Gli inni nazionali /// origini significati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  annali il Ven 16 Mag 2014, 02:45


 
 
Un po' di storia ci vuole!

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7702
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  annali il Ven 16 Mag 2014, 02:40


 
INNO NAZIONALE DEL REGNO UNITO (UK)
 
“Good save the Queen”, (“Good save the King”, quando vi furono in carica re maschi) l’inno nazionale britannico, fu commissionato da re Giorgio II di Hannover. Il nome del compositore che lo musicò e del poeta che ne scrisse i versi, negli anni tra il 1736 e il 1740, rimasero ignoti per volere dei monarchi dell’epoca. Divenne inno ufficiale nel settembre del 1745, seppure non sancito da legge parlamentare o da alcun proclama reale.


Ultima modifica di annali il Sab 25 Nov 2017, 15:15, modificato 1 volta (Motivazione : Colore testo)

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7702
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  annali il Mar 13 Mag 2014, 18:10


annali
Senior
Senior

Messaggi : 7702
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  annali il Sab 10 Mag 2014, 18:15


 
INNO FRANCESE
 
“La Marsigliese”, (La Marseillaise) nato come canto rivoluzionario francese, fu adottato in seguito come inno nazionale della Francia.
Il sindaco di Strasburgo nel momento dell’entrata in guerra con l’Austria lo commissionò al compositore e poeta Claude Joseph De Lisle, il quale, vedi il caso, propose l’inno in precedenza dedicato al maresciallo comandante l’Armata del Reno. (aprile 1792).  Infatti, il nome originale era “Canto di guerra per l’armata del Reno”.
Assunse il nome di “Marsigliese” allo  scoppio della rivoluzione e i rivoltosi, provenienti da Marsiglia,  intonarono l’inno mentre raggiungevano Parigi per abbattere la monarchia.
Divenne, con decreto ufficiale, inno nazionale nel 14 luglio 1795


Ultima modifica di annali il Sab 25 Nov 2017, 15:16, modificato 1 volta (Motivazione : Colore testo)

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7702
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  annali il Gio 08 Mag 2014, 23:28

Fu Goffredo Mameli, poeta e patriota italiano,  che scrisse i versi di “Fratelli D’Italia” l’inno nazionale del nostro paese.
Mameli condivise con Mazzini e Garibaldi gli ideali d’indipendenza trovandosi più di una volta coinvolto negli importanti avvenimenti del Risorgimento italiano.
Gli ideali patriottici gli ispirarono diversi “inni” con i quali infiammare il popolo e spingerlo alla lotta contro gli austriaci.
Compose i versi nel 1847, musicati dal maestro genovese Michele Novaro.




(letto abbreviato e riportato,  dal racconto dell’Autore di questa pagina di storia italiana dell’800 – D. Pastorino)
“ Un giorno di novembre si faceva della musica e della politica in casa del patriota Lorenzo  Valerio (uomo politico torinese), quand’ecco entrare un nuovo ospite, con un foglietto che cavò dalla tasca per porgerlo a Novaro.
“Tieni, - disse – te lo manda Mameli”.

Il maestro apre il foglio, lo legge, si commuove. 

“Cos’è?”- gli chiedono

“ Una cosa stupenda” lo legge ad alta voce e solleva tutti di entusiasmo.

Si trattenne ancora un poco poi se ne andò a casa, con quei versi davanti agli occhi. 

Là senza neppure levarsi il cappello si mise al pianoforte e con i versi sul leggio, buttò giù frasi melodiche, l’una sull’altra, ma lungi le mille miglia dall’idea che potessero ancora adattarsi a quelle parole.

Finalmente il motivo uscì fluido come acqua cristallina, e allora lo scrisse su un foglio di carta, il primo che gli venne alle mani. Nell’agitazione rovesciò la lucerna e per conseguenza anche sul foglio, fu così, che ebbe così l’inno, il suo battesimo.

La sera dopo alcuni patrioti che stavano nella sala del caffè della Lega Italiana, lo videro entrare con gli occhi che sfolgoravano sotto l’ampia fronte, lasciata scoperta dal cappello gettato all’indietro.

“ Amici!” Gridò con la sua voce da tenore concitata “ Ho scritto la musica dell’inno di Mameli! Dovete sentirla”

Si trasferirono tutti a casa sua, lui sedette al piano. La sua voce in quella camera, riusciva piena e sonora e l’interno affetto e il sentimento che l’aveva ispirato davano al suo canto una grande efficacia di espressione.

Quando ebbe gettato quell’ultimo grido, quel fatidico Sì, finale, che ha tanta forza e fierezza, scoppiò un vero entusiasmo. Tutti si strinsero attorno  al maestro, si serrò, si abbracciò si plaudì, si pianse.

Si proclamò, ed è vero, che l’Italia aveva il suo canto.”

(Da uno dei miei vecchi sussidiari di scuola)



Ultima modifica di annali il Sab 25 Nov 2017, 15:34, modificato 4 volte (Motivazione : giustificato -colore - inserito video)

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7702
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  Charade il Gio 08 Mag 2014, 19:30

Cominciamo come giusto che sia con quello italiano : 



%%%
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10725
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Gli inni nazionali /// origini significati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum