Spazio - Luna Rossa

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Anteprima o apparecchiar di tavola ...

Messaggio  Charade il Lun 20 Giu 2016, 19:04

La logia della comunicazione ( efficace )

Sottotitolo : … Ovvero dimmi come mangi e ti dirò chisssei ?

Di solito ad un convivio tra semi conosciuti o ritenenti tali , ci si presenta non sapendo bene chi ti trovi di fronte , ed allora adotti tutta una serie di strategie più o meno consce ma di uso largo e generale ,,, Una volta capito chi ti trovi di fronte , allora cominci a prenderne misure e contromisure adeguate ,,,

Puoi ad esempio restringere portate ed usare la griglia generale per stabilire limiti e confini dell'alimento in cottura … valuti conseguentemente se una cottura contestuale sia un approccio comune oppure ognun può continuare a seguire il proprio libero cucinare o desinare ...

Tuttavia è' chiaro che in un convivio comune se non si mangia lo stesso alimento allora si avrà differente
in-digestione … Un amaro è pur sempre prospettabile alfine … %
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

L'età romantica

Messaggio  lunarossa il Ven 17 Giu 2016, 22:44

Sul mio comodino ci sono alcuni libri che, più di altri, hanno contribuito – ognuno con peculiarità diverse - a formare ciò che sono e non limitano la loro valenza ad un’unica lettura, bensì acquistano significato maggiore ad ogni rilettura.
Uno di questi libri è “L’età Romantica” di Sir Isaiah Berlin. Qualcuno potrebbe pensare si tratti di una collana Harmony, in realtà Sir Berlin, per chi non lo sapesse, era un distinto signore che in vita è stato un filosofo, oltre che un valente politologo e diplomatico inglese – anche se nato in Lettonia ai tempi in cui faceva ancora parte dell’impero sovietico – e uno de maggiori teorici del liberismo. 
“L’ètà romantica” poi, non approfondisce temi su “ioamotetuamimenoiciamiamogliuccellinifannocipeifiorellinifannociop”, bensì tratta dei grandi temi politico-filosofici del romanticismo, ricercando le origini di ciò che siamo, spaziando da Rousseau fino alla centralità della libertà dell’individuo.
Due sono i motivi principali per cui apprezzo questo testo: l’uno è che il succitato sir Berlin aveva la capacità, rara e straordinaria di riuscire ad esporre argomenti complessi in maniera semplice e accessibile a tutti pur  senza cadere nel semplicistico e soprattutto senza stravolgere l’essenza, la completezza e la complessità delle tesi. Leggere per credere.
Una capacità che fa piazza pulita del concetto aristocratico di scrittura per elite che al contrario, propugna il pensiero del “più eseguo contorcimenti e più “so’ bbravo”, tanto per intenderci e che spesso, più che bravura, risulta un escamotage per gettare sabbia negli occhi di chi legge, il quale altrettanto spesso, di rimando, per timore di essere giudicato “ignorante” finge di “capire” anche l’inesplicabile.   
(e, nel suo “piccolo” – si fa  per dire, essendo l’autore italiano più tradotto al mondo – anche Guareschi – sia pur con temi “piccoli” e diametralmente opposti, aveva la stessa capacità di chiarezza espositiva).
 Chiedo scusa per questa introduzione che potrebbe sembrare una divagazione ma trovo doveroso a volte, premettere le fonti da cui si traggono ispirazioni e pensiero. Pensiero ed  ispirazioni che, ovviamente, non significa adottare in toto  ma che, più semplicemente,a differenza di altri, sentiamo più vicini alla nostra essenza, vuoi per esperienza che per educazione, che per condizionamenti esterni (dai quali nessuno è immune. Indiscutibilmente).
 
Detto questo e riallacciandomi ora alla chiarezza di esposizione, Charade, quando parli del mio modo di comportarmi...
 
...ritengo che anche questo tuo modo di comportarti , simile a molti che ti hanno preceduto, sia o diventi un “pericoloso” alibi , per tutti quelli che : passati, presenti o futuri , ne possano trarre esempio o pretestuoso motivo - “
 
che cosa intendi esattamente? Che potrebbe forse diventare "cattivo esempio"? (Ho sintetizzato)
Perchè? Per chi? A che pro? Per i passati, presenti e futuri, dici? Questa, perdonami, ma fa il paio con quella in cui mi si é  accusata di aver fatto scappare un nuovo utente con una mia battuta crepapelle Eppure dovresti ormai aver compreso che nessuno di noi  è nato sotto l'albero del bamba, nel senso che, sia pur in ambiti e con interessi diversi, siamo tutta gente con una notevole cultura e capacità intellettuale. E nessuno qui è secondo o subordinato a qualsiasi altro/a. Per carità, non è mia intenzione incensare e ancor meno autoincensarmi ma trovo necessaria oltre che doverosa questa considerazione perché a volte tu sembri pensare che siamo oltremodo influenzabili l’un l’altro/a. Parli di cordate o di mutuo soccorso o di avvocati a favore o sfavore di…come se non avessimo capacità, idee e considerazioni originali  che, se a volte possono coincidere, non per questo devono essere per forza considerati come “cordate concordate”.Salvo poi, e qui sta la contraddizione, pretendere che si partecipi a “guerre sante” (vedi la questione con la Turquoise) anche quando non ci appartengono, invocando il “mangiare comune!” 
E’ vero che qui ci si nutre ma è altrettanto vero che, come afferma la Turquoise, il cibo non ci viene elargito per gentile e caritatevole concessione, ma lo si paga, ognuno con il proprio contributo, piccolo o grande che sia, senza che qualcuno poi ne giudichi se l'ammontare sia più o meno "sufficiente". Mica siamo a scuola col profe che ci bacchetta le mani! ( e sappi che mi riterrei offesa nella mia capacità di intendere se tu ritenessi che il ritrovarmi sulle posizioni di Tara su questa questione, costituisse “cordata” o mutuo soccorso. Né Tara né io abbiamo necessità di tirarci vicendevoli volate. Che sia chiaro). 
Tutto questo, Charade, vorrei fosse compreso come difesa del principio perchè è in questa chiave che le mie parole devono essere intese. E non si cerchi di coinvolgermi in altro: non c'ero e per quanto possa avere qualche opinione al riguardo, sarebbe comunque presuntiva e quindi senza alcuna valenza.

Aggiungo poi, per essere ancora più trasparente,  che se si presentassero altre  “guerre”, vestirò la giubba con le insegne solo se ne sarò intimamente convinta e se la sentirò anche mia. In caso contrario, come Cincinnato mi ritirerò ma questo non mi toglierà il diritto di esprimere le mie libere idee.


Ecco, sono forse queste, Charade, le idee “pericolose”, sovversive  e di cattivo esempio che intendi?
O invece sono forse maleducata? O Scurrile? O irrispettosa ? O mi dedico a propaganda pericolosa? 
A cosa e per chi lo farei, al di là di me stessa? ( e anche in quel caso, a che mi gioverebbe?)


Per tornare a Berlin, un’altra ragione, non certo subordinata alla prima, anzi, è il ritrovarmi in molti temi e tesi da lui espressi.
Una delle tesi da cui traggo ispirazione (per così dire) si riferisce al concetto di libertà che non può prescindere, come quanto da tempo vado affermando (e non solo io, a cominciare da Kant, ad esempio) da quello _inscindibile!- della libera scelta.
A maggiore chiarezza, riporto il pensiero di Berlin al riguardo:


L’essenza della libertà è sempre consistita nella capacità di scegliere come si vuole scegliere e perché così si vuole, senza costrizioni o intimidazioni, senza che un sistema immenso ci inghiotta; e nel diritto di resistere, di essere impopolare, di schierarti per le tue convinzioni per il solo fatto che sono tue. La vera libertà è questa, e senza di essa non c’è mai libertà, di nessun genere, e nemmeno l’illusione di averla”


Ora, caro Charade, i concetti di libertà assoluta e libertà relativa che tu citi, hanno un senso e una logica relativamente al loro campo d'applicazione (ad esempio, se devo portare a termine un determinato lavoro in un certo modo non posso permettermi di fare ciò che voglio, così come non posso spogliarmi in pieno centro con la scusa di essere un naturista..e mille altri esempi si potrebbero fare)  ma quando si parla di Libertà di PENSIERO, io ritengo si possa manifestare liberamente e liberamente usare la facoltà di scelta. Per usare il tuo esempio, se  partecipo ad una festa, volontariamente e responsabilmente (ma tu, anche quando decidi di partecipare ad una festa, prima fai un’autoanalisi di responsabilità?) e quando sono lì mi accorgo che non mi sto per nulla divertendo o che le persone che partecipano mi annoiano o non mi piacciono, o qualsiasi altra cosa che in quel momento non mi va, secondo te dovrei andare  dal padrone di casa e intavolare una discussione sul perché e percome la festa non è, o non è più, di mio gradimento? (Magari a metà serata potrebbe capitare un mio ex che non mi va di incontrare e io, anche in quel caso, dovrei andare a spiattellare i fatti miei al padrone di casa o, peggio, sorbirmi l'ex?). Ma neanche se mi sparano! Mi limito ad andarmene, cercando educatamente di trovare una giustificazione che non manchi di rispetto al padrone di casa ma anche e soprattutto a me stessa, come succederebbe se rimanessi dove non mi va di stare.
In quanto alle regole, scritte e non scritte, sempre caro Charade, proprio tu, a proposito della querelle che ti ha contrapposto a Zak, nel rispondere al suo esempio di come ci si comporta abitualmente nei forum specializzati di fotografia, hai polemizzato,chiedendogli chi avesse e dove fossero scritte o stabilite le regole di cui lui parlava, reclamando un diritto di critica che andava ben al di là di quello convenzionalmente accettato.
E allora? In quel caso le regole, scritte e non scritte ma civilmente osservate, non valgono più? E perché questi pesi e misure diversi?
E per tornare al solito discorso che ci vede contrapposti, ribadisco ancora una volta che se una cosa o una situazione non mi piace più, o non mi stimola più, o mi viene a noia, o mi infastidisce, posso esercitare il mio diritto di scelta, liberandomene. E se le motivazioni addotte non piaceranno o non saranno ritenute convincenti, e/o non si addiverrà ad una sintesi, non per questo mi sentirò costretta a prolungare un disagio che prima di tutto toglierebbe rispetto a me stessa. Ancora una  volta ti ripeto che esercitando la facoltà di scelta, a quel punto la sintesi sarà quella di decidere di chiudere. Piaccia o non piaccia. E se qualcuno provasse a farmi sentire in colpa per questo, sarà unicamente un suo problema.

 




O il barbecue non funziona o tu non sai cuocere bene la carne...alcuni pezzi stracotti e altri ancora crudi...ritenta  Razz


Ultima modifica di lunarossa il Sab 18 Giu 2016, 07:20, modificato 1 volta (Motivazione : Lieve aggiunta per maggiore comprensione del testo)
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Aperitivo e primo piatto :

Messaggio  Charade il Mer 15 Giu 2016, 19:41

Come remotamente indicato , tiro fuori il barbecue , e predispongo la griglia mettendo per primo sopra d'essa il pezzo di “carne” più consistente da cui riprendo ed enuncio pubblica risposta , per quello che in ultimo Mp ti ho indicato come il principale o più idealmente “periglioso” parlare … cito qui testualmente :


da mp Charade Mer 25 Mag 2016, 18:40
%... Conoscendo i miei “polli” , scusa la metafora , ben sapevo che alla corta o alla lunga si potesse arrivare a queste conclusioni , che non sono ovviamente la soluzione ,,, ecco perché sto tanto insistendo sul ns dibattito attuale , sulla necessità di dover sempre andare fino in fondo alle questioni , poiché ritengo che anche questo tuo modo di comportarti , simile a molti che ti hanno preceduto, sia o diventi un “pericoloso” alibi , per tutti quelli che : passati, presenti o futuri , ne possano trarre esempio o pretestuoso motivo - “

Nel contesto del tuo paragrafo le altre risposte a seguire :
% Ho poi difeso il principio della libertà di ognuno di scegliere di accettare o no un confronto, e continuo a credere che questa sia un’espressione di libertà. Se tu la chiami disinformazione poco m’importa: i “fatti” che hanno portato alla discussione di un principio , secondo me sono ininfluenti. Vale l'affermazione del principio - Credo di aver detto e ri-ri-ri-petuto che quasi sicuramente mi sarei comportata in modo diverso ma continuo a difendere la scelta di potersi sottrarre a ciò che non ci aggrada, o non ci interessa o ci offende.
L'indiscutibile principio di libertà lo devi distinguere tra quella assoluta e quella relativa ; in un deserto od in una eremitica spelonca puoi far quel che credi , ma se sei in una comunità di persone, si stabiliscono relative regole libertarie facoltativamente non scritte o non dette ma ben civilmente osservate e che non possono ne devono prescindere unilaterlamente dagli altri/altre , altrimenti sarebbe irrispettosa anarchia-

Se partecipi volontariamente e responsabilmente ad una festa , ed ad un certo punto , di punto in bianco secondo la luna o il sole del momento , ti vuoi sottrarre alla medesima , allora te ne scusi per primo e poi ne rendi come minimo una motivazione plausibile per secondo - Sarebbe mancanza di rispetto ( l'altra faccia della bandiera di libertà ) non farlo o peggio ancora inventarsi scuse pretestuose od insultanti l'intelligenza di chi t'ascolta -

Pezzo cotto e servito in tavola … Bon appetiii … e mo me ne esco da qui ,,,,  tongue
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

rendez-vous

Messaggio  lunarossa il Mer 15 Giu 2016, 17:13

acc...ho letto stamani e così mi son persa il rendez-vous notturno ! Spero tu non abbia preso freddo...

Leggendo qua e là...caro Ch, credo tu abbia le tue belle gatte da pelare in giro : la Turquoise, nelle questioni di principio (per il merito non c'ero ), ci sa fare assai.
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Goal e palla al centro

Messaggio  Charade il Mar 14 Giu 2016, 19:39

CALCIO DI RIGORE  Da lunarossa il Mar 14 Giu 2016, 19:23
Ch, al solito spiazzante: scrivo nel tuo spazio e tu mi rispondi nel mio...altro che lampada di Diogene! 
Ahh ahh, sii , amo esserlo ,,, ma in questo caso se per te non c'è problema di sorta allora del diavolo Diogene non ci importa - 

Prendila con calma, nessuna fretta...era solo un appunto... le risposte possono aspettare, l'importante è che ci siano. Finchè ne varrà la pena, ovviamente 
Annnò ,,, questa sera metto la sveglia alle ore zero 3 e 15 minuti e 26 secondi per alzarmi e risponderti ... couffe-break

Magari nel frattempo se m i sentirò di entrare "a gamba tesa!", "tirando calci" (cit.) lo farò
io ci conto , l'importante è che li dai a me  che sono come Alì ,,, un buon incassatore  distratto

a presto
a stanotte , o al limite a demain ... buona serata a tout da qui .... 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

calcio di rigore

Messaggio  lunarossa il Mar 14 Giu 2016, 19:23

Ch, al solito spiazzante: scrivo nel tuo spazio e tu mi rispondi nel mio...altro che lampada di Diogene! Smile

Prendila con calma, nessuna fretta...era solo un appunto... le risposte possono aspettare, l'importante è che ci siano. Finchè ne varrà la pena, ovviamente Razz

Magari nel frattempo se m i sentirò di entrare "a gamba tesa!", "tirando calci" (cit.) lo farò tongue

a presto
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Charade il Mar 14 Giu 2016, 18:38

Re: No space no time , but CH. lunarossa Oggi a 14:44 Aec-messaggio num#33642
Salve Charade!
Leggendo gli ultimi messaggi nel forum, vedo tanta carne al fuoco e diverse questioni di principio da approfondire o da chiarire. È un periodo in cui non ho molto tempo ed inoltre, come hai detto tu, non si possono affrontare troppe cose insieme... nel frattempo, a tuo comodo di tempo e voglia, mi piacerebbe avere risposta a qualcuno degli interrogativi che ti ho posto qualche settimana fa. A presto
Si , hai ragione , ma siccome dopo il ns reciproco pelo e contropelo, hai lanciato messaggi d'impegno altrove , allora ho pensato di prendermela calma… Il tempo quindi di ritirar fuori il “barbecue” e si farà quello comunemente prospettato-

La questione è pur sempre la stessa: io sono uno e voi siete tanti/tante,,, in ragione di tempo dedicabile non è semplice - 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  lunarossa il Mer 25 Mag 2016, 18:22

Felice di averti ritrovata, Azzurra beertogheter
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Azzurra il Mer 25 Mag 2016, 12:23

E' proprio vero che il dialogare e' la sola strada per chiarirsi, scusarsi, comprendere e continuare i rapporti, guardando avanti.
Soprattutto quando ci sono affetto e stima.
Sono felice di essermi chiarita con te, Lunarossa.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  annali il Lun 23 Mag 2016, 20:03

"Mrs green ,
ti avevo re-invitato solo per agire con ironica leggerezza"


Ah, solo per questo???
Cmq sappi, che l'intenzione era SOLO di rispondere a Lunarossa su quel dubbio espresso, e nient'altro se non per chiedere scusa  nel caso avessi travisato. nessuna intenzione di ri-sollevare polveroni, però, stammi a sentire bene pure tu: se mi si tira in ballo, permettimi abbia ogni diritto d'intervento. 
E non accusare sempre me di portare lo scompiglio, non è giusto non è corretto... Chi è qui dentro che soffre di "vittimismo"? Ne ho patito di sgherri da parte di tutti, te compreso e non di meno, sono ancora qui. Si è alterata a dismisura la realtà e sempre a mio danno, chissà perché??? 
Mi cacci nell'angolo??? dedicarmi solo a certi spazi??? Non mi va... 
Grazie tante dell'invito "solo" per "ironica leggerezza" , se hai bisogno di un clown aspetta la prossima venuta di un circo in città... Ci siamo intesi bene, my dear??? Coccolati pure chi ti pare, come sempre...


Ultima modifica di annali il Lun 23 Mag 2016, 20:41, modificato 2 volte (Motivazione : tagli)
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6913
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

la tela del bagno...

Messaggio  Charade il Lun 23 Mag 2016, 19:29

,,, uhmm , no , non era il bagno ,,, vabbeh giornata campale , come ogni lunedì che non si rispetti ,,, perdonate quindi se salto temporaneamente risposte contestuali , ma secondo quanto avete qui scritto in questo w-e , devo agire con sintesi e priorità :

Mrs green ,
ti avevo re-invitato solo per agire con ironica leggerezza , ma tu non c'è niente da fare , non sai rinunciare a queste sollecitazione pregresse … Hai ampi spazi tutti tuoi , dove eccelli in divulgazione , ma perché non ti dedichi solo a quelli e magari non li riorganizzi secondo quanto anticamente diciamo ?

Mrs Azurèe ,
idem come sopra , visto che per far pace o litigare bisogna essere sempre in due , vi avevo pregato di ignorarvi per le vs questioni private o relegarle se volete nell'uso degli Mp - Comprendo per altri aspetti , che a volte questa realtà di colloquio quotidiano ti stia stretta , ma fai come me che mi sono imposto che 2 o più giorni alla settimana (per me il w-e) stacco da tutto quello che può essere pc-smart or stupid phone etc uffa bla -

Ma per il bene di questo consesso , mi/ci volete dar retta e soddisfazione ? Su dai cosa vi costa ?

Mrs Scarlet ,
è ben evidente che ambedue nel ns novello ri-annusarci , in fatto di dialettica , siamo dotati entrambi dei ns rispettivi “effetti speciali” , molti dei quali da ricollocare ,,, Siccome c'è molta carne al fuoco , necessaria a stabilire la griglia generale , allora per esperienza , conviene cuocere un pezzo per volta , altrimenti o non si cuociono bene o per quanto tali risultano tutti od in parte indigesti -

Il più immediato in ordine d'importanza è che qui siamo tutti pari e nessuno ripeto , nessuno si può permettere di decidere chi resta e chi lascia… Analogamente , trovo pretestuoso che siccome ci siano immancabili difficoltà di comprensione , allora invece d'intavolare una normal dialettica , ci si offenda facilmente tanto da dubitare ogni 2x3 se si è ben accetti o no -

Questa esperienza di mondo sociale , è stata già più volte descritta “analiticamente” nel suo “recinto” dedicato :
http://j-pheonix.forumattivo.it/t850-il-mondo-social
Per essa , se già non l'hai fatto , ti chiedo di aver pazienza ed umiltà nell'andar ad acquisire info essenziali , nel caso non le conoscessi , su cosa sia effettivamente un luogo social , i suoi numeri e le sue composizioni statistiche ,,,

Parallelamente per prendere altro respiro , non ci fissiamo solo su queste diatribe , che seppur fondamentali ed importanti da risolvere, andrebbero ricollocate coi loro tempi e con le loro ridefinizioni -

In attesa o sottesa a ciò , ci sarebbero ad esempio : Marc , Karl , Mia e Fabiana e chissà quant'altri/altre ancora , che aspettano di essere “massacrati” paradossalmente da me , rispetto a voi che me ne volete fare eufemistica o aliena versione ,,, vi ricordo che solo un maschietto può capire la psiche di un suo consimile e siccome noi masculi siamo geneticamente delle femmine mancate , solo per un cicinin x o y che sia , allora abbiamo anche prevalenza su quella femminile,,, il contrario sarà ben difficile dimostrarlo ,,, e se fosse possibile confutarlo allora sarebbe materia di buona ulteriore argomentazione ,,,

Mrs Turquoise ,
Idem come sopra ,,, la tua Fabiana nun se sarva , ne in questa vita ne in quella a venire ?
pirat
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

?

Messaggio  lunarossa il Lun 23 Mag 2016, 11:56

Guarda Azzurra, non so proprio più  cosa dire. Ho risposto a quanto tu hai scritto. Non ho parlato né  di ragione, né  di torto. In quanto ai chiarimenti sei tu che non ti ritieni soddisfatta di quelli tra noi intercorsi. Io non avrei mai tirato fuori queste cose. Mai.
E a questo punto, senza tanto recriminare, preferisco chiudere questo triste spettacolo.

Buona fortuna
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Azzurra il Lun 23 Mag 2016, 11:30

Ma che stai dicendo Lunarossa? Capovolgi pure tu la realtà? 
Ho ri-scritto qui pubblicamente solo il pubblicabile e la verità che TI AVEVO DETTO A VOCE perché pare proprio che tu non abbia capito un tubo o vuoi solo avere la ragione?

I calci in faccia li ho ricevuti io a questo punto anche da te. Amareggiata tu?

Che cosa ti dovrei chiarire ancora? Ti ho già detto tutto a voce e se annalisa ti ha fatto venire dubbi, LEGGI IN SAFE ZONE. 

Fuor di "manie di persecuzione" , si ottiene il risultato da qualcuno/a auspicato.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Precisazioni

Messaggio  lunarossa il Lun 23 Mag 2016, 11:20

Cara Azzurra,
Ritengo assolutamente fuori luogo le tue osservazioni relativamente alla parte che mi riguarda: se avevi rimostranze  personali da fare nei miei confronti non avresti dovuto utilizzare questo spazio pubblico.
E mi  preme chiarire poi che il mio concetto di amicizia non si basa su quante volte ci si sente/vede ma sul sentimenti. Si puó stare anni senza sentirsi o vedersi e incontrarsi poi come se l'ultima volta fosse stato il giorno prima. E non è  vero che i rapporti tra noi si fossero interrotti, nonostante lunghi periodi di silenzio da parte mia. È  vero che sei stata tu quasi sempre a chiamarmi ma è altrettanto vero che ne sono sempre stata felice e non ho mai pensato che  la frequenza delle telefonate fosse/sia da parte tua un metro di misura amicale. E la prova provata di quanto affermo è  che sono qui.
Ed inoltre, dopo innumerevoli discussioni/chiarimenti dove alla fine pare avessimo trovato un accordo (a proposito di sintesi) trovo scorretto che a distanza si ripropongano le stesse cose.
Di questo gruppo fa parte anche la mia entrata nell'AeC, ritenuta da te"strana". Non so che dirti, la motivazione l 'ho data ma se vuoi a tutti i costi  vedervi qualcosa di strano, non so proprio come convincerti che a volte,come in questo caso, la spiegazione più  semplice è quella giusta.

Detto questo, so bene che le note a piè' di pagina non sono indirizzate a me: le ho scritte io!   E autorizzare/sollecitare un intervento da parte degli altri utenti del forum non significa che se ne debbano sentire obbligati e nemmeno che debbano darmi ragione. E comunque quel post voleva dare risposte ad Annalisa che si era scusata di "intromettersi" in un discorso tra me e charade. E ribadisco che nel momento in cui charade parla al plurale, il messaggio che mi arriva è  che interpreta il pensiero di tutti voi e a questo punto mi interesserebbe chiarirlo. Non vuoi farlo? Non ne hai alcun obbligo e difendo la tua scelta a prescindere. Ma poi non venire a lamentartene.


Dicasi uguale per il prosieguo: nella risposta a charade, Annalì era stata da me nominata a soli fini di ricostruzione cronologica così come la risposta relativa alla zona privata alla quale non ho accesso. E nonostante tu mi avessi detto diverse  molte di chiederne l'accesso, non l ' ho mai fatto perché  ritenevo e ritengo di non doverlo chiedere ma che sia facoltà  dell 'amministratore concederlo.

Ti confesso che tutto questo mi amareggia, soprattutto per i calci in faccia che, proprio da te, ritengo di non avere mai meritato.

Agli altri utenti chiedo scusa per la digressione, augurando loro un felice proseguimento di giornata.
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Azzurra il Lun 23 Mag 2016, 09:34

Prego mr. fehér di sistemare il mio scritto qui sotto che in anteprima era normale mentre qui postato é un gran pasticcio.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

la catarsi comunque?

Messaggio  Azzurra il Lun 23 Mag 2016, 09:31

Le note a pié pagina non erano indirizzate a te, Lunarossa! 


Non sopporto, da sempre e fin dai tempi del maskaf, che mi si rivolga,così come mi arriva l'ultimo invito, in modo per me autoritario con: ti autorizzo o sollecito. Grazie per il permesso ora tuo e domani di un altro/a ma, in nome della decantata libertà, scrivo solo se lo voglio io e poi sono cavoli solo miei i reciproci giudizi e responsabilità . Mio handicap questo ma ho da cambià na valvola.

Non commento pure l'ultimo comportamento di Annalisa che oramai non mi stupisce più!

Charade, hai invitato mrs. green a ritornare e lei lo ha fatto con la scusa di difenderti non si sa da cosa e da chi!!! e l'hai invitata pur sapendo che lei mi detesta. Ora non puoi obbligarmi a dividere questo spazio con lei. Basta.
Da parte di annalisa, chi di meglio da prender come capro se non la sottoscritta, amica di lunarossa, per deviare, ferire, distruggere .., e certamente NON PER IL BENE DI QUESTO FORUM. 
Io ero entrata qui e qui sono rimasta ma adesso sono stanca di sentirmi vomitare addosso
le mistificazioni - invidie - frustrazioni - megalomanie eccetera eccetera di alcuni/e.


Lunarossa, lo diciamo pure qui pubblicamente che tu ed io, quando dopo 3 anni di silenzio, sei approdata in ar c en ciel,  abbiamo avuto telefonicamente una discussione/pseudo litigio e successivo sperato da entrambe chiarimento che mirava alla pace??
Quello che potresti o potrai - di mio - leggere in zona privata, te l'ho detto a voce e senza remore o problemi.


Entrando qui, tu non hai detto però propriamente il vero per quello che riguarda me e te.
NON é vero che in questi 3 anni di silenzio abbiamo avuto sempre contatti e te l'ho fatto notare senza timore o falsità. Ti ho chiamata IO solo qualche volta e, per il fatto di avere voluto stare fuori pure da me, nel tempo mi hai dato motivazioni vaghe,sfuggenti, diverse che non sono quelle fornite qui.


So quali sono i tuoi problemi che affronti nella realtà e me ne hai sempre resa partecipe, avendo tutta la mia comprensione. Poi se ad un certo punto hai ritenuto di dare un taglio con il fuori, compresa me, sarà stata una mia carenza ma allora mi sono chiesta il perché e quando sei approdata qui me lo sono chiesta pure e te L'HO ANCHE DETTO!!!
E' una colpa rimanere stupiti, chiedersi il perché? E' concesso solo agli altri dare giudizi?
Ti ringrazio Lunarossa per avere difeso me ma soprattutto hai difeso l'evidenza e certo il coraggio e l'onesta non ti mancano.
Poi se voglio ti copia-incollo tutti i miei scritti che ti riguardano che stanno là nella safe zone, altrimenti chiedi di poterli leggere.
Dopodiché me ne andrò.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Note a piè' di pagina

Messaggio  lunarossa il Lun 23 Mag 2016, 05:07

Charade ha espresso giudizi sul mio comportamento usando il plurale. Pertanto, a meno che isso non sia diventato Papa e quel plurale sia da intendersi maiestatis,  ha parlato a nome di tutti,voi, perciò  per quanto mi riguarda, siete tutti, più  che autorizzati sollecitati ad intervenire, per confermare (o eventualmente smentire... sai mai?) le sue affermazioni;


Annalí , il tuo nome ricorrente in questo caso era strumentale alla cronologia della ricostruzione ;


Non sono autorizzata alla sezione privata e dubito lo saró in futuro:domine non sum dignus ;


Ultima modifica di lunarossa il Lun 23 Mag 2016, 05:23, modificato 1 volta (Motivazione : Lieve aggiunta per maggiore comprensione del testo)
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

pagina bianca - non c'e' nulla che racconti di piu' di una pagina bianca

Messaggio  Azzurra il Lun 23 Mag 2016, 00:54

.






















                                                                                                      Neutral censored

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  annali il Lun 23 Mag 2016, 00:38

Bene, almeno avremo chiarito questo mio " inciampo", chiamiamolo così, e poi ognuno si faccia il suo, o la sua. Non chiedo altro...
Buonanotte!
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6913
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Azzurra il Dom 22 Mag 2016, 23:39

@ Lunarossa


Per me puoi leggere i miei scritti - tutti-, 


nella Sezione Privata dalle origini ai giorni nostri.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  annali il Dom 22 Mag 2016, 22:35

Chiedo scusa se mi permetto d'inserirmi in questo tuo dialogo privato con Mr Charade ma vedendo che il mio nome compare a più riprese, come un "leitmotiv"  mi sento in dovere di chiarire almeno quanto riguarda questo "stralcio", e cioè:
"E ancora, ho risposto alla stessa Annalì quando essa stessa mi ha tirata in ballo mettendo in dubbio le mie affermazioni."

"tirata in ballo" Io a te??? Mi hai dato addosso con una foga che... ma lasciamo stare, non importa più, ho capacità di ripresa insospettabili...quello che ora voglio chiarire è il punto dubbioso su specifica affermazione, se come credo sia riferita alla partecipazione "forzata" di Mrs Azzurra nella Piazza di Mr Nanni... 
Se sono stata tratta in inganno dalla dichiarazione della signora (in Sezione Privata) sul lungo silenzio intercorso tra voi, nessun problema a chiederne scusa...
Se sei abilitata a tale spazio, ne puoi trovare conferma dal messaggio di suo pugno:Azzurra ha scritto:@Mr. Fehér

Saluti


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6913
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

specchio delle mie brame....

Messaggio  lunarossa il Dom 22 Mag 2016, 19:47

, mettici a posto (se vuoi) il postato precedente, marcando più leggibilmente il mio citato + il tuo citato dal tuo novello postato , 


L’ho fatto quasi subito. A me risulta diversificatamente colorata e differenziata  la citazione dal postato

Come ti si vede , come ti vediamo :



Parli al plurale: nome, cognome, famiglio e casato di chi ti ha rilasciato delega di giudizio a suo nome e intanto risponderò alle tue osservazioni considerandole tue personali

...di te abbiamo sempre avuto un'immagine di persona solida ed ironica ...
Se poi a rigor di proseguimento , ci siano e ci siano state da parte tua alterne discutibili flessioni unilaterali, questo è sotto gli occhi campanari di noi tutti/tutte,,,



Fammi una distinta delle flessioni cui ti riferisci e elencami i deleganti dagli occhi campanari 

Che questo tuo modo di comportarsi per te è anomala norma , io mettendolo in preventiva luce , ne pongo sfanghevole forma -


Non capisco: con parole chiare (sai che non brillo per intellighenzia) vorresti spiegarmi in che consiste la sfanghevole forma che metti in preventiva luce?


Sei entrata qui , ironicamente o no , sferrando disinformatamente , “calci” a destra ed a manca,,,


sono entrata qui pensando di poter esprimere liberamente le mie opinioni e così ho fatto.
 A volte ho usato l’ironia, è vero, ma non ho mai insultato alcuno, così come non ho mai usato linguaggio scurrile e/o offensivo, anche quando sono intervenuta pesantemente, come ho fatto con il sor nanni. 
Non conoscevo le ultime vostre diatribe con  lui, è vero, ma come ho già detto, lo disistimo da così tanto che non mi è parso vero di acciuffare l'occasione per dirglielo. E' stata 'na soddisfazione!!


Ho poi risposto all’attacco di Annalì e successivamente chiarito con la stessa. 


Successivamente ho puntualizzato  quanto affermato da Annalì nei confronti di Azzurra: se tu sentissi accusare qualcuno di qualcosa e sapessi che le accuse sono false, forse staresti zitto o forse no. Sarebbe comunque una libera scelta tua. 


Personalmente ho pensato – e continuo a pensare – di aver fatto bene ad intervenire per quel che sapevo (specificandolo pure).


E ancora, ho risposto alla stessa Annalì quando essa stessa mi ha tirata in ballo mettendo in dubbio le mie affermazioni.


Ho poi difeso il principio della libertà di ognuno di scegliere di accettare o no un confronto, e continuo a credere che questa sia un’espressione di libertà. 
Se tu la chiami  disinformazione poco m’importa: i “fatti” che hanno portato alla discussione  di un principio , secondo me sono ininfluenti. Vale l'affermazione del principio


Credo di aver detto e ri-ri-ri-petuto che quasi sicuramente mi sarei comportata in modo diverso ma continuo a difendere la scelta di potersi sottrarre a ciò che non ci aggrada, o non ci interessa o ci offende.


Altri “calci” potrebbero essere le mie “critiche” all’organizzazione del forum. Ho ribadito fino alla nausea che sicuramente erano difficoltà del tutto personali e ho dato  la mia disponibilità – dietro tua proposta – ad occuparmi della sistemazione ma insieme ad altri, il che, tradotto, significa che non ho intenzione, per rispetto di chi è qui dall’inizio, di fare il direttore dei lavori (tanto per usare un gergo cantieristico che mi è molto famigliare) ma di collaborare insieme con gli altri al fine di migliorare l’agibilità del forum. 
Dopo di che, a parte il tuo beneplacito,  non ho avuto altri riscontri

Ora finché lo fai con me o con chi hai alterna e reciproca confidenza, val bene poichè così reciprocamente convenuto, ma farlo con chi presumibilmente non si conosce non sarebbe per il forum molto appropriato ...  



Oltre ad esprimere quanto penso, quale altra “confidenza  inappropriata” , e con chi, mi sarei presa?


Prendi ad esempio il nuovo/nuova arrivata ( tal JulianEnnis259 ) se dici :
“Gli/Le è stato spiegato bene in che guaio si sta cacciando?”
me lo fai scappare prima del tempo - 


beh, Charade, con questa sento proprio le tue unghie grattare sullo specchio. Secondo te sarei io che con una battuta ho fatto scappare il/la nuovo/a arrivato/a? Si presume che se uno decide di iscriversi da qualche parte, lo faccia dopo averne presa, anche solo distrattamente, una visione. (Io mi sono registrata perché qui c’erano – ci sono – persone che stimo ed ero in sospeso da molto tempo). 

Ma non venirmi a dire che una battuta, tra l’altro ben individuabile come tale,  scritta dopo averle dato – nello stesso messaggio – un caloroso benvenuto preventivo ( con tanto di fiorellino sorridente), l’ha fatta/o desistere dalla frequentazione! 


Tra l’altro, il giorno prima che io entrassi qui, si era iscritta un’altra/o utente (ho letto il benvenuto ) che poi mi pare sia scomparsa come neve al sole (o mi è sfuggito qualcosa?). 
Sono sempre stata io? 
 
E comunque, di 24 utenti iscritti, togliendo quelli che se ne sono andati sbattendo, più o meno lecitamente e/o maleducatamente la porta, quanti ne siam rimasti?
 Anche in quel caso, a distanza, la malefica che ha fatto loro paura sarei io?


Occhio, malocchio…bibidibobidi bu… eddai Charade, spero davvero che queste non siano considerazioni che vengono dal tuo sacco perchè davvero non sono degne di te.

Ora vediamo se corrispondentemente all'ironia , ne adotti o sopporti con buon grado anche l'autoironia ,,, Sai il giochetto è sempre quello , se alle api dai latte e miele , cosa vuoi si capisca , la vera personalità la puoi vedere solo nella difficoltà ,,, se una persona vuol essere ironica , vediamo come reagisce quando la si ripaga con la stessa moneta -


Molti (anche qui alcuni) potrebbero dirti che la prima a prendere in giro me stessa sono io. Non pretendo che tu ci creda ma almeno concedimi di aver capito che non sono tipo da indulgere in inutili e vuote vanterie.  E' vero però che se colgo anche solo un briciolo di malafede, di malignità o tentativi di coercizione - voluti o no - non faccio nessuna fatica a diventare sgradevole.



Io ho sempre indicato come la mia azione , discutibile finché si voglia , è sempre e solo conseguenza di come si comportano altri/altre ; così è successo per quelli prima di te , e medesima condizione sarà per quelli dopo di te , inclusa te -

Può darsi che con gli altri/e il tuo modo di agire sia conseguente ma nel mio caso,  le tue insistenze sulle cose “sospese” , con le conseguenti accuse di sfangamento, di falsità, inaffidabilità etc..etc..etc… a che diavolo sono conseguenti? 



Straripeto che MAI ho usato nei tuoi confronti termini o locuzioni offensive mentre tu, bel bello, ti sei permesso e continui a permetterti di farlo.


Per parecchio, checché tu ne pensi, ho preso col sorriso le tue… “estemporaneità”… ma mi va giù la catena quando oltre al perseverante e offensivo bacchettare, oltre a tentare di rivoltar frittate mi si accusa pure di disonestà!


Ergo, la domanda è: le regole valgono per tutti o solo per me?

Ci siamo sfondati di concetti teorici di alterna reciprocità ,,, quindi col sorriso sulle labbra me ne hai dette di ogni , ed io di conseguenza idem , poichè così tra noi convenuto , ora stai qui a chiedermi scuse ?



Le scuse non te le ho chieste per i concetti teorici – figuriamoci, son qui a "sfondarmi" per propugnare la libertà di ognuno, anche quella che non ci piace! -,  ho semplicemente detto di smetterla di accusare imbastendo falsi teoremi sulle mie priorità, perché SE tu le conoscessi dovresti vergognarti e chiedermi scusa. Il concetto è completamente diverso. Prendine atto.

Ma il gioco così non funziona , o se vuoi farlo rifunzionare allora ridiscutiamone questione - 


Charade, io ti ho ormai detto come la penso e soprattutto hai constatato come sono,  anche se c’è sempre spazio di miglioramento ( ma non so come verrebbe inteso da entrambi).

Io credo che la ragione per cui tutti siamo qui è la base comune del libero pensiero ma dopo questo, ognuno di noi può avere idee, convinzioni, credenze e modi diversi che valgono e pesano esattamente quanto quelli degli altri.


 Fin dall’inizio ti ho promesso che sarei stata onesta e chiara. Per quanto mi riguarda, credo di aver mantenuto fede all’impegno. 
Ma se vuoi dirmi che non corrispondo alle tue aspettative e per questo non sono qui gradita e che non ti/vi vado bene, per me nessun problema. 
Prenderò atto che queste regole non fanno per me così come voi prenderete atto che io non faccio per voi. 
Prometto che non piangerò, non mi strapperò le vesti ed i capelli e sono sicura che altrettanto farete voi. 
Anzi, sono quasi certa che ci sarà qualcuno che ne gioirà: una in meno, evvai!!!

Non mi voglio dilungare , poiché in estrema sintesi così tu mi/ci appari



Rieccoci con quel “ci”. Non siamo in tanti, fammi l’elenco (tu e l’Annalì siete scontati) di coloro ai quali "appaio" (magari metto su un businessino che Medjugorje mi fa un baffo!) così deleteria

Il luogo sociale , v, è un luogo dove volontariamente e si spera responsabilmente , ci si rimette in gioco , ....

 - La vita privata non ha nulla da spartire con questi luoghi se non per una generale congruenza di comportamento - Le priorità ovviamente vanno di conseguenza , come per te così per tutti/tutte -
Io per parte mia mai mischiate le due cose insieme , sia per me che per altri/altre - Se ho tempo libero , sono qui in rete  , altrimenti la mia vita privata ha prima osservanza
-  


Il principio ci trova concordi. Peccato però che le tue illazioni teoretiche, abbiano mischiato a sproposito le due cose.

Questo dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, che tra il dire e il fare….c’è di fianco il pensare
 
Indipendentemente dalla rete, quando ho occasione (sempre troppo poco) di avere tempo libero, mi dedico alla lettura, al cinema, al teatro, alle/gli amici/che... (in questi anni ho vissuto benissimo senza social e non sono morta) . 
Non nego che la rete e il forum mi diano piacere ma il piacere è intimamente connesso ad una scelta che non abbia coercizioni e tantomeno scadenze.


waiting
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

To be or not to be Bee …

Messaggio  Charade il Ven 20 Mag 2016, 19:26



Nel tempo che ti rispondo per l'altra sfiziosetta questione sospesa del come ti vediamo io/noi , tu pf, mettici a posto (se vuoi) il postato precedente, marcando più leggibilmente il mio citato + il tuo citato dal tuo novello postato , poiché volendo mettere in stand-by la corrente versione in modalità contestuale, vorrei a questo punto , per evitare d'incancrenirsi ulteriormente , fare ricorrente diversa sintesi -

Come ti si vede , come ti vediamo :
Dagli albori maskiaffiani , di te abbiamo sempre avuto un'immagine di persona solida ed ironica ...
Se poi a rigor di proseguimento , ci siano e ci siano state da parte tua alterne discutibili flessioni unilaterali, questo è sotto gli occhi campanari di noi tutti/tutte,,,

Che questo tuo modo di comportarsi per te è anomala norma , io mettendolo in preventiva luce , ne pongo sfanghevole forma -

Sei entrata qui , ironicamente o no , sferrando disinformatamente , “calci” a destra ed a manca,,,
Ora finché lo fai con me o con chi hai alterna e reciproca confidenza, val bene poichè così reciprocamente convenuto, ma farlo con chi presumibilmente non si conosce non sarebbe per il forum molto appropriato ...  Prendi ad esempio il nuovo/nuova arrivata ( tal JulianEnnis259 ) se dici :
Gli/Le è stato spiegato bene in che guaio si sta cacciando?
me lo fai scappare prima del tempo - 

Ora vediamo se corrispondentemente all'ironia , ne adotti o sopporti con buon grado anche l'autoironia ,,, Sai il giochetto è sempre quello , se alle api dai latte e miele , cosa vuoi si capisca , la vera personalità la puoi vedere solo nella difficoltà ,,, se una persona vuol essere ironica , vediamo come reagisce quando la si ripaga con la stessa moneta -

Io ho sempre indicato come la mia azione , discutibile finché si voglia , è sempre e solo conseguenza di come si comportano altri/altre ; così è successo per quelli prima di te , e medesima condizione sarà per quelli dopo di te , inclusa te -

Ci siamo sfondati di concetti teorici di alterna reciprocità ,,, quindi col sorriso sulle labbra me ne hai dette di ogni , ed io di conseguenza idem , poichè così tra noi convenuto , ora stai qui a chiedermi scuse ? 
Ma il gioco così non funziona , o se vuoi farlo rifunzionare allora ridiscutiamone questione - 

Non mi voglio dilungare , poiché in estrema sintesi così tu mi/ci appari -

Ps., & nb :
Il luogo sociale , virtuale o reale che sia , è un luogo dove volontariamente e si spera responsabilmente , ci si rimette in gioco , e da questo punto di vista in valore assoluto , nulla di differente ,,, ovvero così come ci si comporta qui , ci si comporterà lì o là - La vita privata non ha nulla da spartire con questi luoghi se non per una generale congruenza di comportamento - Le priorità ovviamente vanno di conseguenza , come per te così per tutti/tutte -

Io per parte mia mai mischiate le due cose insieme , sia per me che per altri/altre - Se ho tempo libero , sono qui in rete  , altrimenti la mia vita privata ha prima osservanza -  
Il resto a prossima settimana -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

carinerie & affini

Messaggio  lunarossa il Ven 20 Mag 2016, 11:57

Non prendiamoci in giro almeno tra noi quando a parità di maior , dai precedenza ad altro/altri , allora non ti si crede
 
La presa in giro non fa parte delle mie abitudini, non so delle tue.  Forse dei tuoi timori?  Vuoi cortesemente spiegare da dove ti deriva siffatta convinzione? Chi sarebbe/ro altro/altri ai quali darei precedenza? Se veramente tu sapessi quali sono le mie maior , non ti permetteresti di adombrare nemmeno minimamente le mie motivazioni. 
Che non ho intenzione di rivelare ma ti basti sapere che forse sarebbe una delle poche volte in cui – se la tua coscienza te lo consentisse – dovresti vergognarti e chiedere scusa.
E comunque – tanto per completezza – sappi che l’AeC non è il mio unico e precipuo  interesse e che ritengo di non avere alcun obbligo di occuparmi di esso in ogni momento libero o di dover fornire giustificazioni se così non è.
 
, esattamente le stesse questioni già viste e ripercorse con mrs Blue , che ti ha delegato infaustamente, invece di prendersi anche lei la propria responsabilità immantinente , chiamasi cordata concordata o avvocatura  convenzionata – 
 
Non so quali siano le questioni cui ti riferisci. Io e Mrs Blue NON ABBIAMO ALCUN RAPPORTO al di fuori dei messaggi scambiati qui. Ed è sotto gli occhi di tutti che essa  non mi ha rilasciato nessuna delega, fausta o infausta che sia! E tanto per chiarire una volta per tutte, l’unica con la quale ho rapporti regolari  è  Azzurra – ci conosciamo personalmente, famiglie comprese, ormai da anni - e saltuariamente  Tara,  la cui conoscenza è limitata ai soli rapporti telefonici. Di altre che sentivo in passato ho perso traccia da molto tempo e ti confesso che, in alcuni casi, ne ho autentico rammarico.
Le spiegazioni  ti sono fornite per libera scelta pur non essendoti neanche minimamente dovute, ma visto che insisti a imbastire suggestivi teoremi , aggiungo  che quando ci capita di parlare delle cose del forum ( e non solo) accade molto più spesso di pensarla in modo  diverso che il contrario e nessuna di noi, per correttezza nei confronti dell’AeC e di noi stesse in primis, si permetterebbe di cercare di influenzare le altre con le proprie idee. Si chiama Onestà. E metterla continuamente in dubbio è invece il suo esatto contrario.

Premettendo che mi stai sottovalutando



Credo sia esattamente il contrario: sei tu che sottovaluti me e sopravvaluti te


estendi questo concetto con la mia risposta che ti avrebbe dovuto far capire….


Vero..le tue risposte sono sempre illuminanti…mi mancava davvero qualcuno che, oltre ad organizzarmi il tempo libero, mi illuminasse la Via

ti sei già dimenticata di come mi hai definito in passato ?



Si. Ripetimelo per favore


ma abbi il coraggio di fare : nome , cognome , famiglio e casato ,


bene, visto che me lo chiedi, parlo di Annalì – cognome, famiglio e casato lo omettiamo per evidenti questioni di privacy - che mi/ci ha definito stalker( e questo è solo un esempio), parlando di minacce, molestie, attenzioni indesideraebste e altre piacevolezze del genere. (devo riportarle per intero?).  Aggiungi pure che in questi giorni ci ha dato delle galline (ma questa la prendo come una boutade)e poi si indigna e  starnazza da vittima quando Azzurra (o io) la manda a quel paese? Beh, non c’è stato bisogno di nessuna cordata per dire che, se pur all’inizio io stessa avevo stigmatizzato la reazione di Azzurra, Annalì se l’è meritata tutta! (soprattutto alla luce di quanto accaduto in seguito)
Questo io penso.


 Almeno ti prendi reale responsabilità delle cose che scaltro-sfangatamente vorresti far dire ad altri –
 
Ma da dove trai queste fantasiose convinzioni? Scaltro-sfangatamente? Mai fatto dire ad altri quello che sono benissimo in grado di dire io stessa. E nessun timore a farlo.

Lo diventi nel momento in cui valuti una sola situazione ma non valuti equilibratamente le altre che hanno concorso a determinarla - 


Un giudice può/deve valutare equilibratamente ( spesso senza riuscirci, nonostante sia il suo mestiere), per tua definizione, io sono un avvocato. Lo hai dimenticato?


Esattamente , il problema maggiore è che anche lo si scriva, ognun legge ed interpreta ciò che più gli conviene


Tanto per farmi capire, fammi per favore un esempio di diversa interpretazione delle parole sopra riportate e che puoi ritrovare nell’open-space o in qualsiasi altro spazio di questo luogo


Se tu fossi non parziale , è innanzitutto la colpa per cui qui stiamo discutendo , poi se “ego-mi absolvo”, allora non fai altro che peggiorare il giudizio generale che vuoi/puoi dare di te – 



In così poco tempo sono riuscita a farmi una fama generale tanto negativa? Addirittura in peggioramento…fammi nome, cognome, famiglio e casato dei membri della commissione – o del tribunale competente - che elargiscono tali generali giudizi…che se ne assumano la responsabilità, anzichè scaltro-sfangatamente  defilarsi. Epperbacco, per validare e accettare un giudizio devo pur riconoscerne preventivamente  a qualcuno l’autorità! -

Siamo tutti umani ... ma come detto in precedenza c'è chi sbagliando più di altri diventa anche inaffidabile - 


aggiungo inaffidabile alla lista delle carinerie che mi riservi


lasciamo perdere questi ri-tornelli etici a andiamo ai “fatti” di cui ti si aspetta da molti passaggi a queste parti - 


 Poiché ritengo di partecipare regolarmente ( a volte letteralmente “rubando” il tempo) alla vita del forum, ti prego di farmi un elenco dei “fatti” cui ti riferisci  - so che ci sono cose in sospeso ma non ho mai pensato avessero una scadenza e se ce l’hanno non so che farci: le mie maior – o altri leciti interessi -  hanno la precedenza assoluta, ti piaccia o no! 


Per risolvere prova a riportarne uno a caso o a piacere e lo si discute in concreto , poi vediamo dove sia il presunto insulto

- Troppo facile e fondamentalmente scorretto sparare così nel mucchio selvaggio – 


Senza scomodare altri: falsa, codarda, inaffidabile, scorretta, fangosa e sfangosa, poco intelligente, cospiratrice, ignorante… etc.. alcuni degli aggettivi/concetti da te elegantemente a me riservati (alcuni li trovi qui, altri posso procurarli da pregressi tuoi scritti a me indirizzati). 
Vogliamo discuterne? 
E soprattutto, con parole CHIARE vuoi dirmi da cosa l’hai desunto? Senza limitarti a vaghezze tipo “ il tuo comportamento” “sbagliando più di altri” “ sparare nel mucchio”..etc.. quantifica e contestualizza le tue affermazioni: dove?come?quando? Se non continuassi a stimarti per altre cose (pensa che  a volte – non t’allargare - mi è perfino capitato di essere d’accordo con te. Non adesso) l’impulso sarebbe quello di mandarti a raccogliere ortiche a mani nude. Per il momento mi trattengo.

Non capisco quale che sia la logica teoria a cui andrei contro : 
la coerenza è la base di ogni dialogo , se poi questo prosegue ad oltranza dipende anche dal mio interlocutore/ice ,,, dipendesse da me , arriverei al “bivio” in 3 canonici passaggi - (tesi ,antitesi e sintesi) – 



e secondo te, insultando sulla base  di cervellotici teoremi unilateralmente concepiti (come stai facendo con me, alla faccia dell’oggettività!)  pensi di essere coerentemente proiettato verso la sintesi finale?


Un viandante libero itinerante è un predestinato (!) zeticista praticante – 


Beh, io non sono né un viandante itinerante, né predestinato zeticista praticante.
Mi ritengo però liberamente pensante. Vale uguale?

La sospensione del giudizio è da intendersi come non dormire sugli allori delle certezze assolute – 



Per fortuna non ho mai avuto certezze assolute. Piuttosto qualche incoerenza… ma faziosamente mi absolvo.  Beati coloro che aspirano alla perfezione, Che te devo dì?

Si , è quello che da alcuni passaggi a questa parte ti continui a rifiutare di vedere , ossia l'oggettività – 



E io continuo a ripetere che l’Uomo non è portatore di oggettività nelle questioni morali perché condizionato da infiniti fattori: esperienze, periodo storico, cultura…e pertanto, per sua natura non è in grado di usare questo strumento(?). A questo proposito, fammi per favore un esempio concreto di tale strumento e sul suo funzionamento perché io non  riesco proprio a capire la differenza tra il giudizio oggettivo e lo strumento dell’oggettività. Dopo questo però, sappi che io non ho altro di oggettivo da aggiungere su questo argomento.

se poi osi insistere del contrario allora stai viaggiando per trip personali o soggettivi appunto- 



Insomma, se oso mi drogo! Ecco, questa mi mancava. E comunque ti viene mai il dubbio che cercare di trovare sintesi a tutti costi possa significare appiattirsi sul pensiero unico, anziché libero?

Giunti ad un bivio la parità viene sempre spezzata, o sei di qua o sei di là…

…la sintesi si trova sempre…
Coerenza è innanzitutto principio di non contraddizione
 
Sai una cosa? Io penso che la sintesi – e soprattutto l’intelligenza delle persone – a volte stia nel riconoscimento delle reciproche differenze, nel coraggio di prenderne atto e agire di conseguenza

Il senso convenuto di oggettività , sempre che tu lo accetti , altrimenti non si comprende bene il perché si voglia frequentare luoghi sociali – 

Comincia ad accettare l'azione d'oggettività come strumento di contatto comune e poi potrai presumere insieme a me o ad altre/altri tutto quel che vorrai -


Frequentare luoghi sociali significa per forza accettare e condividere il giudizio e le idee di altri? Io credo invece che si cresca assai piu’ nella diversità della soggettività che nell’accettazione passiva dell’oggettività(?) del “branco”. Questo non significa essere “contro” a prescindere, ma semplicemente accettare la diversità come momento di crescità comune.

Ehilà , non mi fare proprio a me questi deliziosi sofistici argomenti controrsivi ,,, 



a chi se no? Sei charade o Orazio l’arrotino?

Comincia ad esempio a lasciar perdere questi preliminari teorici e buttati a piè pari nel risolvere le parzialità che ci stiamo trascinando dietro senza da parte tua affrontarli concretamente –

 
Guarda, sarebbe bene che ti si informasse che se c’è qui qualcuno che teorizza e si dedica a sofismi sei tu. Al massimo io faccio altrettanto


La domanda o la questione è posta strana , ovvero se tu entri a far parte di un qualcosa o di un qualcuno , vuol dire che nessuno si presume ti abbia costretto , poi se in base alla tua azione presunta responsabile , decidi unilateralmente o a convenienza di ritornare sui tuoi passi , nessuno ovviamente ti costringe a non farlo , però sappi che ne dovrai pagare le relative conseguenze laddove esse non siano responsabilmente onorate – 


Ma, come già ti ho detto, ritengo che libertà sia anche rendersi conto di avere sbagliato: se compri un vestito che al negozio ti piace ma una volta a casa ti accorgi che non fa per te, puoi tranquillamente andare a cambiarlo o puoi evitare di indossarlo. Cosa mai dovrei “onorare” per non pagare le “relative conseguenze”? Accidenti, sembra una minaccia!!

l'unico dubbio che ho è se tu abbia assorbito come la mia caricaturale controversione paradossale sia stata costruita per stabilire platonicamente che solo un'anima gemella (affine) potrebbe essere “amata”


‘nghè…meno male che me l’hai spiegato…


Non conosco l'imbecille o i dettagli dell'imbecillità ,,, io di solito con tipi/tipe del genere non ci vado neanche a dividere un oliva figurati una cena ,,, ma con isso tipo non te ne eri accorta prima ?

 
Evidentemente avrei dovuto sottoporlo a verifica preventiva scritta e orale su quali fossero le sue letture, i suoi interessi e i suoi hobbies prima di accettare il suo invito a cena . Adesso che mi hai svelato il segreto mi sento piu’ tranquilla e vedo un futuro più luminoso

volendo dare per buona la tua versione (sai mai?) ,



già..da una bugiarda sfangatrice ci si può aspettare di tutto..

…l'ironia qui fuori luogo non contempla che la debolezza introdotta è puramente dialettica - Se io persona non sono in grado di affrontare un affrontatore , allora riconosco la mia debolezza e me ne prendo relativa responsabilità - il giro ancora è quello – 



e io ribadisco che può benissimo non essere debolezza ma semplice esercizio della individuale facoltà di scelta. Qualsiasi confronto dialettico o no,  deve essere liberamente accettato e non mai imposto


io che ben difficilmente , mi posso permetter di errar analisi ,


nessuno di noi può permettersi di sbagliare, indipendentemente dalle analisi. Ma accade


 mi sono suonati non campanellini , ma intere campanarie circa tutti questi tentativi dialettici di sfangarsela … convincimi del contrario – 


delle tue campanarie sinceramente poco mi interessa, sono  troppo impegnata a sentir suonare fastidiose sirene di allarme di fronte alle tue coercitive argomentazioni. Io non sono tenuta a convincerti della bontà delle mie asserzioni,  così come tu non sei tenuto a convincermi delle tue. Grazie al cielo non siamo usciti a cena e nemmeno diviso olive. Almeno di questo dovresti essere contento 

se per decisione unilaterale non si pervenisse ad una sintesi , la conseguente sintesi sarebbe che ti giudicheresti da sola come per le precedenti ,,, sappilosotivicivi

 
Prendo atto ma anche tu sappilosotivicivi che in quel caso non ci perderò il sonno e continuerò a guardarmi tranquillamente allo specchio, e se ci sarà da assumersi delle responsabilità lo farò, come sempre ho fatto nella vita e per cose assai più importanti di una discussione in un forum.

Fondamentalmente non si discute sulla “buona educazione” di base della signora Sara , quanto invece su determinati o ricorrenti episodi, su cui flettendo ha errato il suo proprio comportamento in relazione agli altri/altre - 
Da tempo ti si invita e ti si aspetta per definire nel concreto tali presunti principi ,,,



Senti, ti piaccia o no, non sto a discutere le convinzioni religiose della suddetta Sara. Posso dirti che al posto suo forse avrei avuto altro comportamento ma altrettanto affermo che invidio sinceramente la sua capacità di credere. La fede fornisce tutte le risposte alle domande che, al contrario, io continuo a pormi.


Poi certamente che ti sia concesso l'avvocatura , tuttavia loro come te o come altri non vi esime di prendere responsabilità diretta o avocata che sia

E ribadisco pure che quelli che tu definisci errati comportamenti in relazioni ad altri/altre, pur in parte censurabili, in altrettanta parte a parer mio sono stati determinati da atteggiamenti aggressivamenti inquisitori (visto che vuoi nome e codice fiscale, mi riferisco a te e Annalì) che personalmente condanno al pari di quelli della suddetta.


Sarebbe interessante per completezze od imparzialità d'idee , conoscere anche se le loro definizioni , da cui conseguono le ns (!) non lo siano state in ambivalenza reciproca - e ritorniamo sempre lì … 


Tu che invochi la legge mosaica sai bene che ad a sberla si reagisce con sberla. Ma è anche vero che esistono coloro che porgono l’altra guancia o ancora, coloro che non amano la violenza – anche dialettica – e preferiscono non gettarsi nella mischia. Criticabile?  Esattamente come gli altri: hanno operato una scelta che non per forza deve essere quella che altri vorrebbero – per loro convinzioni – fosse. 


E' da parecchi passaggi a questa parte che continuo ad invitarti a non rimanere nel vago , ma di affrontare i dettagli , ma tu come avvocato continui a girarci ambiguamente intorno - Ti si aspetta … Il “perciò” non è per nulla conseguenziale , affronta le “bestie” da cui ti tieni metodicamente anche tu lontana e concepiremmo differenti devastazioni -


Eccolo il mantra che ossessivamente continui a ripetere - accumunando molte/i di noi nel tuo insindacabile(a quanto pare)  giudizio di essere esperte nell’arte dell’ambiguità e  dello sfangamento doloso (e altre amene cosettine sullo stesso tono che al momento mi sfuggono):  ma ti viene mai il dubbio che, a meno che non siamo tutti/e affette/i da demenza – anticipata o senile – che forse sia tu ad avere qualche difetto di comunicazione? Per quanto riguarda me, forse perché lo faccio per mestiere, ho la presunzione non solo di capire bene la lingua italiana ma anche di riuscire ad esprimermi la maggior parte delle volte in modo chiaro. Sei sicuro di farlo altrettanto? Io ritengo di no, altrimenti non si spiegherebbero queste tue continue e generali accuse ( a meno che tu non pensi di avere a che fare con un branco di decerebrate).

Mia nonna diceva che se una persona ti dice che sei ubriaco puoi non crederle ma se cominciano ad essere più di una, conviene che ti metti seduto e te la fai passare.  Prova a rifletterci sopra.
Infine, se si parla di “bestie” da affrontare, posso assicurarti che lo faccio ogni giorno. E sono ben più feroci di queste.


au revoir


Ultima modifica di lunarossa il Ven 20 Mag 2016, 12:09, modificato 1 volta (Motivazione : diversificato colori per leggibilità)
avatar
lunarossa

Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 14.03.16

Tornare in alto Andare in basso

Sfangare il fango ///

Messaggio  Charade il Gio 19 Mag 2016, 19:17

libere idee e libero arbitrio lunarossa Ieri a 19:51 Aec-messaggio num#33289
Ribadisco che se fossero anche 1000 le ore, importante è esserci. E comunque tu sai bene che …”ubi maior minor cessat…” e molto spesso, per quanto mi riguarda, ho parecchi maior prima del forum
Non prendiamoci in giro almeno tra noi , quando a parità di maior , dai precedenza ad altro/altri , allora non ti si crede, esattamente le stesse questioni già viste e ripercorse con mrs Blue , che ti ha delegato infaustamente, invece di prendersi anche lei la propria responsabilità immantinente , chiamasi cordata concordata o avvocatura convenzionata -

volevo essere diplomatica e pensavo – evidentemente erroneamente – che ciò che volevo dire ti fosse chiaro, ma visto che insisti, userò maggiore franchezza:
Premettendo che mi stai sottovalutando in quanto ho dimostrato regolarmente di comprendere fin oltre anche dell'errore , ben venga quindi questa tua desunta maggior franchezza :

personalmente trovo molto ma molto più riprovevole qualcuno che fornisce interpretazioni mistificate di fatti oggettivi o che accusa falsamente altri di cose assurde, rispetto a chi, per reazione, manda quel qualcuno a raccogliere ortiche a mani nude usando male parole.
Ok , e siamo in due , ora estendi questo concetto con la mia risposta che ti avrebbe dovuto far capire che io abbia capito , ossia : ..a parità di mistificazione , trovo più mistificatorio essere parziale -

Devo fare ulteriore esempio o sei riuscito a capire a chi/cosa mi riferisco?
Si ho capito benissimo, ( ti sei già dimenticata di come mi hai definito in passato ?) ma abbi il coraggio di fare : nome , cognome , famiglio e casato , così come si conviene in codesti luoghi - Almeno ti prendi reale responsabilità delle cose che scaltro-sfangatamente vorresti far dire ad altri -

Non venirmi a dire che sono parziale,
Lo diventi nel momento in cui valuti una sola situazione ma non valuti equilibratamente le altre che hanno concorso a determinarla -

perché le parole scritte sono lì, a disposizione di tutti noi.
Esattamente , il problema maggiore è che anche lo si scriva, ognun legge ed interpreta ciò che più gli conviene -

E quand’anche lo fossi, non me ne faccio un cruccio e tanto meno una colpa. Sono o no, libera di pensare come/cosa mi aggrada?
Uhhh , ma che discorsi mi stai facendo ?
Se tu fossi non parziale , è innanzitutto la colpa per cui qui stiamo discutendo , poi se “ego-mi absolvo”, allora non fai altro che peggiorare il giudizio generale che vuoi/puoi dare di te -

E poiché sono umana sono pure condizionata da simpatie e/o antipatie, le quali, vorrei ricordare, non nascono mai a caso.
Siamo tutti umani ... ma come detto in precedenza c'è chi sbagliando più di altri diventa anche inaffidabile -

Importante è limitarsi ai fatti e non all'etica.
Ok , è quello che sto dicendo io per primo , quindi lasciamo perdere questi ri-tornelli etici a andiamo ai “fatti” di cui ti si aspetta da molti passaggi a queste parti -

magari non nelle intenzioni consapevoli (voglio essere buona)… ma, sempre da letture del passato (che tu stesso mi inviti a fare), vedo che spesso non ti periti di usare l’insulto come strumento di “bordaggio”.
Discorso questo tuo , come sempre parziale , poiché non tiene conto di tutti gli aspetti antecedenti -
Per risolvere prova a riportarne uno a caso o a piacere e lo si discute in concreto , poi vediamo dove sia il presunto insulto - Troppo facile e fondamentalmente scorretto sparare così nel mucchio selvaggio -

E se il dialogo ad oltranza e la coerenza, paiono essere il tuo mantra,
Togli il : paiono -

questo atteggiamento non va forse contro ogni tua pretesa logica teoria?
Non capisco quale che sia la logica teoria a cui andrei contro :
la coerenza è la base di ogni dialogo , se poi questo prosegue ad oltranza dipende anche dal mio interlocutore/ice ,,, dipendesse da me , arriverei al “bivio” in 3 canonici passaggi - (tesi ,antitesi e sintesi) -

Un viandante libero itinerante è un predestinato (!) zeticista praticante -
Ergo, la ricompensa sta nel cammino e non nel raggiungimento della meta?
Anche , ma non esattamente -

E allora, che si sta qui a discutere?
Si discute , per comprendere quel : “Anche , ma non esattamente“ ,,,

La condizione prima dovrebbe essere la sospensione del giudizio e, a seguire, il silenzio. Entrambi, mi pare, ben lontani dalle tue/nostre corde (Brisone dixit)
Nel nostro ricostruito mondo , l'error comune è di credere che si persegua un sol precetto , quanto invece più precetti concorrono a determinare il percorso voluto -
Il percorso conoscitivo , parte da ipotesi di dubbio , per arrivare a ipotesi di certezze , che per quanto tali sono valide fino a che qualcos'altro non li rimetta in discussione - La sospensione del giudizio è da intendersi come non dormire sugli allori delle certezze assolute -

Una mela rossa sarà sempre rossa - non è un opinione - bene o male (?) che sia
Il giusto/sbagliato, il bene/male appartengono alla sfera etica e come tali sono astrazioni che nulla c’entrano con la mela rossa e il pullover blu. Ciò che è bene per te può essere male per me, altrettanto dicasi per il giusto o sbagliato.
Apposta che ho parlato di giudizio qualitativo e quantitativo insieme : la mela rossa sarà rossa , solo se si stabilirà che la radiazione elettromagnetica con lunghezza d'onda di ~ 760 nanometri sia (convenzionalmente) indicata come rossa.

Ti risulta esista uno strumento per misurare e giudicare le convinzioni personali?
Si , è quello che da alcuni passaggi a questa parte ti continui a rifiutare di vedere , ossia l'oggettività -

E comunque, come poco sopra affermato, l’oggettività non appartiene all’umana natura. Siamo tutti, ma proprio tutti, condizionati da ciò che ci ha fatto quel che siamo e leggiamo ciò che ci sta intorno attraverso gli occhiali delle nostre esperienze. Parlare di umana oggettività altro non è che egocentrica presunzione.
Con tutto il ricostruito “affetto” amicale , che con te ora cerco a distanza di tempo di ricostruire , ma per me stai andando a ruota libera su concetti di base che non sono esattamente quelli che qui ora enunci ,,, sapilosivitici …
L'oggettività non è una qualità “umana” , ma uno strumento d'uso che gli umani adottano per determinare conoscenze ed esperienze comuni - Il pullover blue , sarà sempre blue poiché la ns esperienza comune ci indica che sia inequivocabilmente tale, se poi osi insistere del contrario allora stai viaggiando per trip personali o soggettivi appunto-

Giunti ad un bivio la parità viene sempre spezzata, o sei di qua o sei di là ,,, la forza delle convinzioni non si misura col concetto scontato della reciprocità o della parità durante il percorso , fatto di tesi ed antitesi , ma nel bivio della sintesi , summa concreta del gioco dialettico -
E ridai... su questo punto non mi troverai mai d’accordo.
E ritanghete ,,, ahh ahh , lo troveremo , è solo questione di pazienza e di onestà intellettuale , sempre che non decidi altrimenti o unilateralmente -

Nella discussione dialettica, si può benissimo non trovare la sintesi (noi ne siamo un esempio). Tu hai le tue convinzioni e io le mie.
… è qui che ti sbagli , la sintesi si trova sempre ; le mie convinzioni , non saranno mai assolute o unilaterali ,,, convincimi e ti seguirò in capo al mondo chiamandoti mon maître -

Coerenza per me significa anche prendere atto della diversità senza per forza dover trovare una sintesi.
… è qui che ti sbagli numero 2 !
Coerenza è innanzitutto principio di non contraddizione ; indipendentemente del concetto qui avulso di diversità -
La sintesi è una conseguenza logica di un mondo di conoscenza che per essere reale deve essere comune , altrimenti non avrebbe senso vivere in una società , in alternativa ci sono i deserti e le spelonche eremitiche -

Ma scusa, chi ti ha mai investito del potere di elargire condanne sulle altrui idee e chi ti ha mai dato la patente di imparzialità?
Il senso convenuto di oggettività , sempre che tu lo accetti , altrimenti non si comprende bene il perché si voglia frequentare luoghi sociali -

Se quel diritto e quella patente mai esistessero,
Esistono , per quanto ora sopra detto -

non credi che avrei lo stesso identico tuo diritto di condannare con la presunzione di essere creduta imparziale?
Ehilà , non mi fare proprio a me questi deliziosi sofistici argomenti controversivi ,,,
Comincia ad accettare l'azione d'oggettività come strumento di contatto comune e poi potrai presumere insieme a me o ad altre/altri tutto quel che vorrai - Comincia ad esempio a lasciar perdere questi preliminari teorici e buttati a piè pari nel risolvere le parzialità che ci stiamo trascinando dietro senza da parte tua affrontarli concretamente -

mi sembri una che la vorrebbe sfangare ,,,
Perché non mi lascio convincere dalle tue argomentazioni? Pfui! Come vedi, sto infatti scappando..
Dai tuoi continui presupposti , questo è quello che si comprende -

Poi , a mia volta , reciprocamente : ti sembro uno che possa intimorirti …?
Francamente neanche un po’… ma se ti piace pensarlo…eheheheh
Ok , quindi appurato ciò , passiamo oltre queste reciproche banalità -

Ma chi stabilisce – oggettivamente – la validità dei motivi?
Ari-tanghete , lo hai appena detto !

E chi ancora stabilisce cosa è o non è pretestuoso?
Idem come sopra , non certo io o te , ma insieme e comunemente -

Se io non sto bene con qualcuno o non mi piace o non so che altro ma perché devo essere costretta a frequentarlo o a frequentare gli stessi luoghi?
La domanda o la questione è posta strana , ovvero se tu entri a far parte di un qualcosa o di un qualcuno , vuol dire che nessuno si presume ti abbia costretto , poi se in base alla tua azione presunta responsabile , decidi unilateralmente o a convenienza di ritornare sui tuoi passi , nessuno ovviamente ti costringe a non farlo , però sappi che ne dovrai pagare le relative conseguenze laddove esse non siano responsabilmente onorate -

Ci si può dividere da un marito, da una moglie, perfino dai figli…e non si può liberamente mandare all’aria una discussione?
Si , per poterlo si può , ma se ne pagano le relative conseguenze laddove esse non siano responsabilmente onorate -

…amo tanto me stesso che non potrei amare nessun'altra che per legge naturale non fosse la mia anima ( sempre che essa esistesse)
Su questo, nessuno qui credo possa avere dei dubbi…
Si , l'unico dubbio che ho è se tu abbia assorbito come la mia caricaturale controversione paradossale sia stata costruita per stabilire platonicamente che solo un'anima gemella (affine) potrebbe essere “amata” -

Personalmente non ho mai giudicato nessuno dal pezzo di carta scolastico, nella descrizione del tizio la cosa era strumentale all’esempio.
Idem come sopra ,,, ho preso il tuo passaggio e su quello in controcanto ne ho costruito giocosa menzione -

se devo dire la verità, a me non interessa dare o ricevere a/da un/a imbecille (e in quel caso lo era) delle motivazioni. Siano esse valide(?) o no.
Non conosco l'imbecille o i dettagli dell'imbecillità ,,, volendo dare per buona la tua versione (sai mai?) , io di solito con tipi/tipe del genere non ci vado neanche a dividere un oliva figurati una cena ,,, ma con isso tipo non te ne eri accorta prima ?


Beh, se mi capiterà – a me o a chiunque altro – che qualcuno provi a violentarmi, rapinarmi (o altre simili piacevolezze) per non opporre il mio rifiuto “tipicamente femminile” – non vorrei che poi pensasse che manifesto una debolezza nella capacità di affrontare le sue motivazioni - gli proporrò la mia tesi e quando lui ribatterà con la sua antitesi, discuteremo e sarà una soddisfazione arrivare insieme alla sintesi. E se mai non conoscessi la sua lingua, anzichè inventarmi facili pretesti fuga-devianti di presunta diversità, studierò e/o preventivamente mi munirò di traduttore istantaneo. Epperbacco!
Senza ovviamente arrivare a considerare le estreme dispiacevolezze , offerbacco , l'ironia qui fuori luogo non contempla che la debolezza introdotta è puramente dialettica - Se io persona non sono in grado di affrontare un affrontatore , allora riconosco la mia debolezza e me ne prendo relativa responsabilità - il giro ancora è quello -

Riassumendo: mai inventato, nemmeno per me stessa, pretesti facili ma è altrettanto vero –
Come no ?!,,, io che ben difficilmente , mi posso permetter di errar analisi , mi sono suonati non campanellini , ma intere campanarie circa tutti questi tentativi dialettici di sfangarsela … convincimi del contrario -

e tanto vale che io sia chiara fin da ora – che non sono tipo da sfiancanti discussioni. Tu ami te stesso e va benissimo ma altrettanto, pur senza presunzione, io ho stima di me stessa e se – lo ripeto ancora una volta – ci sarà qualcosa che non valga la pena continuare, vi porrò fine. Il mio tempo, come il tuo e quello di altri, è prezioso e non lo sprecherò a masturbarmi di parole. Sintesi o non sintesi. Poi, se qualcuno lo intenderà come “fuga” lo faccia pure. Questo – ci tengo a ri-ri-badirlo – non significa “mettere le mani avanti” o giustificare a priori o, ancor meno, sottrarmi a discussioni, semplicemente rivendico l’insindacabile libertà di scelta che appartiene all’arbitrio di ognuno.
Bene , evviva la chiarezza !
Se tu non sei il tipo che si sfianca , o si masturba di parole , io tanto meno , ma non dipende da me che agisco sempre come conseguenza per arrivare ad un punto di bivio - Il ns reciproco tempo è pur sempre prezioso per entrambi , ed alla fine se per decisione unilaterale non si pervenisse ad una sintesi , la conseguente sintesi sarebbe che ti giudicheresti da sola come per le precedenti ,,, sappilosotivicivi …


Vai nel recinto religione ed affronta la “bestia” o la “mosca nel profumo” , non affrontata dalla religio%
Ho letto ( e non solo da adesso),
Lo so , o perlomeno lo immagino -

ma quando sono intervenuta nell’open space, pur partendo dal fatto concreto di trovarmi d’accordo con Teti nella sua valutazione di Principessa( avendo avuto a che fare con la stessa nel controverso forum, ripeto che l’ho sempre trovata persona educata e rispettosa)
Fondamentalmente non si discute sulla “buona educazione” di base della signora Sara , quanto invece su determinati o ricorrenti episodi, su cui flettendo ha errato il suo proprio comportamento in relazione agli altri/altre -

l’ho fatto per difendere questioni di principio che possono riguardare tutti noi(agli avvocati, o presunti tali, è concesso questo diritto mi pare).
Da tempo ti si invita e ti si aspetta per definire nel concreto tali presunti principi ,,, Poi certamente che ti sia concesso l'avvocatura , tuttavia loro come te o come altri non vi esime di prendere responsabilità diretta o avocata che sia -

(Nb., già per vicende personali , gli avvocati come categoria non è che mi sfagiolano molto , difatti nell'ordinamento giudiziario italiano , fasullo quanto le monete da 500 euro , non esiste una responsabilità civile dei loro atti , esattamente come quella dei medici, e questo di per sé già li rende più ambigui , oltre quello che siano già - )

Ad esempio, ritengo che le tue definizioni “religiosa dai non nobili pensieri o dai traditori dagli alterni mestieri o dai mistici dalle visioni aliene “ siano sopra le righe.
Sarebbe interessante per completezze od imparzialità d'idee , conoscere anche se le loro definizioni , da cui conseguono le ns (!) non lo siano state in ambivalenza reciproca - e ritorniamo sempre lì …

Puoi dire che sei agnostico e non sei d’accordo con le idee propugnate da principessa, così come che ti sei sentito tradito da altri per i loro atteggiamenti ma ciò che hai scritto invece, implica un giudizio morale sulle loro persone. E non è l’unico esempio.
E' da parecchi passaggi a questa parte che continuo ad invitarti a non rimanere nel vago , ma di affrontare i dettagli , ma tu come avvocato continui a girarci ambiguamente intorno - Ti si aspetta …

Perciò, non si possono condannare altri per parole e concetti molto meno offensivi di questi e poi invocare la coerenza come la pioggia sul terreno devastato dalla siccità.
Il “perciò” non è per nulla conseguenziale , affronta le “bestie” da cui ti tieni metodicamente anche tu lontana e concepiremmo differenti devastazioni -

Come sempre, ad maiora
Sempre sia , maiora et majorettes...

P.S. Ho visto ora che hai postato in questo spazio. Approfitterò di altre cose da aggiungere a quanto sopra per rispondere anche a queste ultime.
Ti si aspetta … io , qui non si fugge … sappilotevisdicidi …  
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9007
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spazio - Luna Rossa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum