Pablo neruda

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Mer 25 Ott 2017, 18:17

Ode All'autunno 

*Pablo Neruda* 

Modesto è l'autunno, come i taglialegna. 
Costa molto togliere tutte le foglie 
da tutti gli alberi di tutti i paesi. 
La primavera le cucì in volo 
e ora bisogna lasciarle cadere 
come se fossero uccelli gialli: 
Non è facile. 
Serve tempo. 
Bisogna correre per le strade, 
parlare lingue, 
svedese, portoghese, 
parlare la lingua rossa, 
quella verde. 
Bisogna sapere 
tacere in tutte le lingue 
e dappertutto, sempre, 
lasciare cadere, 
cadere, 
lasciare cadere, 
cadere le foglie. 

Difficile è essere autunno, 
facile essere primavera. 
Accendere tutto quel che è nato 
per essere acceso. 
Spegnere il mondo, invece, 
facendolo scivolare via 
come se fosse un cerchio di cose gialle, 
fino a fondere odori, luce, radici, 
e a far salire il vino all'uva, 
coniare con pazienza l'irregolare moneta 
della cima dell'albero 
e spargerla dopo 
per disinteressate strade l'autunno

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Mar 19 Set 2017, 12:32

Ode al gatto.

Gli animali furono imperfetti
lunghi di coda
plumbei di testa
piano piano si misero in ordine
divennero paesaggio
acquistarono nèi grazia volo
il gatto
soltanto il gatto
apparve completo
e orgoglioso
nacque completamente rifinito
cammina solo
e sa quello che vuole.

L'uomo
vuole essere pesce e uccello
il serpente vorrebbe avere ali
il cane è un leone spaesato
l'ingegnere vuol essere poeta
la mosca studia per rondine
il poeta
cerca di imitare la mosca
ma il gatto
vuol solo essere gatto
ed ogni gatto è gatto
dai baffi alla coda
dal fiuto al topo vivo
dalla notte
fino ai suoi occhi d'oro.

Non c'è unità come la sua
non hanno
la luna o il fiore
una tale coesione
è una sola cosa
come il sole o il topazio
e l'elastica linea de suo corpo
salda e sottile
è come la linea della prua
di una nave
i suoi occhi gialli
hanno lasciato una sola fessura
per gettarvi
le monete della notte.

Oh piccolo
imperatore senz'orbe
conquistatore senza patria
minima tigre di salotto
nuziale sultano del cielo

Pablo Neruda-

Miao...miaoo..miaoooo

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Sab 08 Nov 2014, 19:05

A somiglianza tua,
a tua immagine,
arancia,
si fece il mondo:
rotondo il sole, circondato
per spaccarsi di fuoco:
la notte costellò con zagare
la sua rotta e la sua nave.
Così fu e così fummo,
oh terra,
scoprendoti,
pianeta arancione.
Siamo i raggi di una sola ruota
divisi
come lingotti d’oro
e raggiungiamo con treni e con fiumi
l’insolita unità dell’arancia.

Patria
mia,
gialla
chioma,
spada dell’autunno,
quando
alla tua luce
ritorno,
alla deserta
zona
del salnitro lunare,
alle difficoltà
strazianti
del metallo andino,
quando
penetro
il tuo contorno, le tue acque,
lodo
le tue donne,
guardo come i boschi
equilibrano
uccelli e foglie sacre,
il frumento si accumula nei granai
e le navi navigano
per oscuri estuari,
comprendo che sei,
pianeta,
un’arancia,
un frutto del fuoco.

Sulla tua pelle si riuniscono
i paesi
uniti
come settori di un solo frutto,
e Cile, al tuo fianco,
elettrico,
incendiato
sopra
il fogliame azzurro
del Pacifico
è un largo recinto di aranci.

Arancione sia
la luce
di ciascun
giorno,
e il cuore dell’uomo,
i suoi grappoli,
acido e dolce siano:
sorgente di freschezza
che abbia e che preservi
la misteriosa
semplicità
della terra
e la pura unità
di un’arancia.

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Azzurra il Gio 12 Giu 2014, 00:24

Bella scelta Teti per il commovente Pablo e ti appioppo un verde e a lui (Pablo) grande ammirazione  Smile

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Teti il Mer 11 Giu 2014, 09:11

CHIEDO SILENZIO
Pablo Neruda
 
Ora, lasciatemi tranquillo.
Ora, abituatevi senza di me.
Io chiuderò gli occhi
E voglio solo cinque cose,
cinque radici preferite.
Una è l’amore senza fine.
La seconda è vedere l’autunno.
Non posso vivere senza che le foglie
volino e tornino alla terra.
La terza è il grave inverno,
la pioggia che ho amato, la carezza
del fuoco nel freddo silvestre.
La quarta cosa è l’estate
rotonda come un’anguria.
La quinta cosa sono i tuoi occhi.
Matilde mia, beneamata,
non voglio dormire senza i tuoi occhi,
non voglio esistere senza che tu mi guardi:
io muto la primavera
perché tu continui a guardarmi.
Amici, questo è ciò che voglio.
E’ quasi nulla e quasi tutto.
Ora se volete andatevene.
Ho vissuto tanto che un giorno
dovrete per forza dimenticarmi,
cancellandomi dalla lavagna:
il mio cuore è stato interminabile.
Ma perché chiedo silenzio
non crediate che io muoia:
mi accade tutto il contrario:
accade che sto per vivere.
Accade che sono e che continuo.
Non sarà dunque che dentro
di me cresceran cereali,
prima i garni che rompono
la terra per vedere la luce,
ma la madre terra è oscura:
e dentro di me sono oscuro:
sono come un pozzo nelle cui acque
la notte lascia le sue stelle
e sola prosegue per i campi.
E’ che son vissuto tanto
e che altrettanto voglio vivere.
Mai mi son sentito sé sonoro,
mai ho avuto tanti baci.
Ora, come sempre, è presto.
La luce vola con le sue api.
Lasciatemi solo con il giorno.
Chiedo il permesso di nascere.
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2215
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Charade il Ven 23 Mag 2014, 18:39

,,, ???

What is this ?
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10538
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Gio 22 Mag 2014, 21:10


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Gio 22 Mag 2014, 21:03


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Gio 22 Mag 2014, 21:02



Ultima modifica di Tara il Gio 22 Mag 2014, 21:04, modificato 1 volta

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 19 Mag 2014, 22:27


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Mar 06 Mag 2014, 20:31

Eh  già. .non si puo mica rispondere a tutti  ..seduta istante.
Poi un bel giorno ...oplà !  La risposta giusta..al momento giusto
...ah.si..non  è facile e  non è da tutti ! Sleep

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Charade il Mar 06 Mag 2014, 19:20

e hh lo so perdono ,,, ma il forum sembra piccolo , ma non si può badare e rispondere a tutto  ,,, e siccome qui abbiamo definito di essere senza tempo , sono/ sarei giustificato ,,,  Cool 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10538
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Mar 06 Mag 2014, 18:47

Ma guarda un po..dopo sei mesi ..vai a rispolverare  un mio.commento
..pardon..di Pablo -
Eh ..bhe... bom  
.

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Charade il Mar 06 Mag 2014, 18:33

Tara ha scritto:.......
Quando la spieghi la poesia diventa banale, meglio di ogni spiegazione è l'esperienza diretta delle emozioni che può svelare la poesia ad un animo predisposto a comprenderla.

Pablo Neruda


Non vorrei essere profano , ma è lo stesso processo mentale che avviene quando cerchi di spiegar barzellette intuitive ed evidenti ,,, 
Di sicuro sarà più veloce l'intuitività nell'immediatezza del pensare , ma un'adeguata ragion del disquisire , ne completa la  comprensione - 
Non è facile e non è da tutti ! 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10538
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Azzurra il Mar 06 Mag 2014, 01:13

SE SAPRAI STARMI VICINO 
di Pablo Neruda 

Se saprai starmi vicino, 
e potremo essere diversi, 
se il sole illuminerà entrambi 
senza che le nostre ombre si sovrappongano, 
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo 
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere. 
Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo 
e non il ricordo di come eravamo, 
se sapremo darci l’un l’altro 
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo 
se il tuo corpo canterà con il mio 
perchè insieme è gioia… 
Allora sarà amore 
e non sarà stato vano aspettarsi tanto. 

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 18 Nov 2013, 11:26

.......
Quando la spieghi la poesia diventa banale, meglio di ogni spiegazione è l'esperienza diretta delle emozioni che può svelare la poesia ad un animo predisposto a comprenderla.

Pablo Neruda

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 18 Nov 2013, 11:09

a quei fiori
sciolti
dalla luce della luna,
da quell’odore d’amore
esasperato,
immerso nella fragranza,
sorse
dall’albero del limone il giallo,
dal suo planetario
discesero i limoni sulla terra.
Tenera merce!
Si riempirono le costiere, i mercati,
di luce, di oro silvestre,
e aprimmo due metà
di miracolo,
acido congelato
che scorreva
dagli emisferi
di una stella,
e il liquore più intenso
della natura, intrasferibile,
vivo, irriducibile,
nacque dalla freschezza
del limone,
della sua casa fragrante,
dalla sua acida, segreta simmetria.
Nel limone i coltelli
han tagliato
una piccola cattedrale
l’abside nascosto
aprì alla luce le acide vetrate
e in gocce
scivolarono i topazi,
gli altari,
la fresca architettura.
Così, quando la tua mano
impugna l’emisfero
del tagliato
limone sul tuo piatto,
un universo d’oro spargi,
una coppa gialla
con miracoli,
uno dei capezzoli profumati
del petto della terra,
il raggio della luce ch’è diventato frutta,
il fuoco minuto di un pianeta.
Pablo Neruda

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Azzurra il Gio 14 Nov 2013, 13:47

Ave Guerriero Like a Star @ heaven

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  ghOtam il Gio 14 Nov 2013, 13:25

Wink Wink brava Azzurra..un caro saluto..Very Happy 
avatar
ghOtam
initiate
initiate

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 23.11.12
Località : caput mundi

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Azzurra il Mer 13 Nov 2013, 17:51

"Ognuno ha una favola dentro, che non riesce a leggere da solo.
Ha bisogno di qualcuno che, con la meraviglia e l’incanto negli occhi, la legga e gliela racconti." Pablo Neruda


vale a dire che colui/colei che ci completa, riesce a "tirare fuori" la nostra anima di bambino 

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  ghOtam il Mer 30 Ott 2013, 14:28

Shocked 
come un battito d'ali..
un granello del tempo..
disperso nel mondo..
sogno i tuoi occhi fatati..
tu..
cosi lontana cosi vicina..
cosi bella e irraggiungibile..
cos'è la vita..
se non un battito d'ali..
e un destino segnato..
che ci illude per sempre..
ti cerco..quando c'è il gelo..
e ti guardo..
e vorrei piangere ma non posso..
sono là..
al di là del mare..e..
ti aspetto...
only for you my girl...by Ghotam..I love you I love you 
avatar
ghOtam
initiate
initiate

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 23.11.12
Località : caput mundi

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 28 Ott 2013, 21:39

Io le costellazioni sfogliai, ferendomi,
afflilando le dita al contatto delle stelle,
tessendo fibra a fibra la gelida orditura
di un castello senza porte...
                                                                Pablo Neruda

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 28 Ott 2013, 21:37

Sto segnando da tempo ...
Sto segnando da tempo con croci di fuoco
l'atlante bianco del tuo corpo.
La mia bocca era un ragno che passava nascondendosi.
In te, dietro te, timorosa, assetata.

Storie da raccontarti sulla sponda della sera,
perché tu non sia triste, bambola triste e dolce.
Un cigno, un albero, qualcosa che è lontano e gioioso.
La stagione dell'uva, la stagione matura e piena di frutti.

Io che ho vissuto in un porto e da lì ti amavo.
La solitudine solcata di sogno e di silenzio.
Rinchiuso tra il mare e la tristezza.
Silenzioso, delirante, tra due gondolieri immobili.

Tra le labbra e la voce, qualcosa va morendo.
Qualcosa che ha ali d'uccello, fatto d'angoscia e d'oblio.
Così come e reti non trattengono l'acqua.
Bambola mia, restano solo gocce tremanti.
Eppure, qualcosa canta tra queste parole fugaci.
Qualcosa canta, qualcosa sale fino alla mia avida bocca.
Oh poterti celebrare con tutte le parole della gioia.
Cantare, bruciare, fuggire, come un campanile nelle mani di un folle.
Mia triste tenerezza, in cosa muti all'improvviso?
Quando o raggiunto il vertice più ardito e freddo
il mio cuore si chiude come un fiore notturno.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Pablo Neruda
-- Pablo Nerud

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 28 Ott 2013, 21:35

Giochi ogni giorno...
Giochi ogni giorno con la luce dell'universo.
Sottile visitstrice, giungi nel fiore e nell'acqua.
Sei più di questa bianca testina che stringo
come un grapolo tra le mie mani ogni giorno.

A nessuno rassomigli da che ti amo.
Lasciami stenderti tra le ghirlande gialle.
Chi scrive il tuo nome a lettere di fumo tra le stelle del sud?
Ah lascia che ricordi come eri allora, quando ancora non esistevi.

Improvvisamente il vento ulula e sbatte la mia finestra chiusa.
Il cielo è una rete colma di pesci cupi.
Qui vengono a finire i venti, tutti.
La pioggia si denuda.

Passano fuggendo gli uccelli.
Il vento. Il vento.
Io posso lottare solamente contro la forza degli uomini.
Il temporale solleva in turbine foglie oscure
e scioglie tutte le barche che iersera s'ancorarono al cielo.

Tu sei qui. Ah tu non fuggi.
Tu mi risponderai fino all'ulitmo grido.
Raggomitolati al mio fianco come se avessi paura.
Tuttavia qualche volta corse un'ombra strana nei tuoi occhi.

Ora, anche ora, piccola mi rechi caprifogli,
ed hai persino i seni profumati.
Mentre il vento triste galoppa uccidendo farfalle
io ti amo, e la mia gioia morde la tua bocca di susina.

Quanto ti sarà costato abituarti a me,
alla mia anima sola e selvaggia, al mio nome che tutti allontanano.
Abbiamo visto ardere tante volte l'astro baciandoci gli occhi
e sulle nostre teste ergersi i crepuscoli in ventagli giranti.

Le mie parole piovvero su di te accarezzandoti.
Ho amato da tempo il tuo corpo di madreperla soleggiata.
Ti credo persino padrona dell'universo.
Ti porterò dalle montagne fiori allegri, copihues,
nocciole oscure, e ceste silvestri di baci.
Voglio fare con te
ciò che la primavera fa con i ciliegi.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Pablo Neruda:heart: 

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Tara il Lun 28 Ott 2013, 21:34

La canzone disperata
Il tuo ricordo emerge dalla notte in cui sono.
Il fiume riannoda al mare il suo lamento ostinato.

Abbandonato come i moli all'alba.
È l'ora di partire, oh abbandonato!

Sul mio cuore piovono fredde corolle.
Oh sentina di rifiuti, feroce tana di naufraghi!

In te si accumularono le guerre e i voli.
Da te innalzarono le ali gli uccelli del canto.

Tutto hai inghiottito, come la lontananza.
Come il mare, come il tempo. Tutto in te fu naufragio!

Era l'ora felice dell'assalto e del bacio.
L'ora dello stupore che ardeva come un faro.

Ansietà di nocchiero, furia di palombaro cieco,
torbida ebbrezza d'amore, tutto in te fu naufragio!

Nell'infanzia di nebbia la mia anima alata e ferita.
Scopritore perduto, tutto in te fu naufragio!

Ti attaccasti al dolore, ti aggrappasti al desiderio.
Ti abbatté la tristezza, tutto in te fu naufragio!

Feci retrocedere la muraglia d'ombra,
andai oltre il desiderio e l'atto.

Oh carne, carne mia, donna che amai e persi,
te, in quest'ora umida, evoco e canto.

Come una coppa albergasti l'infinita tenerezza,
e l'infinito oblio t'infranse come una coppa.

Era la nera, nera solitudine delle isole,
e lì, donna d'amore, mi accolsero le tue braccia.

Era la sete e la fame, e tu fosti la frutta.
Erano il dolore e le rovine, e tu f osti il miracolo.

Ah donna, non so come hai potuto contenermi
nella terra della tua anima, nella croce delle tue braccia!

Il mio desiderio di te fu il più terribile e corto,
il più sconvolto ed ebbro, il più teso e avido.

Cimitero di baci, c'è ancora fuoco nelle tue tombe,
ancora ardono i grappoli sbeccuzzati d'uccelli.

Oh la bocca morsa, oh le baciate membra,
oh gli affamati denti, oh i corpi intrecciati.

Oh la copula pazza di speranza e di vigore
in cui ci annodammo e ci disperammo.

E, la tenerezza, lieve come l'acqua e la farina.
E la parola appena incominciata sulle labbra.

Questo fu il mio destino e in esso viaggiò il mio anelito,
e i n esso cadde il mio anelito, tutto in te fu naufragio!

Oh sentina di rifiuti, in te tutto cadeva,
che dolore non spremesti, che dolore non ti soffoca.

Di caduta in caduta ancora fiammeggiasti e cantasti.
In piedi come un marinaio sulla prua di una nave.

Ancora fioristi in canti, ancora prorompesti in correnti.
Oh sentina di rifiuti, pozzo aperto e amaro.

Pallido palombaro cieco, sventurato fromboliere,
scopritore perduto, tutto in te fu naufragio!

È l'ora di partire, la dura e fredda ora
che la notte lega ad ogni orario.

Il cinturone rumoroso dei mare cinge la costa.
Sorgono stelle fredde, emigrano neri uccelli.

Abbandonato come i moli nell'alba.
Solo l'ombra tremula si contorce nelle mie mani.

Ah più in là di ogni cosa. Ah più in là di ogni cosa.

È l'ora di partire. Oh abbandonato!                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Pablo Neruda

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6713
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Pablo neruda

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum