Colorando coriandoli

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Sab 17 Mag 2014, 19:54

Colorando intenzioni e convincimenti ,,, 



Si è fatto una certa ora , ed ora le mie intenzioni e i miei convincimenti mi dicono che ci sentiamo più avanti nel tempo ,,, nel tempo in là ...
Bye e buona cenata con la seguente febbrata --- 






avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Mar 06 Mag 2014, 18:21


Ho stretto la tua mano per non perderti,per percorrere insieme a te la strada della vita.
Le nostre mani sempre congiunte ma ancora ognuno sul proprio binario.
E' un'utopia continuare a sperare che prima di arrivare all'ultima stazione ognuno di noi riesca ad abbandonare il proprio,scendere tra i sassi e le erbacce e camminare abbracciati?
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Mar 22 Apr 2014, 19:28

Colorando d'infiniti colori una tela spezzettata di qualsiasi natura , vi lascio nel proseguimento del vs incedere ... 







avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Lun 14 Apr 2014, 19:08


Non Mi Interessa

Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri
 e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare
 di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo.
Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato
 il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita
 o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo;
 se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino
alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti,
o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani.
 Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,
se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni.
Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.
 Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare
 all'argento di una luna piena: SI!
Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai,
 mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due,
e fare quel che si deve fare per i bambini.
 Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui,
voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere.
 Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove,
voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto.
 Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,
e se veramente ti piace la compagnia che hai ....nei momenti vuoti.
Scritto da un'indiana della tribù degli Oriah - 1890
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Gio 03 Apr 2014, 19:35

Il mio nome è rosso di Orhan Pamuk:

"Sento che vi domandate: cosa vuol dire essere un colore?
Il colore è il tocco dell’occhio, la musica dei sordi, un grido nel
buio. Dato che sono decine di migliaia di anni che ascolto, di libro in
libro, di oggetto in oggetto, quel che dicono le anime, come il ronzio del vento, lasciatemi dire che il mio tocco somiglia a quello degli angeli. Parte di me richiama i vostri occhi, è la mia parte pensante. L’altra parte vola in aria con i vostri sguardi, è la mia parte leggera.
Sono così contento di essere rosso! Mi brucia dentro, sono forte, so di attirare l’attenzione, so anche che non riuscite a resistermi.
Non mi nascondo. Per me, la finezza non si ottiene con la debolezza o la fragilità, ma con la decisione e la forza di volontà. Mi faccio notare. Non ho paura degli altri colori, delle ombre, della folla o della solitudine. Com’è bello riempire con il mio fuoco vittorioso una superficie che mi attende! Dove mi espando io, gli occhi brillano, le passioni si fortificano, le sopracciglia si alzano, i cuori battono forte. Guardatemi, com’è bello vivere! Contemplatemi, com’è bello vedere. Vivere è vedere. Io vedo ovunque. La vita comincia con me, tutto torna a me, credetemi.
Fate silenzio e ascoltate come mai sono un rosso così meraviglioso. Un maestro miniaturista esperto di colori pestò e polverizzò con le proprie mani nel mortaio le migliori cocciniglie provenienti dai luoghi più caldi dell’India e ne preparò cinque dramme, poi preparò una dramma di saponaria e mezza dramma di lotor. Mise tre okka di acqua nel recipiente, ci buttò la saponaria e la fece bollire. Poi aggiunse il lotor e lo mescolò ben bene. Lo fece bollire il tempo necessario a prendersi un buon caffè. Mentre lui bevevo il caffè, io mi spazientivo come un bambino in procinto di nascere. Una volta che il caffè gli ebbe aperto la mente e gli occhi, gettò nel recipiente la polvere rossa e la mescolò per bene con uno dei sottili bastoncini puliti che usava per questo lavoro. Adesso sarei diventato un vero rosso, la mia densità è talmente importante, l’acqua non deve bollire a lungo inutilmente, ma deve comunque bollire. Prese un po’ d’acqua con l’estremità del bastoncino e la mise sull’unghia del pollice (le altre dita non vanno assolutamente bene). Oh, che bello essere rosso! Gli tinsi l’unghia di rosso senza colare, la mia densità andava bene ma c’era del sedimento. Tolse il recipiente dal fuoco, lo filtrò attraverso un tessuto pulitissimo e mi colò, divenni ancora più puro. Poi mi mise sul fuoco, mi fece bollire ancora due volte fino a schiumare, aggiunse un po’ di allume battuto e mi lasciò raffreddare.
Passarono un paio di giorni, rimasi lì in fondo al recipiente senza mescolarmi a nulla. Desideravo essere steso sulle pagine, ovunque e su ogni cosa, mi offendeva stare così. In questo periodo di silenzio meditai su cosa significasse essere rosso."
In questo romanzo  l’azione si svolge nel 1500 in Turchia, nasce dalla consapevolezza dei miniaturisti che i metodi e i libri a cui avevano dedicato la vita, di lì a poco sarebbero stati dimenticati.Nel laboratorio del Sultano si sarebbe disegnato alla maniera europea, privilegiando,a loro vedere, il mondo delle figure rispetto al significato
Il colore rosso è stato uno dei primi ad essere usato dall’uomo poiché i pigmenti rossi sono stati disponibili molto presto in natura. Nell’arte paleolitica si otteneva questo colore dalla terra ocra rossa e nel neolitico dalla robbia, un’erba dalle radici tintorie. In seguito ci si servì di alcuni metalli come l’ossido di ferro o il solfuro di mercurio. Nella Roma imperiale il rosso che si otteneva dalla sostanza colorante del murice, una conchiglia, era riservato all’imperatore e ai generali, non solo per la difficoltà della produzione, ma anche perché al rosso sin dall’antichità si attribuirono i simboli del potere,quelli della religione e della guerra. Nel Medioevo si ripiegò sul chermes, il colorante estratto da un insetto. Per ciò che riguarda i tintori è interessante ricordare che in questo periodo ciascuno di loro era legato al proprio colore: per esempio, a Venezia, Milano, Norimberga gli specialisti del rosso robbia, non potevano lavorare neppure con il rosso chermes.
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Azzurra il Mar 01 Apr 2014, 22:48

Prendo un pezzo del tuo coriandolo, Teti, come un  frammento prezioso e direi raro.
Quello che viene da te ha una espressione che commuove.
Se mai avessi bisogno, tu mi ascolteresti, lo so. Grazie.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4731
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Mar 01 Apr 2014, 18:56

L’AMICIZIA
Non posso darti soluzioni per tutti i problemi della vita.

Non ho risposte per i tuoi dubbi o timori, però posso ascoltarli e dividerli con te. Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro.

Però quando serve starò vicino a te.

Non posso evitarti di precipitare, solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga e non cada.

La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei.

Però gioisco sinceramente quando ti vedo felice.

Non giudico le decisioni che prendi nella vita.

Mi limito ad appoggiarti a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi.

Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti,

Però posso offrirti lo spazio necessario per crescere.

Non posso evitare la tua sofferenza, quando qualche pena ti tocca il cuore,

Però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo.

Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere.

Solamente posso volerti come sei ed essere tua amica.

In questo giorno pensavo a qualcuno che mi fosse amico in quel momento sei apparsa tu

Non sei né sopra né sotto né in mezzo non sei né in testa né alla fine della lista. Non sei né il numero 1 né il numero finale e tanto meno ho la pretesa di essere il 1° il 2° o il 3° della tua lista.

Basta che mi vuoi come amica.

NON SONO GRAN COSA, PERO’ SONO TUTTO QUELLO CHE POSSO ESSERE.
-Luis Borges-
Questo è un coriandolo che mi frulla,stasera,nella testa e nel cuore.
Rubo al poeta ciò che sento e che non saprei esprimere altrettanto bene.
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Mar 25 Mar 2014, 19:41

Colorando tinteggiando le pareti di questo abitato , vi saluto per questa sera con un arrivederci planetariamente adeguato ,,, 







avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Mar 04 Mar 2014, 13:51


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Dom 02 Mar 2014, 19:12


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Dom 02 Mar 2014, 19:10


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Ven 28 Feb 2014, 19:40


Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Ven 28 Feb 2014, 19:29

Ciao Taruzz , 



Siii , conzare , conciare , accomodare 


Io ho definito la mia ,,, ora toccherebbe a te / voi nel gioco prima voi e poi io ...  drunken 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Gio 27 Feb 2014, 19:14

     "Cunzare "( Condire)..
Tanto per essere chiari..mister Ch. Sleep

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Gio 27 Feb 2014, 19:10

+Mrs Turquoise , chi concia chi ? ,,, Come fa a dire che non abbia risposto?

A sua citazione ( peraltro mia prima definizione nel forum controverso ) le ho risposto di conseguenza con il personaggio più attinente alla questione - 

Per non dare adito ad ulteriore suo rimbalzamento , definisco contestualmente :

Mr Ch_ lei usa cambiare spesso maschera ?
+Si e no , ovvero , ammesso che tutti indossiamo la ns propria maschera , poi dobbiamo fare i conti con ciò che vedono comunque gli “altri” ,,, in ogni modo , ciò non toglie il principio base per cui maschera o non maschera , essa deve sempre essere coerente con se stessa , altrimenti il principio d'identità va per strade frequentate da peripatetiche Smile

Oppure.. era solo una riflessione..la sua..?
Si entrambe le cose - che differenza fa? 

Bounce e rebound

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Azzurra il Gio 27 Feb 2014, 17:32

E' un atto di coraggio indossare una o più maschere per accettare se stessi e riuscire a comunicare con gli altri?
Questa per me é schiavitù.
Sarebbe sufficiente riconoscere di avere - noi tutti -  molteplici sfacettature, vale a dire tanti frammenti e non un'unica identità...riflesse.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4731
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Azzurra il Gio 27 Feb 2014, 16:34

..e perché mai metterci una maschera, inutile e non serve né a noi né agli altri, in quanto già
ciò che vediamo di noi non é che la nostra immagine riflessa ed é diversa dall'immagine
che ognuno degli altri percepisce di noi e ugualmente noi di loro.


« Preferii restare pazzo e vivere con la più lucida coscienza la mia pazzia [...] questo che è per me la caricatura, evidente e volontaria, di quest'altra mascherata, continua, d'ogni minuto, di cui siamo i pagliacci involontarii quando senza saperlo ci mascheriamo di ciò che ci par d'essere [...] Sono guarito, signori: perché so perfettamente di fare il pazzo, qua; e lo faccio, quieto! - Il guajo è per voi che la vivete agitatamente, senza saperla e senza vederla la vostra pazzia. [...] La mia vita è questa! Non è la vostra! – La vostra, in cui siete invecchiati, io non l’ho vissuta! »
(Enrico IV, atto terzo)

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4731
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Gio 27 Feb 2014, 11:10

Mr_Ch_ lei,  non ha risposto alle mie domande..
Li ha "cunzate"a suo piacere..poi, le ha rivolte a noi..ah ah..eh eh..non si fa mica accussi.
E quindi saltellado saltellando..le rispedisco al mittente..oh yesssssss
 bom

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Mer 26 Feb 2014, 19:45

Charade..uno,nesuno e centomila... pirat 

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Mer 26 Feb 2014, 19:35

Tara ha scritto:Come sarebbe il mondo senza i colori ?
Mr Ch_ lei usa cambiare spesso maschera ? Oppure.. era solo una riflessione..la sua..?
Mizzica..stasira uso il .."Lei "..
Dica dica.... Question 

+ Bella domanda nevvero; anche Vitangelo Moscarda , che ebbi a citare qualche tempo fa , si pose la questione , se avesse o no una maschera ,,, per poi scoprire che se anche ne avesse avuto una , gli “altri”, ne avrebbero comunque percepita un'altra loro , tante quante sono le menti che lo potevano incontrare ,,, e quindi di rimbalzo la domanda a voi tutti , cioè gli “altri” : per quel che si “vede” come mi vedete , come vedete gli altri , come vi vedete voi stessi/e?,,, Dite , dite …






avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Mer 26 Feb 2014, 18:25

Un saluto, a tutti voi;
dite un po’ chi siamo noi?
Ci guardate e poi ridete?
Oh! mai più ci conoscete!
Noi scherziam senza far male,
Viva, viva il Carnevale!
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
Vi doniamo un bel confetto,
uno scherzo, un sorrisetto;
poi balliamo
poi scappiamo.
Voi chiedete:
Ma chi siete?
Su pensate,
indovinate.
Siamo vispe mascherine,
Arlecchini e Colombine,
diavolini, follettini,
marinai
bei ciociari
commarelle
vecchierelle:
noi scherziam senza far male,
viva, viva il Carnevale!
  <<<<<La canzone delle mascherine><<<<<<

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Tara il Mer 26 Feb 2014, 17:42

Come sarebbe il mondo senza i colori ?
Mr Ch_ lei usa cambiare spesso maschera ? Oppure.. era solo una riflessione..la sua..?
Mizzica..stasira uso il .."Lei "..
Dica dica.... Question 



Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6398
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Charade il Mar 25 Feb 2014, 19:42

Colorando i colori , scopro sempre mille e mille sfumature ,,, potrei dire si questo è il bello della vita o il sale delle pietanze vitali ,,, eppure quanto è difficile avere e possedere un coerente colore o una maschera che se la vuoi tenere , che almeno sia sempre la stessa ,,, 

Con questo estemporaneo coriandolo , stasera esco da qui ,,,  a demain madame et monsieur - 




avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10115
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Mar 10 Dic 2013, 17:18

Mia moglie Vera mi dice: «Sulle strade francesi ogni cinquanta minuti muore un uomo. Guardali, tutti questi pazzi che corrono accanto a noi. Sono gli stessi che sanno essere così straordinariamente prudenti quando sotto i loro occhi viene scippata una vecchietta. Com'è possibile che quando guidano non abbiano paura?». Che cosa rispondere ? Questo, forse: che l'uomo curvo sulla motocicletta è tutto concentrato sull'attimo presente del suo volo; egli si aggrappa a un frammento di tempo scisso dal passato come dal futuro; si è sottratto alla continuità del tempo; è fuori del tempo – in altre parole, è in uno stato di estasi: in tale stato non sa niente né della sua età, né di sua moglie, né dei suoi figli, né dei suoi guai, e di conseguenza non ha paura, poiché l'origine della paura è nel futuro, e chi si è affrancato dal futuro non ha più nulla da temere
-Milan Kundera-
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Teti il Dom 01 Dic 2013, 19:05

 









Re: *** Sperem *** 3th sezione _
  Teti il Gio Nov 21, 2013 10:23 am

Tanto tempo fa i colori fecero una lite furibonda.Tutti si proclamavano il migliore in assoluto, il più importante, il più utile, il favorito.Il VERDE disse: " Chiaramente sono io il più importante.Io sono il segno della vita e della speranza.Io sono stato scelto dall'erba, dagli alberi, dalle piante.Senza di me tutti gli animali morirebbero.Guardatevi intorno nella campagna e vedrete che io sono in maggioranza..."Il BLU lo interruppe: "Tu pensi solo alla terra, ma non consideri il cielo ed il mare!!E' l'acqua la base della vita che viene giù dalle nuvole nel profondo del mare.Il cielo dà spazio, pace e serenità. Senza di me voi non sareste niente..." Il GIALLO rilanciò: "Voi siete tutti così seri! Io porto sorriso, gioia e caldo nel mondo. Il sole è giallo, la luna è gialla, le stelle sono gialle. Quando fioriscono i girasoli, il mondo intero sembra sorridere. Senza di me non ci sarebbe allegria..." L'ARANCIONE si fece largo: " Io sono il colore della salute e della forza.Posso essere scarso, ma prezioso perché io servo per il bisogno della vita umana. Io porto con me le più importanti vitamine. Pensate alle carote, zucche, arance, mango e papaia. Io non sono presente tutto il tempo, ma quando riempio il cielo nell'alba e nel tramonto,la mia bellezza è così impressionante che nessuno pensa più ad uno solo di voi..." Il ROSSO poco distante urlò: "Io sono il re di tutti voi.Io sono il colore del sangue ed il sangue è vita, è il colore del pericolo e del coraggio. Io sono pronto a combattere per una causa, io metto il fuoco nel sangue,senza di me la terra sarebbe vuota come la luna.Io sono il colore della passione, dell'amore, la rosa rossa, il papavero.."Il PORPORA si alzò in tutta la sua altezza. Era molto alto e parlò con voce in pompa magna: " Io sono il colore dei regnanti e del potere. Re, capi e prelati hanno sempre scelto me perché sono il segno dell'autorità e della sapienza. Le persone non domandano... a me essi ascoltano ed obbediscono!..." Infine parlò l'INDACO molto serenamente, ma con determinazione:" Pensate a me, io sono il colore del silenzio, voi difficilmente mi notate, ma senza di me diventate tutti superficiali. Io rappresento il
pensiero e la riflessione, il crepuscolo e le acque profonde... Voi tutti avete bisogno di me per bilanciare e contrastare, per pregare ed inneggiare alla pace..."E così i colori continuarono a discutere ognuno convinto di essere superiore agli altri.Litigarono sempre più violentemente senza sentire ragioni. Improvvisamente un lampo squarciò il cielo seguito da un rumore fortissimo. Il tuono e la pioggia che seguì violenta li impaurì a tal punto che si strinsero tutti insieme per confortarsi... Nel mezzo del clamore la PIOGGIA iniziò a parlare:" Voi sciocchi colori litigate tra di voi e ognuno cerca di dominare gli altri...Non sapete che ognuno di voi è stato fatto per un preciso scopo unico e differente? Tenetevi per mano e venite con me" Dopo che ebbero fatto pace, essi si presero tutti per mano. La PIOGGIA continuò: "D'ora in poi, quando pioverà ognuno di voi si distenderà attraverso il cielo in un grande arco di colori per ricordare che voi vivete tutti in pace. L'arcobaleno è un segno di speranza e di Pace per il Domani.....
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Colorando coriandoli

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum