UCRONIA: CHE COS’E’ PER GLI STORICI?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

UCRONIA: CHE COS’E’ PER GLI STORICI?

Messaggio  annali il Mer 10 Lug 2013, 02:16

 
L’Ucronia è un termine ideato dal filoso francese Charles Renouvier a metà ‘800, sulla falsariga dell’utopia e come parola deriva dal greco: où topos (nessun luogo), l’ucronia viene da : où kronos ( nessun tempo).
Si tratta di una narrazione storica fantastica che, partendo da un evento reale, immagina le conseguenze se tal evento si fosse svolto in modo diverso.
Per esempio: cosa sarebbe successo se Napoleone avesse sconfitto gli inglesi a Waterloo? O se Lutero non fosse riuscito ad affiggere le sue 95 Tesi nella cattedrale di Wittenberg?

L’ucronia, sebbene sia un termine recente, più vicino ai nostri tempi, è stata praticata sin dall’antichità, come risulta dalla monumentale storia di Tito Livio “ Ad urbe condita immagina”. Nell’opera, lo storico immagina cosa sarebbe accaduto se Alessandro Magno avesse compiuto le sue conquiste a ovest della Grecia anziché a est, combattendo quindi contro i Romani.
Dopo aver sviscerato tutti gli aspetti morali e materiali della campagna militare immaginaria, Tito Livio concluse che Romani e Cartaginesi, alleatosi contro il grande Alessandro, ne avrebbero causato il disfacimento e la rovinosa cancellazione di invincibile condottiero, termine con il quale Alessandro Magno è passato alla storia.

 
 
 
 
Il “Se”…. Più pesante del Novecento: Se la Germania, il Giappone, l’Italia, avessero vinto la guerra?
 
 
Che tipo di mondo avremmo avuto?
 
 
 
 

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum