Giulio Cesare e il cavallo d'ottobre

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Giulio Cesare e il cavallo d'ottobre

Messaggio  annali il Lun 20 Ott 2014, 23:10

Scorrendo la storia a ritroso sarebbe impossibile non elencare le infinite atrocità commesse in ogni epoca, soprattutto per l'ambiziosa smania di potere, di sopraffazione degli altri, fossero uomini o animali. Non dimentichiamo che i peggiori criminali della storia sono stati fra coloro  più osannati e celebrati, da Alessandro il Macedone, Napoleone, Giulio Cesare.
Sono solo alcuni d'essi: i signori del potere,della guerra e della morte.



                                    
                                

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7303
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giulio Cesare e il cavallo d'ottobre

Messaggio  Charade il Dom 19 Ott 2014, 13:00

"Certo che se i cavalli avessero parola , forse vorrebbero/potrebbero dire la loro !  
Magari una sorta di pianeta delle scimmie con i cavalli come protagonisti che montano o le scimmie o gli umani o i romani a scelta , tanto il significato è lo stesso -"


avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 9737
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 38
Località : Modena/Milano

Tornare in alto Andare in basso

Giulio Cesare e il cavallo d'ottobre

Messaggio  annali il Sab 18 Ott 2014, 02:14

Per riportare la disciplina nell’esercito romano, Giulio Cesare nel 46 a. C., condannò a morte due fra i soldati ammutinati per non aver ricevuta la paga.
Furono decapitati nel Campo Marzio, le loro teste portate nel Foro Romano e infisse alla porta della Regia, dimora del pontefice massimo.
Una pena di morte uguale al rito d’una cerimonia religiosa che ogni 15 d’ottobre si celebrava a Campo Marzio, sacrificando al dio Marte un cavallo, la cui testa era affissa alla parete di un edificio pubblico. L’animale sacrificato era scelto tra i vincitori delle gare con i carri nel corso della cerimonia.  
La vittima del sacrificio era un cavallo, perché, scrive Plutarco, essendo il cavallo un animale bellicoso era molto gradito al dio della guerra. Questo spiega il motivo del singolare supplizio per i due soldati ribelli: Cesare aveva ordinato un’esecuzione che fosse al tempo stesso punizione esemplare e sacrificio a Marte.
Uomini sacrificati come i cavalli d’ottobre per glorificare un dio.



               

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7303
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giulio Cesare e il cavallo d'ottobre

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum