NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lisa Pathfinder - Precursore delle onde gravitazionali nello spazio

Messaggio  annali il Gio 03 Dic 2015, 22:35

La sonda è partita oggi 3 dicembre. È stata collocata in un’orbita di parcheggio che ha il perigeo a 200 chilometri dalla superficie terrestre e l’apogeo a 1540. Di qui spiccherà il volo che il 14 febbraio terminerà a 1,5 milioni di chilometri dal nostro pianeta nel Punto di Lagrange L 2, dove il Sole e la Terra creano un perfetto equilibrio gravitazionale, cioè l’ambiente giusto per il delicato test in programma: se avrà successo si aprirà la strada ad antenne gravitazionali estremamente sensibili che inaugureranno una nuova astronomia.
Proprio cento anni fa, tra la fine del 1915 e l’inizio del 1916, Albert Einstein completava la teoria della relatività generale prevedendo le onde gravitazionali. Già osservate indirettamente in sistemi binari di pulsar, le onde gravitazionali finora sono sfuggite a una rilevazione diretta. 

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Il motore a curvatura

Messaggio  annali il Mer 02 Dic 2015, 16:21

L’idea centrale, per ora soltanto teorica, è attraversare le curve e le pieghe dello spazio per tagliare le distanze e renderle a misura della vita umana che non si conta in anni luce.
Einstein realizzò che il limite di velocità della luce non può essere superato, allora non rimarrebbe che, per superarlo, anziché accelerare il moto, si dovrebbe ridurre lo spazio.   
Fino a ieri nessuno sapeva come costruire un veicolo capace di comprimere lo spazio, ridurre il tempo e navigare tra le pieghe dello spazio.
Ora, a quanto pare, la NASA sembra intenzionata alla realizzazione basandosi sulle teorie di un fisico specialista in sistemi di propulsione di nuova generazione.
Praticamente si tratterebbe di dotare un’astronave di sistemi a curvatura, in grado, quindi di “piegare” lo spazio accorciando le distanze ma muovendosi a velocità inferiori a quelle della luce, non violando le teorie di Einstein.
   
   
  "Velocità Warp! Alla via così, signor Sulo!"Direbbe il capitano Kirk
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Nascita di un sistema planetario

Messaggio  annali il Mar 10 Nov 2015, 19:47

Tre strumenti molto diversi tra loro ma che integrano perfettamente le loro informazioni: il radiotelescopio nella banda sub-millimetrica ALMA nel deserto di Atacama, il gigantesco telescopio binoculare da 8,4 + 8,4 metri LBT in Arizona e un potente computer in grado di simulare il comportamento di un disco di polveri e gas intorno a una stella giovane, ci permettono di vedere in diretta la nascita di un sistema planetario. La stella è HL Tauri, distante da noi 450 anni luce, ed è stata “fotografata” esattamente un anno fa con ALMA: mostrava, vari nettissimi cerchi alternatamente chiari e scuri di materiale vorticante intorno all’astro. Le zone scure furono interpretate come quelle in cui i pianeti stanno formandosi, ripulendo lo spazio da polveri e gas. 
  
  
  
                                    


Ultima modifica di annali il Mer 11 Nov 2015, 12:43, modificato 1 volta (Motivazione : aggiunto video)
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

La Cassini ora maggiorenne

Messaggio  annali il Sab 17 Ott 2015, 15:41

Il giorno 15 di questo mese di ottobre 2015, la missione "Cassini” è diventata maggiorenne.
 Diciotto anni fa partiva diretta a Saturno con a bordo la navicella-lander “Huygens”, una collaborazione complessivamente da oltre da due miliardi di dollari tra la Nasa e l’Agenzia spaziale europea. Per l’ingresso di “Cassini” nella “maggiore età”, l’agenzia spaziale americana ha di nuovo diffuso questa immagine del lancio, avvenuto di notte da Cape Canaveral con un razzo Titan IVB / Centaur. Giunta al pianeta degli anelli nel giugno 2004, da allora “Cassini” ha inviato centinaia di gigabyte di dati e fornito materiale per più di tremila pubblicazioni scientifiche. La sonda “Huygens” si staccò dalla navicella madre “Cassini” il 14 gennaio 2005 e scese sul satellite Titano da dove ha inviato immagini di laghi di metano e di altre insolite caratteristiche geologiche.
La missione avrebbe dovuto concludersi nel 2008 però è stata prolungata di dieci anni ancora. La navicella ha compiuto molti sorvoli su Titano, aiutando la comprensione dei dati inviati da “Huygens”. Altra scoperta riguarda il satellite Enceladus, dove dopo tre sorvoli ravvicinati, Cassini ha osservato zampilli di ghiaccio eruttato da un’inedita topologia di geyser.
Ora sta continuando nell’esplorazione del sistema di Saturno, pianeta molto speciale per i numerosi satelliti e ancor più per i numerosi anelli che lo avvolgono.

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Le Nubi di Magellano come un quadro di Van Gogh

Messaggio  annali il Sab 12 Set 2015, 22:11

Le Nubi di Magellano viste dal satellite europeo Planck  e  riprese come pennellate di colore sulla tela di un pittore impressionista. Sono un insieme  di emissioni provenienti dalle stelle, dalle galassie e dalla radiazione cosmica di fondo.

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Le sonde Viking e Marte

Messaggio  annali il Sab 12 Set 2015, 01:30

Quaranta anni! Tanti ne sono trascorsi da quando le sonde Viking, dalla base di Cape Canaveral, prima la 1, a seguire la 2, partirono dirette verso Marte. Quanto ci hanno permesso scoprire di questo pianeta. Tanto, molto. Senza che, tuttora, vi sia il minimo indizio che nel suo passato abbia potuto contenere la vita. 


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Marte e la sua perduta atmosfera

Messaggio  annali il Sab 05 Set 2015, 14:25

Parti dell’antica atmosfera di Marte rimasta intrappolata chimicamente dentro pietre e rocce, offrono la possibilità di analizzarla, come fatto a suo tempo con le bollicine di aria trovate nei ghiacci dell’Antartide, grazie alle quali si è ricostruita la quantità di anidride carbonica  e quindi il clima della Terra sino a un milione di anni fa.
Le immagini combinano le informazioni fornite da due strumenti della NASA “Mars Reconnaissance Orbiter”, dove mostrano una zona delle “Nili Fossae”, nell’emisfero nord del pianeta, con depositi ricchi di carbonati. Il colore verde indica l’abbondanza del carbonio, il marrone le sabbie ricche di olivina, il colore porpora le rocce basaltiche.
Dalle analisi emerge che l’atmosfera di Marte nel passato non conteneva più del doppio dell’anidride carbonica accertata ora.
Da chiarire come possa un pianeta ricco di acqua, con fiumi impetuosi che hanno scavato valli e crepacci, sia passato  al clima secco e arido che presenta ora. 

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Charade il Lun 24 Ago 2015, 19:04

Che sciocchezziaio ,,, ed a cosa serve ?
Mi sa che la Nasa o ha perduto il senno , o molto più probabile , miri a raccogliere altri denari postumi da queste inutili iniziative di gadget commerciali o promozionali -
Marte è un pianeta morto senza possibilità di seria abitabilità futura , al massimo si può pensare ad estrarre qualche minerale più o meno pregiato -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 8663
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Il nostro nome nello spazio?

Messaggio  annali il Dom 23 Ago 2015, 23:58

Da "Astronomia News" 
La Nasa offre a tutti un viaggio virtuale su Marte con la sua prossima missione verso il pianeta rosso, che farà atterrare il robot “InSight”, progettato per lo studio della struttura geologica di Marte. Basta accontentarsi di trasferire su Marte solo il proprio nome e cognome, e inviarli entro l’8 settembre all’indirizzo:
http://go.usa.gov/3Aj3G
I nomi ricevuti dalla Nasa saranno trascritti in un microchip a bordo del rover, che partirà nel marzo 2016 dalla Vandenberg Air Force Base in California e scenderà su Marte nove mesi dopo, il 28 settembre.
Per promuovere le proprie attività a livello popolare, l’ufficio stampa della Nasa non è nuovo a questo genere di iniziative. L’ultimo caso risale allo scorso mese di dicembre, quando nomi e cognomi di 1.380.000 persone viaggiarono a bordo della prima missione della nuova navicella della Nasa “Orion”.
Informazioni sulla missione “InSight”:
http://insight.jpl.nasa.gov/home.cfm


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Charade il Sab 10 Gen 2015, 18:29

Un augurio postumo ( 8 gen ) per un fisico che il destino lo ha privato del medesimo ,,,
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 8663
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Charade il Ven 02 Gen 2015, 18:36

Visto che come solito si sta esulando progressivamente dal contesto , sposto la mia risposta nei più consoni spazi personali -

couffe-break
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 8663
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Sentinel 2 nello spazio

Messaggio  annali il Mer 31 Dic 2014, 16:12

La sentinella spaziale europea “Sentinel 2”, che con i suoi innovativi strumenti svelerà i colori e controllerà lo stato di salute della Terra, è da ieri felicemente in orbita. Il lancio è avvenuto dalla base di Kourou (Guyana Francese) con il lanciatore Vega. Per almeno i prossimi sette anni, il suo obiettivo sarà la sorveglianza delle terre emerse, degli oceani e dell’atmosfera.
Grazie ai suoi occhi hi-tech, potrà scrutare la superficie del pianeta in 13 diverse bande spettrali, in lunghezze d’onda che vanno dal visibile al vicino infrarosso.




                
                         


Ultima modifica di annali il Mer 24 Giu 2015, 02:43, modificato 2 volte (Motivazione : variazione)
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Charade il Mer 31 Dic 2014, 13:22

Il viaggio ai confini della fisica
Nei sotterranei del CERN di Ginevra, l’acceleratore di particelle più potente del mondo, il “Large Hadron Collider”, è ripartito  ieri alle 10.34, per il secondo ciclo di lavoro.
I quattro rivelatori sotterranei posti sotto l’anello di 27 km di LHC, hanno iniziato a raccogliere i dati prodotti nelle collisioni tra protoni accelerati all’energia di 13.000 miliardi di elettronvolt, un’energia mai raggiunta in laboratorio, quasi il doppio di quella che nel 2012 ha permesso d’imbrigliare il bosone di Higgs.
 


Ultima modifica di annali il Mer 24 Giu 2015, 02:38, modificato 2 volte (Motivazione : correzione)
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 8663
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 30 Dic 2014, 20:25

Leggerai domani questo seguito:
Visto che c'eri, perchè non hai diviso le parti, tu che lo potevi fare? Come ben sai, io qui posso solo rispondere  e postare commenti, non spostarli, non essendo "abilitata"... 
Questa astronomia non avresti dovuto metterci mano, oppure chiedere lumi alla diretta interessata...
Hai inoltre lasciato fuori diversi post con argomenti simili che avresti dovuto inserirli "Tu" nel posto loro spettante,non mi piace questa soluzione, tanto perché non te la prendi a male... 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 30 Dic 2014, 19:39

Ci sono entrata dentro nel titolone, e che c'ho trovato? Il cielo del mese...
E tutto il resto postato dove sta? Non ti andava bene com'era prima? Si apriva la pagina Astronomia e si trovava tutto quanto a disposizione. L'universo è  il caos, caro mio, non lo puoi dividerlo con il sole, la luna, e stelle e ogni volta entrare e uscire... Cmq, dimmi dove le nebulose sono postate: stanno lì insieme alle notizie astronomiche. Io avevo diviso "notizie astronomiche" dalle " stelle galassie nebulose", in due ben distinte sezioni  e me le sono ritrovate insieme.  Magari ho avuto  le traveggole?


Ultima modifica di annali il Mar 30 Dic 2014, 20:31, modificato 1 volta
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 30 Dic 2014, 19:29

E se anche tu non te la prendessi a male, vorrei capire dove è finito quel mio "Stelle galassie nebulose!"
c'ho girato intorno e in lungo e in largo per due sere, ma mi hai sconvolto il mio "impiantino". E allora mi sono detta: tò te li posto qui!" 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Charade il Mar 30 Dic 2014, 18:53

,,, Se non te la prendi a male , vorrei farti notare che queste sono descrizioni e non 'notizie' in senso lato ,,, 

La loro collocazione più logica sarebbe quella appena dedicata ( Stelle ,costellazioni , galassie et universo ) 






avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 8663
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 30 Dic 2014, 03:14

M77

Spettacolare galassia a spirale è questa M77, nella costellazione della Balena, distante 47 milioni di anni luce, con luminosità reale pari a 100 miliardi di soli.
Somiglia molto, per struttura e grandezza, alla nostra galassia, ma con alcune grandi differenze, soprattutto una: il suo nucleo è incredibilmente attivo, con un gigantesco buco nero supermassiccio che divora enormi quantità di materia, riscaldando il gas e plasma fino a milioni di gradi celsius, tanto da illuminarsi in raggi-X come più di tutto l’insieme della galassia.
Le immagini a raggi-X, ottenute dallo spettrometro ad alta energia del Chandra Space Observatory, hanno permesso di rilevare (in rosso), i grandi venti di radiazione che provengono dal nucleo, a milioni di km l’ora. Questo vento è generato dal gas accelerato e riscaldato mentre cade verso il buco nero. Una porzione del gas è attirata all’interno, mentre una parte è spinta via a velocità altissime. I raggi-X prodotti riscaldano tutto l'ambiente intorno. Le onde radio invece aggiungono dettagli riguardo all'eco che l'attività del buco nero ha in tutta la galassia, (visti in blu), mentre in verde ci sono i dati ottici dell’Hubble.
Nei lunghi bracci si notano miriadi di macchie rosso vivo spiraleggianti: sono zone dove la nascita di nuove stelle irradia il gas circostante.
Date tante caratteristiche, M77 è stata catalogata come galassia di Seyfert di tipo 2, dal nome dell’astronomo che negli anni ’50 scoprì e studiò questa classe di oggetti dal nucleo tumultuoso.




avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Dom 28 Dic 2014, 01:57

“NGC 3603”, straordinario spettacolo celeste!

Nel braccio a spirale della Carena, si trova la più massiccia regione di H II, (idrogeno ionizzato) della Via Lattea. È NGC 3603, una nebulosa a emissione scoperta nel 1834 da John Herschel.  Si trova alla distanza di 20-22.000 a.l. dalla Terra, interessante anche perché ospita al suo centro un piccolo ma molto denso ammasso stellare aperto, con la più incredibile concentrazione di stelle massicce sinora scoperte nella Via Lattea.
NGC 3603, giovane perché formatosi “solo” circa un milione di anni fa, ha un’estensione di pochi anni luce ma possiede di contro una massa stellare di tutto rilievo compresa tra 10.000 e 16.000 masse solari. Frequenza e massa delle stelle aumentano sempre più avvicinandoci al centro dell’ammasso, dove racchiuse in ristretto spazio, ci sono più di cinquanta stelle ciascuna con più di 10 masse solari.
Nell’immagine, visibile a nord delle stelle centrali dell’ammasso, alla distanza di circa 2 a.l., si trova una supergigante blu, Sher 25. Possiede una massa di circa 60 masse solari e una luminosità oltre 275 volte maggiore di quella del nostro Sole, circondata da un anello di materia gassosa. Si tratta di una stella probabilmente giunta alle fasi conclusive della propria vita. Quando esploderà tra qualche migliaio di anni, regalerà, ai posteri, una visione impareggiabile.




avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Dom 28 Dic 2014, 01:43

NGC 2359 – L’elmo di Thor (Thor’s Helmet Nebula)

La sua forma di anello nebuloso è il risultato dell’interazione tra il vento stellare di una centrale stella Wolf Rayet e la materia interstellare.
Il vento, comprimendo la materia, produce una bolla di gas intorno alla stella. 




                  


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 09 Dic 2014, 19:17



Il primo volo della Orion.

Il nuovo veicolo che la NASA ha progettato per le future imprese di esplorazione spaziale.
Il primo lancio senza equipaggio a bordo, spinto a 5800 km dalla Terra, per collaudare i principali sistemi del veicolo spaziale, orbitando due volte attorno al pianeta.
La Orion è stata costruita per inviare gli astronauti, in sicurezza, più lontano di quanto fatto sino ad ora, verso Marte obiettivo principale.
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Dom 07 Dic 2014, 02:56

L’immagine mostra in alto a sinistra la stella Alnitak, la più a est della cintura di Orione, in basso la Nebulosa Fiamma (NGC 2024), in alto all’estrema destra, la Nebulosa Testa di Cavallo, appena visibile nell’infrarosso.



        

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Gio 04 Dic 2014, 03:20

Nebulosa TESTA DI STREGA


Una spettacolare nebulosa a riflessione catalogata IC2118, conosciuta come nebulosa “Testa di Strega”. Il suo colore blu è dovuto al riflesso emanato dalla luminosa stella Rigel, una supergigante azzurra decine di volte più luminosa del Sole. Fa parte della costellazione di Orione, conosciuta anche con il nome “beta Orionis”.

Stella e nebulosa distano circa 800 anni luce dalla Terra. 





avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mer 03 Dic 2014, 12:30

CENTAURUS A  NGC 5128
 
Centaurus A è una galassia gigante divisa da una larga banda oscura, probabile fusione con un’altra galassia.
Nell’immagine sono visibili emissioni di particelle emesse da un buco nero, con 55 milioni di volte la massa del Sole, lontano 12 milioni circa di anni luce dalla Terra. Gli zampilli si estendono fuori dalla galassia ospite arrivando fino a un milione di anni luce dal suo centro.
Le spettacolari immagini sono state ottenute combinando i dati di 9 radiotelescopi in quattro continenti: Oceania, Africa, America meridionale e Antartide.
 



avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  annali il Mar 02 Dic 2014, 02:57

Oggetti Herbig -Haro
 
Primi istanti di vita di una stella, fotografati in tempo reale dal telescopio Alma dell’Osservatorio Europeo Australe (ESO) sulle Ande cilene.
Le giovani stelle nascenti espellono materiale a velocità elevata fino a un milione di km orari, illuminandosi nello scontro con il gas ionizzato circostante, formando  un oggetto classificato come “Herbig – Haro” (dal nome dei due scopritori).
I getti espulsi hanno una velocità superiore a quella del suono e si propagano nello spazio nell’arco di 10.000 – 100.000 anni. Gli oggetti H-H si producono quando la materia emessa dalle stelle in formazione entra in contatto con quella fredda presente nel mezzo interstellare. Il riscaldamento prodotto genera onde di shock, le quali formano fronti d'urto che si diffondono anche lateralmente, convertendo l'energia cinetica in calore. Il gas eccitato emette radiazioni e produce le linee di emissione visibili negli oggetti di Herbig -Haro (H-H)  
Nell’immagine vediamo H-H 46/47, nella costellazione della Vela, a circa 1.400 anni luce dalla Terra. 

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6773
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: NOTIZIE "ASTRONOMICHE"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum