BURAN VA AL MUSEO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

BURAN VA AL MUSEO

Messaggio  annali il Mar 03 Dic 2013, 20:19

 


Buran, in russo “tempesta di neve”, fu un programma spaziale sovietico, iniziato nel 1976 come risposta al programma Space Shuttle degli stati Uniti.
L'obiettivo era di mantenere una sostanziale parità strategica tra le due superpotenze.
I politici e i militari sovietici erano infatti convinti che lo shuttle statunitense fosse stato costruito per scopi bellici, quindi lo consideravano come potenziale minaccia agli esili equilibri della Guerra Fredda.
Il 15 novembre 1988 il Buran partì da Baikonur per il suo unico volo orbitale, senza equipaggio a bordo e durato appena 206 minuti, conclusosi con un perfetto atterraggio automatizzato.
Poiché il Buran apparve con alcuni anni di ritardo rispetto agli Space Shuttle statunitensi, a causa della notevole somiglianza tra le due navette, durante la Guerra Fredda si parlò di possibile spionaggio da parte dei russi. In realtà, nonostante l'aerodinamica esterna risultasse la stessa, internamente i sistemi erano stati progettati e sviluppati separatamente.
Nel 1992, il collasso dell'Unione Sovietica causò la cancellazione del programma Buran e le navette allora in fase di assemblaggio vennero smantellate
Il 12 maggio 2002 il crollo del soffitto dell'hangar a Baikonur, in cui era collocata, causò la distruzione dell'unica navetta completa esistente.
Il modello del Buran costruito è stato esposto nel Gorkij Park a Mosca fino al 7 aprile 2008. È stato poi trasportato al museo dello spazio di Spira, presso Francoforte sul Meno. Il viaggio è avvenuto con delle chiatte fluviali sul fiume Reno.
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7084
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum