione o una lineare dizione ?

Questo nel contesto morattiano doveva essere la giusta domanda da porre , ma anche per lui non è stata - 

Andare o restare, per il Moretti , non credo fermamente sia stato mai in discussione quanto invece il : dire una cosa, pensarne un'altra e farne un'altra ancora …

Qui come già detto per coerenza non proseguo , lo faccio nel mio altrove -



charade29 dicembre 2015 15:11
Se mi è consentito commentare o come mio consueto : “pesare, dosare, centellinare, analizzare”, senza per questo entrare nella simil logica di chi fa lo stesso ,(però bollandone negativamente l'uso) , allora comincio a dividere in 2 questa tua suppongo spiacevole vicenda personale, da cui si evince la personalità non normale di chi come tuo interlocutore non accetta ovunque o dovunque il contraddittorio, perdipiù discendendo nella mancanza di formale rispetto quando storpia il tuo nome, così come affermi - 

Di solito si dice che chi fa un “mestiere”, ben difficilmente accetta che qualcun'altro/altra ne faccia lo stesso ,,, chiamasi : competizione … Che assurge a sano atteggiamento, se ci si supera non per mero prevaricarsi , quindi anormalmente solo fine a se stesso -

Viceversa per uscire da questa forma di ambiguità, occorre definire meglio, quando e come si possa o non si debba giocare con un nome , senza per questo incorrere nella definizione letterale di storpiamento ( del nome o del significato?) ; ad esempio un gioco di parole rientra ancora nel primo caso?... e come si fa a distinguere , nel gioco complesso del confrontarsi, il normal ed innocente dissertare sul nome ed i suoi accostamenti più o meno divergenti ?

Ancora più in generale , ma qual'è la regola che regola tutti i giochi ?

ps., e.c.
il titolo del post precedente doveva essere codesto :
title : ...ma la mela gialla è gialla o è rossa ?

charade29 dicembre 2015 15:14
Buongiorno sig Luigi , ( buondì Eletta) , 
come al solito per certe : parole , situazioni e personaggi , bisogna distinguere ed intendersi …
Se per far cultura s'intende dare o fare una summa delle proprie conoscenze , perlopiù non richieste (!), allora la parola o sinonimo giusto è : mero egotistico esibizionismo -

Se viceversa la cultura è finalizzata anche ad un qualcosa di comune o confrontato o condiviso , allora qualsiasi strumento sarebbe permesso - Penalizzare o sminuire , o al contrario, esaltare gli strumenti d'uso , ivi compresi il non analizzare o pesare, o il dosare con 2 pesi ed enne misture , allora rende incomprensibile ragione del tutto nel tutto -

Per quanto riguarda la finalità dei “tutto” , varrebbe quanto da me pre-detto (ma non risolto) precedentemente qui ed altrove :
in 1 fai monologo o blog ,
in 2 fai epistolario o chat ,
in più di 2 fai dialogo o forum ,
in più di 10 fai casino o stadio .

Muscolarmente o no , questa lista andrebbe risolta , senza possibilmente il già citato fumo -

Ps.,
per fretta e per impossibilità di questo sito di modificare il precedente post era in risposta al
http://tranellidiseta.blogspot.com/2011/06/comunicare-muto-consenso-alla-corte-di.html , qui citato -

Eletta Senso29 dicembre 2015 17:02
La regola che regola vuole che qual è si scriva senza apostrofo.

Charade31 dicembre 2015 15:55
Ok , ne prendo atto - 
Però devi correggere te , poiché a me in questo sito che non permette l'editazione e/o la modifica non è concesso -

ps.,
Non ritenendomi perfetto , come vedi non ho nessun problema ad ammettere un errore , al contrario di te che per altri logici aspetti , ancora ti si aspetta per un qualcosa di oggettivo che non vuoi ammettere -

Quindi , risolta questa deviante inezia da banale refuso grammaticale, (che magari spulciando tra le tue cose ne troveremo lo stesso) , aspetto/aspettiam il più importante resto ?

Ok , al di là di questi incomprensibili screzi da maestrina dalla penna rossa o da maestrino dal pennino blue , che da te in questi spazi non mi aspetto , ti rendo da passeggere il mio augurio formale , chiedendoti come l'omonimo letterario venditore d'almanacchi , se guardando al futuro avessi a fare le medesime scelte del passato -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Charade il Lun 04 Gen 2016, 18:48

Re: Il senso di una aspirante eletta Azzurra Oggi a 15:55 Aec-messaggio num#30809
Da: tranelli di seta - meglio se vado o resto - commento n. 7 di Charade il 31 dicembre apres midi %
Da come hai formulato la domanda ti rispondo : si … non avete capito le mie intenzioni , o “visto che non sono perfetto” : non ho spiegato bene le situazioni - 

Avevo inteso che LA' non avresti piu' scritto (ri-leggiti qui sotto), che avresti commentato la scalt%
Si , hai compreso male , o per corresponsabilità d'intento : non ho evidenziato sufficientemente bene il “luogo” … 

La giusta chiave di lettura è assegnare il corretto significato al : qui, lì o là , che si usa di continuo , discriminando il luogo del singolo post , dal luogo del generale blog -

Forse ho capito davvero male perche' a Tara, che ti ha fatto lo stesso appunto, hai risposto: %
,,, ma figurati ,,, scusa di che ?,,, Azul sempre-a-me-cara ( ciaooo Tara  Razz ) ti si apprezza anche per questa tua accortezza nel non sparare istintivamente subito a zero - 

Con l'Eletta - altrove - ci scambiai in voluto anonimato due parole.
Ahh , interessante ,,, se non ti crea problemi e quell'altrove è pubblico , rendi partecipe anche noi dei dettagli di questo scambio ,,, sarà un : brick on the wall more , per la comprensione di questa personalità - 

Lei e io siamo su piani culturali diversi ma non mi mette soggezione, ne' mi sento inferiore anche s%
Si , è cosa che ho/sto notando anch'io - 
nb., 
Amo tuttavia il carattere delle personalità forti ed elevate, anche se occorre distinguere quelli/quelle anomale che l'usano solo per prevaricare altre/altri , da quelli che l'usano per raggiungere e superare bivi comuni - 

Se resiste al mio “terribile” sondarci fino-in-fondo, vedremo di che pasta è fatta, altrimenti pace ed amen , sarà l'ennesima persona che di fronte ad una motivazione progressiva mi scapperà e mi sfuggirà ,,, e per far rima aggiungo : ecch'aggiafà ?,,, trullallero trullallà ! Smile

Pero' la trovo abile giocatrice ma le riconosco delle fragilita' che la 'scoprono' vulnerabile dalle su%
Uhmm , da come sta anormalmente reagendo in questi primi frangenti, dimostra più che altro di soffrire della sindrome di Fonzie ,,, ovvero non riesce ad ammettere di avere/potere sbagliare , arrivando persino a declassarsi con facili (e provocatorie?) digressioni classiche , grammatico-scolastiche - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Azzurra il Sab 02 Gen 2016, 15:55

Da: tranelli di seta  - meglio se vado o resto - commento n. 7 di Charade il 31 dicembre apres midi  Razz

Allora non avevo/avevamo Tara e io e forse gli altri capito bene le tue intenzioni, Charade, nel rispetto della tanto a te cara Coerenza di cui vai fiero x te stesso, mentre critichi alcuni altri di non rispettarla?
Avevo inteso che LA' non avresti piu' scritto (ri-leggiti qui sotto), che avresti commentato la scaltra e intelligente Eletta solo qui e invece cosi' non e'!
Ho capito male? Se cosi fosse, dimmelo.
Forse ho capito davvero male perche' a Tara, che ti ha fatto lo stesso appunto, hai risposto:
-che cosa ti sei fumata? -
Una volta che mi avrai chiarito che la tua Coerenza e' da te rispettata, ti chiedero' scusa per averti frainteso.

Con l'Eletta - altrove - ci scambiai in voluto anonimato due parole. Lei e io siamo su piani culturali diversi ma non mi mette soggezione, ne' mi sento inferiore anche se il suo approccio e' sempre - dall'alto -.
Pero' la trovo abile giocatrice ma le riconosco delle fragilita' che la 'scoprono', vulnerabile, dalle sue pause contraddittorie. Spero che sappia ridere, anche.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Il senso di una visione reciproca

Messaggio  Charade il Gio 31 Dic 2015, 15:04

Re: Il senso di una aspirante eletta Teti Ieri a 19:08 Aec-messaggio num#30753
Ho letto le varie discussioni su Eletta e vorrei dire la mia,sarò la nota stonata ma è quello che pens%
Non credo che la tua nota sia stonata, ma ritengo che sia da riconsiderare in quanto come già scritto , non gli era stato chiesto mica quello ! 

Non le interessa iniziare un nuovo percorso,vuoi perchè già impegnata altrove vuoi perchè non g%
A me dispiace viceversa quando una persona pregiudica , dopo aver detto una cosa , pensato un'altra e fatta un'altra ancora … ed in aggiunta di questo , non riconoscere l'errore fatto e permettersi persino di deviare e falsare la realtà - 

Sì e non lo dico per quell'amor proprio che magari si sarà sentito mortificato,ma perchè da quel po%
Sul fatto che sia vivace e stimolante , su questo non ci piove , altrimenti lì non mi sarei fermato ,,, 
Sul fatto che sia la stessa persona che scrive i post preconfezionati ( interessanti beninteso ) oppure schizofreneticamente un'altra , questo è difficile capirlo - 

nb., ora come tuo consueto dopo aver giustificato issa , prova per completezza a giustificare come si possano essere sentiti mortificati : mrs Green , mrs Turquoise , mrs Azul , mr Red e forse anche te , visto che si mangia tutte/tutti in questo piatto ,,, Io in quanto me , ti sollevo dall'incombenza , ce ne vuole per mortificarmi -

Ha rinunciato a farsi conoscere qui e a conoscere noi,ha motivato la sua decisione e per quanto pos%
Premesso che la possibilità di recedere non è in discussione , ma lo è proprio la pregiudizievole modalità usata , che tu inavvertitamente escludi ! 

Voglio essere sincera fino in fondo: quando ho letto il primo post di Eletta, inserito da Charade ,che%
Se per questo anch'io generalmente dubito , per mia zeticistica natura , e difatti il vero succo del problema dal quale issa sta lontano, ( ma anche tu stai mancando) è che esiste una forte discrepanza tra ciò che scrive stand-alone e ciò che scrive stand-together - 

Aspettative diverse che non devono apparire come giudizi negativi nei nostri confronti.
Come sei sempre così comprensiva con gli altri … 
Ridico quel che ho detto prima e che sembra non sapiiate considerare : non gli è stato chiesto mica quello ! 

Le aspettative sono un conto, il dire una cosa per un'altra soprattutto giudicando altri che neanche conosce , è per l'appunto definizione di pregiudizio !

Se Charade desidera approfondire la sua conoscenza è ovvio e giusto che la raggiunga nel su%
L'ho suggerito , poiché ho visto nelle qui presenti , lo stesso moto di iniziale pregiudizio, come anomala risposta in virtù di uno precedente - Fermo rimanendo anche per te , che mi dovresti risolvere la questione se il web-sociale libertario non è tutta una rete , così come c'insegnano da parecchi decenni a questa parte - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Azzurra il Gio 31 Dic 2015, 15:01

E mo' lo dico eh?

Madonna mia,

Che 2 *****!!


Ultima modifica di Azzurra il Gio 31 Dic 2015, 15:11, modificato 1 volta (Motivazione : uhhh come sono stata volgareee. avevo scritto cio' che penso: pa.l.le -)

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

List of last by mrs Green

Messaggio  Charade il Gio 31 Dic 2015, 15:00

annali Ieri a 23:04 Aec-messaggio num#30746
Io invece vorrei capire perché ti senti tanto ansioso che recida la presenza nel controverso forum, 
Dove la vedi l'ansia ? 

pur se la presenza mia, sia, si può dire nulla, ma, sia chiaro, solamente per mancanza di tempo.
Appunto , la chiarezza … 

C'è molto di mio là, come pure qui: il passato, il presente e forse un po' del futuro... 
Per me , lì , fermo rimanendo il grado di tutela del proprio libero pensiero è solo passato e siccome siamo nelle stesse condizioni , non si capisce perché tu non concludi come me - 

Se poi, si deve proprio parlare di "autolesionismo" direi che pure qui...non si si scherza mica...
Spiegati meglio , chi , per cosa ? 
Non lanciare le solite accuse , così buttate nel parquè , che tanto poi passa la donna delle pulizie a pulire … 

Il mod-x, non mi tutela?
E' evidente ! ,,, Hai dei dubbi ? 

Non c'ho perso mai il sonno e non credo lo perderò mai a motivo suo.
E fai benissimo , quindi agisci di conseguenza - 

I Bb? Certo hanno una loro filosofia di vita, ma in fondo posso sopravvivere pure a loro come sempre fatto.
E' ben strana questa tua filosofia ,,, te ne sei fatta dire di cotte e di crude mentre il mod-x è lì che pensa solo ai fatti suoi e cioè , come ingrassare il suo emolumento con il tuo inconscio beneplacito - 

annali Ieri a 22:15 Aec-messaggio num#30745
"22 dic 15 Mi si nota di più se vado o se non vado? Libertà di partecipare %
Ehhh!Ohhh! Cavoli! ma che grande personalità dev'essere la signora!!!%
Si , hai perfettamente ragione … questo è uno dei motivi per cui sto cercando di capire se è persona capace di andare fino in fondo alle cose che dice , così come dice , oppure è la solita fasulla del mare nostrum-web - 

E tu vorresti andassi a registrarmi da lei
guarda che non c'è nessuna registrazione , entri se vuoi come ospite … 

per... cosa?
Per redimerla dai suoi errori ? 

Mi metterebbe soggezione... potrei forse esprimermi a pari suo? 
Ahh ahh ,,, je t'adore , quando invece di fare la permalosona , ascendi nella logica del tocco ilare di fioretto ! 

Non scherziamo via, e poi lo vedi da te che continua a pensare noi siamo qui smaniosi di riceverla, magari genuflessi...
Cosa pensi , non ci è dato sapere , per ora vedo solo ciò che contraddice , e di questo e non d'altro , che gliene sto chiedendo conto - 

Se serve al suo ego, possiamo con magnanimità lasciarglielo credere, pensare.
L'ego di ogni persona è purtroppo una brutta bestia da sfamare, e se non la controlliamo , noi tutti/tutte ne siamo/ saremo soggetti - 

Ecche-caspiterina-sifolina! Dopotutto ci vorrebbe come leggenti nel suo blog,
No, stai errando prospettiva , il “suo” blog essendo pubblico e non privato è web ! 

visto che ci terrebbe a farci partecipi del suo più grande successo, primo in classifica fra i molti esposti! 
Si , è una cosa che tendenzialmente da fastidio anche a me : la logica del chi si loda si sbroda - 

Grazie del cortese invito, ma declino... 
Ti correggo , sono io che vi avevo inizialmente invitato , illa non l'ha fatto - 

sono pure io oltremodo impegnatissima tra vari forum, blogs et simili!
Urka tutti impegnati a fare cosa ? 
Se si fanno prevalenti monologhi e non dialoghi , allora si è persa la web-bussola ... che è il solo ed unico scopo dell'itinere sociale ! 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10752
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Il senso di una aspirante eletta

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum