L'Amore per gli ANIMALI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Ven 12 Gen 2018, 01:02

Charade ha scritto:Cioè , da non crederci ... ma volendo spiegarsela , basta pensare semplicemente al condizionamento dovuto ad imitazione ed addestramento...   silent

ps., 
per la cronaca : dicono che il 4-zampe munito , sia andato avanti a divertirsi per ore ... ah ah da crederci - 
Molto intelligentemente, i padroni di questo cane hanno trovato il modo di farlo divertire e diventare autosufficiente in materia di "tempo libero" (almeno in inverno). Bravi!
Beato il cane... si diverte, davvero!
Smile
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Ven 12 Gen 2018, 01:00

Charade ha scritto:lager d'allevamento intensivi
Questi posti farebbero ribrezzo a chiunque...
Tranne ovviamente chi di esso ne fa mestiere e guadagno … e non sono pochi -

Sapevo di un chirurgo oncologo che appena usciva dal lavoro si tuffava nelle braccia di Buon Bachus per "lavarsi" la visione... il lavoro e' lavoro... che fa ribrezzo o no lo potrebbe dire solo il soggetto in questione...

Io per esempio ho dovuto sacrificare dei pesci per non "aspettare che muoiano" fuori dall'acqua... e posso garantire che non e' per nulla un'operazione piacevole... 

molti mettono "le mani davanti agli occhi", non volendo manco vedere queste realta'.
Nell'era della comunicazione spinta , le bende sugli occhi è ben difficile non conoscerle , quindi è un po' come certe malattie , per non sentirle le si ignora almeno finché non si è coinvolti in prima persona, come nel seguente caso da voi qui sotto-riportato -

Ne ho appena riportato uno nuovo.. sopra

Posso dire di aver avuto uno choc emotivo quando un pulcino di gallina - a casa degli dei (dei-ndr) [grazie] miei, molti anni addietro- si era rotto un'aletta ed il veterinario di zona l'avrebbe amputata... con il pianto in gola l'ho disinfettato con acqua ossigenata e soluzione di iodio ,ri- mettendo a posto le piccole ossicina[piccole ossicina, grazie] spargendo sulla ferita una pommata (pomata-ndr) ed antibiotico, dopo di che ho fissato il punto debole tra due piccoli legnetti lisci (qualcuno ci aveva portato dei bastoncini nuovi per il gelato, ne avevo usato di quelli) ... legato con una fascetta sterile non troppo stretto ma neanche debole, sostenendola passando sopra la spalla opposta il tessuto... risultando alla fine come avesse "una spada" addosso sul piccolo corpicino ... devo dire che dopo questo incidente non ho potuto piu' mangiare la carne di pollo... per un bel po' di tempo...anche ora se lo ricordo mi fa ancora impressione... pero' il piccolo si e' ripreso, la sua ala si e' "rimessa a posto"... l'unica cosa che non e' andata normalmente era il suo atteggiamento rispetto ai suoi fratellini, era diventato timido, pauroso, e si nascondeva dagli altri. 
Ennesima riprova che anche gli animali provano ciò che noi riconosciamo come “sentimento” , anche se in loro non sapremo mai con certezza , quale grado di consapevolezza essi ne hanno -

Se si ha il tempo a disposizione per osservarli, si ri-confermano uno per uno i "sentimenti" che loro provano nei confronti di noi, umani. Consapevolezza? Anche ragionamenti... ritornero' con altri racconti...

Saputo e' che il regno gallinaceo e' un carnivoro (dicasi cosa si dice al contrario
Cannibale ?...
si, anche.

... se osservano un loro simile con una ferita o sanguignante, (sanguinante-ndr) se lo mangiano!!!)
Il piccolino essendo bendato certamente e' stato tenuto lontano dagli altri ma al ritorno nel gruppo teneva ancora la "ferita" lontana dagli altri... per istinto..
Diciamo allora un pulcino fortunato nella sfortuna -
si...

Spero di non arrivare mai a dover appendere dipendere(dipendere-ndr) dalla loro bistecca chimica... No 
Purtroppo o per fortuna o per necessità , ci si arriverà … Di sicuro la commercializzazione garantirà , la piena accettabilità del prodotto tanto da dover discernere con difficoltà da quella originale -

spero vivamente di non dover arrivare li' !!! pale
[...]
sostanze proteiche essenziali
E si "muore" per la mancanza di esse???
Per alcune accertate categorie d'età o di situazione sanitaria (infanti ,anziani o debilitati in genere) , un evento del genere si potrebbe anche verificare … D'altronde un vegano , per chi ha un occhio clinico , lo si vede subito a colpo d'occhio : massa magra , emaciata e con colorito quasi cadaverico … esami del sangue senz'altro a posto , anzi più che a posto , rispetto alla media delle persone , ma avendo una dieta comunque parziale , quindi disequilibrata , non avrà quell'aspetto di “forza” e potenza tipica delle diete complete,
Nota bene : anche se non si hanno statistiche corpose , abbiamo pur sempre dati derivanti dalla storia di quell'Italia passata dalla guerra (e quindi dalla privazione alimentare) , dove altezza media e corporatura in generale , non sono come quelle odierne … Idem per popolazioni asiatiche , (piccole) rispetto a quelle occidentali - – Al di là di ogni estremismo o limitazione contingente , la regola è cibarsi equilibratamente di un po' di tutto, visto che l'equilibrio è l'unica legge biologica istituita -

si, l'equilibrio... sarebbe invece piu' "sano" mangiare sano... equilibrare tutta la roba chimica che ci propongono nel commercio.. sarebbe un "equilibrio" disequilibrato comunque per il nostro organismo.


Piante carnivore o vegane ?
Ottima ideea, (idea-ndr) complimenti!
Complimenti esteso a tutti/tutte … se potessi intervenire con maggior tutela , di certo apporterei anch'io il mio tormentoso contributo , magari convincendo le piantine al veganesimo … sai mai ?
Piante carnivore vegane??? vuol dire CANNIBALE!!! Smile))

+
Tra l'altro, le ortiche sono un(')ottimo (un ottimo-ndr) allimento (alimento-ndr) , ed una pianta molto usata/utilizzata come rimedio nelle tisane, pozioni piu' o meno magiche... non so per carnivore...
Pianta multifunzionale esistendo anche lo shampoo alle ortiche , con ovvie preoccupazioni Smile
In quanto alla magia , questo è un campo dell'omeopatia , che per la scienza medica ufficiale è solo acqua-fresca , in quanto rientrante nella logica del placebo - 

Si, ma solo per chi  fa dalla scienza medica una "bibbia".

Grazie per tutte le correzioni e per le spiegazioni/aggiunte vari. 
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Bambini come umani ...

Messaggio  Charade il Mar 09 Gen 2018, 19:28

Cioè , della serie , questa (border collie) è la razza di cane più intelligente del parco canino 


Cioè , da non crederci ... ma volendo spiegarsela , basta pensare semplicemente al condizionamento dovuto ad imitazione ed addestramento...   silent

ps., 
per la cronaca : dicono che il 4-zampe munito , sia andato avanti a divertirsi per ore ... ah ah da crederci - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Charade il Gio 07 Dic 2017, 19:20

Re: L'Amore per gli ANIMALI spitfire Oggi alle 09:40 Aec-messaggio num#40459
lager d'allevamento intensivi
Questi posti farebbero ribrezzo a chiunque...
Tranne ovviamente chi di esso ne fa mestiere e guadagno … e non sono pochi -

molti mettono "le mani davanti agli occhi", non volendo manco vedere queste realta'.
Nell'era della comunicazione spinta , le bende sugli occhi è ben difficile non conoscerle , quindi è un po' come certe malattie , per non sentirle le si ignora almeno finché non si è coinvolti in prima persona, come nel seguente caso da voi qui sotto-riportato -

Posso dire di aver avuto uno choc emotivo quando un pulcino di gallina - a casa degli (dei-ndr) miei, molti anni addietro- si era rotto un'aletta ed il veterinario di zona l'avrebbe amputata... con il pianto in gola l'ho disinfettato con acqua ossigenata e soluzione di iodio ,ri- mettendo a posto le piccole ossicina, spargendo sulla ferita una pommata (pomata-ndr) ed antibiotico, dopo di che ho fissato il punto debole tra due piccoli legnetti lisci (qualcuno ci aveva portato dei bastoncini nuovi per il gelato, ne avevo usato di quelli) ... legato con una fascetta sterile non troppo stretto ma neanche debole, sostenendola passando sopra la spalla opposta il tessuto... risultando alla fine come avesse "una spada" addosso sul piccolo corpicino ... devo dire che dopo questo incidente non ho potuto piu' mangiare la carne di pollo... per un bel po' di tempo...anche ora se lo ricordo mi fa ancora impressione... pero' il piccolo si e' ripreso, la sua ala si e' "rimessa a posto"... l'unica cosa che non e' andata normalmente era il suo atteggiamento rispetto ai suoi fratellini, era diventato timido, pauroso, e si nascondeva dagli altri.
Ennesima riprova che anche gli animali provano ciò che noi riconosciamo come “sentimento” , anche se in loro non sapremo mai con certezza , quale grado di consapevolezza essi ne hanno -

Saputo e' che il regno gallinaceo e' un carnivoro (dicasi cosa si dice al contrario
Cannibale ?...
... se osservano un loro simile con una ferita o sanguignante, (sanguinante-ndr) se lo mangiano!!!)
Il piccolino essendo bendato certamente e' stato tenuto lontano dagli altri ma al ritorno nel gruppo teneva ancora la "ferita" lontana dagli altri... per istinto..
Diciamo allora un pulcino fortunato nella sfortuna -

Spero di non arrivare mai a dover appendere (dipendere-ndr) dalla loro bistecca chimica... No
Purtroppo o per fortuna o per necessità , ci si arriverà … Di sicuro la commercializzazione garantirà , la piena accettabilità del prodotto tanto da dover discernere con difficoltà da quella originale -
Ovviamente una “fiorentina” (tipico taglio di bistecca della cucina toscana) completa d'osso

non la si potrà produrre se non con artificio (crescita in vitro delle simil proteine su un anima di simil osso ) … e qui a furia di verosimigliante , allora gli occhi li si dovrà chiudere comunque -
sostanze proteiche essenziali
E si "muore" per la mancanza di esse???
Per alcune accertate categorie d'età o di situazione sanitaria (infanti ,anziani o debilitati in genere) , un evento del genere si potrebbe anche verificare … D'altronde un vegano , per chi ha un occhio clinico , lo si vede subito a colpo d'occhio : massa magra , emaciata e con colorito quasi cadaverico … esami del sangue senz'altro a posto , anzi più che a posto , rispetto alla media delle persone , ma avendo una dieta comunque parziale , quindi disequilibrata , non avrà quell'aspetto di “forza” e potenza tipica delle diete complete,
Nota bene : anche se non si hanno statistiche corpose , abbiamo pur sempre dati derivanti dalla storia di quell'Italia passata dalla guerra (e quindi dalla privazione alimentare) , dove altezza media e corporatura in generale , non sono come quelle odierne … Idem per popolazioni asiatiche , (piccole) rispetto a quelle occidentali - – Al di là di ogni estremismo o limitazione contingente , la regola è cibarsi equilibratamente di un po' di tutto, visto che l'equilibrio è l'unica legge biologica istituita -

Piante carnivore o vegane ?
Ottima ideea, (idea-ndr) complimenti!
Complimenti esteso a tutti/tutte … se potessi intervenire con maggior tutela , di certo apporterei anch'io il mio tormentoso contributo , magari convincendo le piantine al veganesimo … sai mai ?
+
Tra l'altro, le ortiche sono un'ottimo (un ottimo-ndr) allimento (alimento-ndr) , ed una pianta molto usata/utilizzata come rimedio nelle tisane, pozioni piu' o meno magiche... non so per carnivore...
Pianta multifunzionale esistendo anche lo shampoo alle ortiche , con ovvie preoccupazioni Smile
In quanto alla magia , questo è un campo dell'omeopatia , che per la scienza medica ufficiale è solo acqua-fresca , in quanto rientrante nella logica del placebo - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Gio 07 Dic 2017, 09:40

Charade ha scritto:Re: L'Amore per gli ANIMALI Aec-messaggio num#40381

Molti vegani si sono convertiti , proprio dalla realizzata conoscenza scioccante dei lager d'allevamento intensivi odierni -


Questi posti farebbero ribrezzo a chiunque... molti mettono "le mani davanti agli occhi", non volendo manco vedere queste realta'.

Posso dire di aver avuto uno choc emotivo quando un pulcino di gallina  - a casa degli miei, molti anni addietro- si era rotto un'aletta ed il veterinario di zona l'avrebbe amputata... con il pianto in gola l'ho disinfettato con acqua ossigenata e soluzione di iodio ,ri- mettendo a posto le piccolo ossicine, spargendo sulla ferita una pommata ed antibiotico, dopo di che ho fissato il punto debole tra due piccoli legnetti lisci (qualcuno ci aveva portato dei bastoncini nuovi per il gelato, ne avevo usato di quelli) ... legato con una fascetta sterile non troppo stretto ma neanche debole, sostenendola passando sopra la spalla opposta il tessuto... risultando alla fine come avesse "una spada" addosso sul piccolo corpicino ... devo dire che dopo questo incidente non ho potuto piu' mangiare la carne di pollo... per un bel po' di tempo...anche ora se lo ricordo mi fa ancora impressione... pero' il piccolo si e' ripreso, la sua ala si e' "rimessa a posto"... l'unica cosa che non e' andata normalmente era il suo atteggiamento rispetto ai suoi fratellini, era diventato timido, pauroso, e si nascondeva dagli altri. Saputo e' che il regno gallinaceo e' un carnivoro (dicasi cosa si dice al contrario... se osservano un loro simile con una ferita o sanguignante, se lo mangiano!!!)
Il piccolino essendo bendato certamente e' stato tenuto lontano dagli altri ma al ritorno nel gruppo teneva ancora la "ferita" lontana dagli altri... per istinto..


Al di la delle mode o delle convinzioni personali , l'umano è biologicamente strutturato ad essere onnivoro , poiché che che se ne dica , alcune sostanze essenziali (aminoacidi) non siamo in grado di sintetizzarle da soli come specie – L'unica via d'uscita è riuscire a produrre la cosiddetta bistecca da laboratorio di cui già se ne ha notizia -
https://www.wired.it/lifestyle/food/2017/08/30/produzione-carne-in-laboratorio-riduzione-impatto-ambientale-allevamenti/

Spero di non arrivare mai a dover appendere dalla loro bistecca chimica... No

Ben d'accordo , tutto parte dalla consuetudine che è l'altra enorme forza (ambiente) che con la genetica ci forma e ci trasforma – Rimettere le consuetudini in discussione è quell'altra più valida idea , non fissa ma cangiante , che eviterebbe appunto la fissità -

Grazie. per non rimanere nei "fissismi" ...  Basketball bounce

 
Il male , lo ho appena definito qui sopra , circa l'impossibilità di sintetizzare sostanze proteiche essenziali purtroppo da sola origine animale -

E si "muore" per la mancanza di esse??? affraid
 
Vorrei precisare che nella definizione di “carne” rientrerebbe anche tutta la parte ittica …

Allora si, cambia qualcosa.  scratch

Sicuramente , magari accompagnato dalla logica delle tre elle (latte, lana, letto) -

Bella logica, non la conoscevo. Pur se separatamente, ognuna delle tre non mi erano estranee... Grazie  okx1


Potrei farlo anch'io potendo essere de facto, il suo primo ideatore… poi utilizzate da mrs Green + Ero-il , prima come piantine urticanti (ortiche) infestanti il selciato del “castello” , poi come piante carnivore vere e proprie …

Ottima ideea, complimenti! Tra l'altro, le ortiche sono un'ottimo allimento, ed una pianta molto usata/utilizzata come rimedio nelle tisane, pozioni piu' o meno magiche... non so per carnivore...
  questionmarl


Mi si permetta di dire , che l'unica utilità dei suddetti vegetali è quella di essere un gradito umorale tormentone , ad uso e consumo dei presenti … 

Oh, grazie, certo che glielo si permetta, trovai anche io utilissima l'utilita' suddetta.
saluti!
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Charade il Mer 06 Dic 2017, 19:23

Re: L'Amore per gli ANIMALI spitfire Lun 27 Nov 2017, 16:40 Aec-messaggio num#40381
Charade ha scritto:
Re: L'Amore per gli ANIMALI Aec-messaggio num#40323
Più che convissuto diciamo meglio : sopravvissuti , in quanto solo l'animale umano per generali necessità ne ha anche largamente abusato … Allevamento per aiuto lavori o compagnia potrebbe essere eticamente accettabile , meno per l'aspetto necessariamente cruento per nutrizione (macelli) ,
o ancora meno per mera attività venatoria (caccia) , fine a se stessa (divertimento !?)
Vero, la sopravvivenza spesse volte e' avvenuta "macellando" altri esseri viventi... ma il "salto evolutivo" ha cambiato un po' i parametri... se nell'antichita' si cacciava per mangiare (non per puro divertimento come ben affermate voi sopra, Mr. Charade) nei giorni odierni come da un bel po' di tempo si sacrifica il bestiame per guadagno... un "mestiere" che non tutti potrebbero fare... e allora sembra logico che un'altro lo faccia per loro...come "servizio prestato"
Nel caso sovvracitato (sovracitato-ndr) non si tratta di 'amore" per gli animali ... ma di "mestiere"... di "lavoro".
Attenzione che il salto evolutivo lo si è avuto già in quell'antichità dei tempi difficilmente databile , ma che ci si racconta storicamente , evocando gli umani delle caverne , dove siamo passati dall'essere nomadi , quindi non legati necessariamente ad un territorio , ad essere stanziali … gli animali di cui nutrirsi , non venivano più inseguiti e cacciati nei loro periodici spostamenti , ma allevati e più o meno costretti in recinti adeguati … Da qui , il guadagno è stato un passo “naturalmente” conseguenziale , in quanto il subentro della logica di scambio di commercio ne ha garantito nel tempo la sua liceità –

Al pastore/allevatore di un tempo , che dava addirittura un nome ad ugnun dei suoi animali , si è sostituito il generico lavorante umano o addirittura robotico , dove appunto il rapporto diretto con gli animali ed il loro crescente numero , raggiunge il suo apice di spersonalizzazione –
Molti vegani si sono convertiti , proprio dalla realizzata conoscenza scioccante dei lager d'allevamento intensivi odierni -

In dipendenza delle civiltà umane ci sono regole scritte dalla consuetudine ; per alcune , inaccettabili (ricchi) , per altre possibili (classe media) , per altre ancora necessarie (povertà e fame)-
Aggiungo ... per i non-carnivori... inutili. (se il riferimento era al "sopprimere" la vita di un essere vivente per consumo)
Al di la delle mode o delle convinzioni personali , l'umano è biologicamente strutturato ad essere onnivoro , poiché che che se ne dica , alcune sostanze essenziali (aminoacidi) non siamo in grado di sintetizzarle da soli come specie – L'unica via d'uscita è riuscire a produrre la cosiddetta bistecca da laboratorio di cui già se ne ha notizia -
https://www.wired.it/lifestyle/food/2017/08/30/produzione-carne-in-laboratorio-riduzione-impatto-ambientale-allevamenti/

I cinesi , ad esempio o gli orientali in genere , i cani li amano mangiare (!?) oltre a qualsiasi cosa che : striscia , cammina , nuota o vola , non risparmiando neanche il mondo dittero … , qui da noi , sempre che sia vero , i vicentini hanno una storica nomea (mangia-gatti) non proprio edificante... Senza contare poi come sia ben apprezzata la carne di cavallo -
Si, ho letto informazioni simili... se da piccoli i bambini vengono abituati a mangiare cavallette o altri insetti... per loro sara' normale... torniamo alle "idee fisse" messe in testa dagli altri? ( a chi tranne noi/loro?)
Ben d'accordo , tutto parte dalla consuetudine che è l'altra enorme forza (ambiente) che con la genetica ci forma e ci trasforma – Rimettere le consuetudini in discussione è quell'altra più valida idea , non fissa ma cangiante , che eviterebbe appunto la fissità -

Quindi per gli animali considerati domestici , non possiamo criticare nessuno, in quanto tutti/tutte lo possiamo essere e nessuno potrebbe essere ritenuto indenne – Non per nulla il fiorire di vegani e loro evoluti estremisti (fruttariani) risponde a questa loro esigenza puramente etica ma pericolosamente per la salute , poco pratica -
Non vedo nessun male nell'astenersi al consumo di carne, nonostante per natura sono stata da sempre un piccolo carnivore...
Il male , lo ho appena definito qui sopra , circa l'impossibilità di sintetizzare sostanze proteiche essenziali purtroppo da sola origine animale -

ho vissuto l'alternativa per un periodo abbastanza lungo senza il consumo di carne continuando di consumare pesce, crostacei, frutta di mare, uova e tutto cio' che significa latte ed i suoi derivati... devo dire che non ho sentito nessuna differenza nel mio stato di salute...
Vorrei precisare che nella definizione di “carne” rientrerebbe anche tutta la parte ittica …

ah, si.. ci sarebbe qualcosa: in tre anni non ho fatto neanche un'influenza... (sara' stato "colpevole" l'aglio???)
Sicuramente , magari accompagnato dalla logica delle tre elle (latte, lana, letto) -

D'altronde , dulcis in fundo , come considerare l'uso delle piante carnivore del castello incantato da mrs Green opzionato ?... Ahh ahh … scusate la digressione , ma questo riferimento era troppo ghiotto a non metterlo qui -
Eh...si, le piante carnivore di Mrs. Green... sapra' dire essa di piu' (non conosco in dettaglio la loro storia)
Potrei farlo anch'io potendo essere de facto, il suo primo ideatore… poi utilizzate da mrs Green + Ero-il , prima come piantine urticanti (ortiche) infestanti il selciato del “castello” , poi come piante carnivore vere e proprie …

ma da quanto capisco sono utili al Castello... si evita pure l'uso degli insetticidi...
Ri-saluti in tardo pomeriggio.

Mi si permetta di dire , che l'unica utilità dei suddetti vegetali è quella di essere un gradito umorale tormentone , ad uso e consumo dei presenti … 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Lun 27 Nov 2017, 16:40

Charade ha scritto:Re: L'Amore per gli ANIMALI  Aec-messaggio num#40323

Più che convissuto diciamo meglio : sopravvissuti , in quanto solo l'animale umano per generali necessità ne ha anche largamente abusato … Allevamento per aiuto lavori o compagnia potrebbe essere eticamente accettabile , meno per l'aspetto necessariamente cruento per nutrizione (macelli) ,
o ancora meno per mera attività venatoria (caccia) , fine a se stessa (divertimento !?)

Vero, la sopravvivenza spesse volte e' avvenuta "macellando" altri esseri viventi... ma il "salto evolutivo" ha cambiato un po' i parametri... se nell'antichita' si cacciava per mangiare (non per puro divertimento come ben affermate voi sopra, Mr. Charade) nei giorni odierni come da un bel po' di tempo si sacrifica il bestiame per guadagno... un "mestiere" che non tutti potrebbero fare... e allora sembra logico che un'altro lo faccia per loro...come "servizio prestato" 

Nel caso sovvracitato non si tratta di 'amore" per gli animali ... ma di "mestiere"... di "lavoro".

In dipendenza delle civiltà umane ci sono regole scritte dalla consuetudine ; per alcune , inaccettabili (ricchi) , per altre possibili (classe media) , per altre ancora necessarie (povertà e fame)-

Aggiungo ... per i non-carnivori... inutili. (se il riferimento era al "sopprimere" la vita di un essere vivente per consumo)

I cinesi , ad esempio o gli orientali in genere , i cani li amano mangiare (!?) oltre a qualsiasi cosa che : striscia , cammina , nuota o vola , non risparmiando neanche il mondo dittero … , qui da noi , sempre che sia vero , i vicentini hanno una storica nomea (mangia-gatti) non proprio edificante... Senza contare poi come sia ben apprezzata la carne di cavallo -

Si, ho letto informazioni simili... se da piccoli i bambini vengono abituati a mangiare cavallette o altri insetti... per loro sara' normale... torniamo alle "idee fisse" messe in testa dagli altri? ( a chi tranne noi/loro?)

Quindi per gli animali considerati domestici , non possiamo criticare nessuno, in quanto tutti/tutte lo possiamo essere e nessuno potrebbe essere ritenuto indenne – Non per nulla il fiorire di vegani e loro evoluti estremisti (fruttariani) risponde a questa loro esigenza puramente etica ma pericolosamente per la salute , poco pratica -

Non vedo nessun male nell'astenersi al consumo di carne, nonostante per natura sono stata da sempre un piccolo carnivore... ho vissuto  l'alternativa per un periodo abbastanza lungo senza il consumo di carne continuando di consumare pesce, crostacei, frutta di mare, uova e tutto cio' che significa latte ed i suoi derivati... devo dire che non ho sentito nessuna differenza nel mio stato di salute... ah, si.. ci sarebbe qualcosa: in tre anni non ho fatto neanche un'influenza... (sara' stato "colpevole" l'aglio???Smile
    

D'altronde , dulcis in fundo , come considerare l'uso delle piante carnivore del castello incantato da mrs Green opzionato ?... Ahh ahh … scusate la digressione , ma questo riferimento era troppo ghiotto a non metterlo qui -
 

Eh...si,  le piante carnivore di Mrs. Green... sapra' dire essa di piu' (non conosco in dettaglio la loro storia) ma da quanto capisco sono utili al Castello... si evita pure l'uso degli insetticidi...


Ri-saluti in tardo pomeriggio.
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Piante carnivore , vegane ?

Messaggio  Charade il Gio 23 Nov 2017, 19:31

Re: L'Amore per gli ANIMALI spitfire Ieri alle 23:52 Aec-messaggio num#40323
Vi saluto, cari,
Gli animali hanno sempre convissuto con gli esseri umani ma in altri "rapporti", nello specifico "aiutarsi" a vicenda, sia che si tratta di cavalli, mucche, asini, oche, catti o cani, colombe e via dicendo. L'errore sta nell'<abusare> di cio' che poteva essere una convivenza utile, leale, piacevole... L'abuso e' una brutta malattia dei secoli che vediamo passare, passando anche noi... guardando con un occhio critico o comprensivo, ad ognuno la sua.. Vi ringrazio di essere passati da queste parti, Annali, Mr. Charade, a cavallo o a passo... di tastiera.
Più che convissuto diciamo meglio : sopravvissuti , in quanto solo l'animale umano per generali necessità ne ha anche largamente abusato … Allevamento per aiuto lavori o compagnia potrebbe essere eticamente accettabile , meno per l'aspetto necessariamente cruento per nutrizione (macelli) ,
o ancora meno per mera attività venatoria (caccia) , fine a se stessa (divertimento !?)

In dipendenza delle civiltà umane ci sono regole scritte dalla consuetudine ; per alcune , inaccettabili (ricchi) , per altre possibili (classe media) , per altre ancora necessarie (povertà e fame)-

I cinesi , ad esempio o gli orientali in genere , i cani li amano mangiare (!?) oltre a qualsiasi cosa che : striscia , cammina , nuota o vola , non risparmiando neanche il mondo dittero … , qui da noi , sempre che sia vero , i vicentini hanno una storica nomea (mangia-gatti) non proprio edificante... Senza contare poi come sia ben apprezzata la carne di cavallo -

Quindi per gli animali considerati domestici , non possiamo criticare nessuno, in quanto tutti/tutte lo possiamo essere e nessuno potrebbe essere ritenuto indenne – Non per nulla il fiorire di vegani e loro evoluti estremisti (fruttariani) risponde a questa loro esigenza puramente etica ma pericolosamente per la salute , poco pratica -

D'altronde , dulcis in fundo , come considerare l'uso delle piante carnivore del castello incantato da mrs Green opzionato ?... Ahh ahh … scusate la digressione , ma questo riferimento era troppo ghiotto a non metterlo qui -
 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Charade il Gio 23 Nov 2017, 18:45

Re: L'Amore per gli ANIMALI annali Ieri alle 20:13 Aec-messaggio num#40315
E allora quel'amor per gli animali sarebbe una scusa per "socializzare"??? E. Per socializzare c'è forse bisogno di "scuse???
Si , ma leggi meglio che si è aggiunta la congiunzione “anche” , quindi significa non solo... il che determina che la “scusa” evocata , non essendo fine solo ed univocamente a se stessa , in pratica non lo è del tutto -

Ah, certo che andare a prendere ad esempio l'amor equino... roba per tutti, come ben si sa...
Guarda che un cane sopra una certa taglia medio-gigante (alani e molossoidi) ti costa più dell'affitto di una mattinata sopra uno splendido puledro fremente e scalpitante, sempre che se ne abbia l'impagabile passione pur essendo cittadini di città …

O ancora prendere coloro, uomo o donna siano, che portano il cagnetto al giardinetto per "socializzare" con l'altro sesso ( o indifferentemente con lo stesso)
Si unisce l'utile al dilettevole come in qualsiasi ambito di aggregazione umana , indipendentemente anche da implicazioni sessistiche … Lo scambio d'informazioni di prima mano su : veterinaria , corretto passeggio e correzione di comportamento animale , sono necessarie quanto impagabili... Poi , certo che ci sono anche le degenerazioni di perfette/i ignoranti che “usano” i can latranti per scopi impropri , così come per tutte le cose …
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Mer 22 Nov 2017, 23:52

Vi saluto, cari,

Gli animali hanno sempre convissuto con gli esseri umani ma in altri "rapporti", nello specifico "aiutarsi" a vicenda, sia che si tratta di cavalli, mucche, asini, oche, catti o cani, colombe e via dicendo.

L'errore sta nell'<abusare> di cio' che poteva essere una convivenza utile, leale, piacevole...

L'abuso e' una  brutta malattia dei secoli che vediamo passare,  passando anche noi... guardando con un occhio critico o comprensivo, ad ognuno la sua..

Vi ringrazio di essere passati da queste parti, Annali, Mr. Charade, a cavallo o a passo... di tastiera.  cheers
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  annali il Mer 22 Nov 2017, 20:13

E allora quel'amor per gli animali sarebbe una scusa per "socializzare"??? E. Per socializzare c'è forse bisogno di "scuse???
Ah, certo che andare a prendere ad esempio l'amor equino... roba per tutti, come ben si sa...
O ancora prendere coloro, uomo o donna siano, che portano il cagnetto al giardinetto per "socializzare" con l'altro sesso ( o indifferentemente con lo stesso)  Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7086
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Charade il Mer 22 Nov 2017, 18:39

Non è completamente detto … ci son persone che prendon cavalli e cani anche per socializzare maggiormente con chi si trova nei medesimi sentieri di parchi e giardin lontani … 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  annali il Mar 21 Nov 2017, 19:41

Se posso dire anche la mia, tutto questo amore per gli animali non riesco a condividerlo, fermo restando il massimo rispetto che nutro per loro... Un po' meno per chi esagera nell'esaltarlo... 
La carenza di affetti veri, intendo quello con gli umani, propri simili, penso sia alla base di tutta sta "mania"...
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7086
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Candoro e Canettone... !?...

Messaggio  Charade il Mar 21 Nov 2017, 19:28

Brescia, pasticceria per cani :
quando l'affetto per gli animali sopravanza il buon senso … Spesso si consente ad un pet domestico di essere parte della famiglia , ma il buongusto è al di là da venire con umani che purtroppo soffron di fame -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Sab 11 Nov 2017, 08:12


__________________

Ciao Little, forse non te l’ho mai detto, ma mi hai salvato la vita.
Forse a qualcuno può sembrare strano parlare così di un gatto, non sei neanche di una di quelle razze che le signore ricche tormentano con dei pettini finché non vincono qualche trofeo d’oro ( che poi sono di ottone… )
Però, del resto, mi hai sempre capito. Forse non le mie parole, ma il mio animo — sì, quello sempre.
Siamo stati assieme da tanto. Sei entrato nella mia casa più di 15 anni fa. Una vita per me. Per te, 5 o 6, credo. 
E, devo essere sincero, i primi tempi non è stato facile. 
Ho dovuto insegnarti che esistono delle tane in cui noi umani ci richiudiamo per, uh, pensare, tane in cui i felini non possono entrare perché troppo pericolose… noi umani le chiamiamo… gabinetti.
Cercare di capire cosa ti piacesse mangiare, poi, non è stato facile, sai? E poi ricordarmi di comprarti sempre e solo la pappa che piace a te.
Ti ho dovuto spiegare che non devi attaccare a zampate le chiavi della macchina sul tavolo. Le chiavi mi servono, non mi vogliono uccidere… anche se credo non sia mai servito.
Ah, Little, per inciso, neanche i bicchieri di vino rosso hanno mai cercato di uccidermi.
Ma ogni difficoltà iniziale è insignificante rispetto a tutto quello che hai fatto per me negli anni. Sei sempre stato al mio fianco. Non importa ciò che mi capitava durante il giorno, se tornavo a casa da vincitore o da sconfitto — tu eri lì. Eri sempre lì.
A darmi conforto quando mi sentivo perso. A festeggiare insieme a me quando ero felice. A difendermi dalle chiavi della mia macchina che volevano uccidermi.
Eri con me anche quando tutti mi hanno abbandonato. Quando ero “troppo vecchio”. Quando ero finito. Quando gli amici hanno smesso di chiamare.
C’eri anche quando pensavo che l’unico modo per dimenticare, per anestetizzare il dolore, fosse l’alcool. Mi hai aiutato a smettere. Senza di te, oggi, non sarei qui.
Per questo, il giorno che ho scoperto che ti eri ammalato, ho avuto così tanta paura.
Avevi smesso di mangiare. Stavi lentamente svanendo. Il veterinario disse “diabete”. Quasi tutti mi dissero che non ce l’avresti fatta.
Ma io lo sapevo che non avresti mollato. È bastato darti indietro 1/10 di quello che mi hai dato tu in questi anni per vederti ritornare a vivere.
Alcuni mi hanno detto che sono state cure “esagerate”. Che non sei una persona, ma “solo un gatto”. Hanno ragione, sei solo un gatto.
Infatti nessuna persona mi ha mai dato quello che ho avuto da te. Perché così sono i gatti.
E so che ti saresti preso cura di me come io ho fatto on te. Lo so, perché lo hai già fatto.
E ora che hai perso la battaglia mi manchi ogni giorno.






Sappiamo cosa hai provato, J-Ax, perdendo il tuo amico preziosissimo...
Un abbraccio a te!

<<Forse a qualcuno può sembrare strano parlare così di un gatto>>

Non sei "solo" a parlare in questo modo "strano" che possa "sembrare ad altri"... non ti sentire "strano" perquesto, nemmeno per il fatto di aver parlato con il tuo gatto... nei momenti in cui per cio' che hai dovuto affrontare nella vita hai avuto il suo cuore accanto a te, pieno di amore, senza nessun rancore, senza malizia, rallegrandoti con i suoi piccoli gesti per l'amore nato tra voi due...che mai svanira'.
Un bacio anche da parte mia al tuo gattino... lui non "ha perso" la battaglia, ma lo ha vinta... la "prova" sei tu, J-Ax!

Corraggio, e sappi che il dolore non passa mai, ma la potrebbe "addolcire" un'altro "Little... "che avra' bisogno di te come anche te di lui...

con affetto... 
em.
I love you
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Sab 11 Nov 2017, 07:57

Buongiorno,

Grazie, Charade, 

Nel caso di Laika, credo si trattasse di piu' dell'amore di "essa" per gli umani. 
Era lei che si fidava andando ciecamente dietro le carezze e ai giochi di "allenamento" che la preparavano per una spedizione senza via di ritorno e pur se nessuno glielo abbia mai "detto a parole" credo che dentro di se' lo sentiva...

Ora e' una stellina, lassu'. 
Una carezza, Laika. e Grazie a nome di tutti coloro che ti hanno pensata o continuano ancora oggi a ricordarsi di te...


Prima di lei c'e' stato Alberto (se non sbaglio)...ad essere spedito a conquistare "lo spazio", dalla "controparte" americana, e altri ancora di cui non sapremo mai, perche' tenute sotto silenzio.




In ambedue casi, credo che la partecipazione di questi esserini e' stato importante per le osservazioni necessarie agli scienziati quali sicuramente vivevano queste esperienze "in diretta" e con una intensita' come se avessero mandato un loro "pupillo" lassu'...
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

... ma illa non ha mai scelto -

Messaggio  Charade il Ven 03 Nov 2017, 18:53

Ero indeciso se era meglio metterlo nella sezione notizie astronomiche oppure qui , dove è più forte il contrasto con il rispetto da portare a tutti gli animali senzienti come la povera "laika" ... 


Malgrado suo , prima inutile cavia vittima per la conquista dello spazio ... Tragico 60 anni fa  il suo sofferto sacrificio nella cronaca come qui riportata , per chi interessasse :
http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/11/02/60-anni-fa-il-volo-di-laika-primo-essere-vivente-nello-spazio_46390944-5fd9-4bb2-93b9-d8b3f4243999.html
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

welc_me :))

Messaggio  spitfire il Ven 27 Ott 2017, 18:01


scusate la coda... non me ne ero accorta che otturavo la parola d'ordine... noi siamo Negrina e Kikiz Smile)

Welcome, Tara, Mr Charade, e la bella miaooo della foto il cui nome non riesco a pronunciare! 
Vi ringrazio di essere passati da qui, spero di trovarvi ancora in questo spazio con le vostre impressioni, con pensieri, con tutto cio' che potrebbe svelare la bellezza del "loro"  mondo con quale spesse volte ci incrociamo... nel nostro cammino.

Stasera qualcosina sulle fusa...




Buona serata!
avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Charade il Gio 19 Ott 2017, 19:26

Re: L'Amore per gli ANIMALI Tara Oggi alle 12:33 Aec-messaggio num#39771
Ops..nn mi ero accorta di questo spazio appena aperto da mrs spitfire. Miaoooo...
Ora che te ne sei accorta , allora spereremo in un tuo aprir di scrigno apporto ?

L'Amore per gli ANIMALI spitfire Oggi alle 09:55 Aec-messaggio num#39767
Benvenuti, continuo un progetto (non mio)
Per ogni registrata/o , un progetto diventa proprio se proprio lo si vuole addivenuto -

di dibattito "antico" ma molto amato a cui ho avuto il piacere di essere partecipe.
… e propriamente di antico si parla , poiché proprio per canidi e felidi , questa simbiosi si è instaurata fin dalla notte dei nostri conosciuti tempi

Ps., nei sottolineati le correzioni evidenziate -

in questo sub-titolo :
http://j-pheonix.forumattivo.it/t1068-grammatica-mon-amour
L'inizio di trattazione dell'oggetto in questione -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Tara il Gio 19 Ott 2017, 12:33


Ops..nn mi ero accorta di questo spazio appena aperto da mrs spitfire.
Miaoooo...
avatar
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 5954
Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  spitfire il Gio 19 Ott 2017, 09:55

Benvenuti, continuo un progetto (non mio)  di dibattito "antico" ma molto amato a cuo ho avuto il piacere di essere parteccipe.


avatar
spitfire

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 03.09.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Amore per gli ANIMALI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum