Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Immagini da Chandra telescopio spaziale

Messaggio  annali il Gio 15 Ott 2015, 23:04

Una galleria delle più belle immagini di Chandra, pubblicate dalla NASA in occasione dell’iniziativa per questo mese di ottobre, dell’American Archives Month, dedicata alla valorizzazione dei patrimoni archivistici.
Il Chandra x-ray Observatory, lanciato dalla NASA nel 1999 ed ha collezionato migliaia d’immagini in tutto l’universo.


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

In cielo un amo da pesca!

Messaggio  annali il Gio 15 Ott 2015, 22:04

La galassia chiamata JO82354.96, ripresa dal telescopio spaziale Hubble, somiglia a un piccolo amo scintillante. Si tratta di una galassia starburst (esplosione stellare) detta così per l’alto tasso di formazione stellare che avviene all’interno.
Sondando la natura e la struttura di queste galassie, osservando il comportamento delle polveri e i componenti gassosi, quando  gli elettroni all’interno di un atomo di idrogeno passano da un livello energetico superiore a uno inferiore emettendo luce, permette agli scienziati di capire di che cosa è composta una galassia.

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Strane strutture in AU Microscopii

Messaggio  annali il Lun 12 Ott 2015, 17:24

Nella costellazione del Microscopio si trova Au Microscopii, una stella nana distante 32 anni luce dalla Terra, contornata da un disco di polveri e detriti, oggetto di studio da parte degli astronomi.
Confrontando le immagini della stella riprese nel 2010 e 2011 dal telescopio Hubble con quelle ottenute nel 2014 dal VLT dell’Osservatorio australe a Paranal, dotato dello strumento SPHERE, sono state osservate strutture molto veloci nel disco protoplanetario. Disco e strutture ondulatorie sono stati resi evidenti con la tecnica dell’occultazione ed è la prima volta che si osserva un simile fenomeno, che pare non contemplato nelle teorie sui dischi di polveri circumstellari.
Le strutture in rapida evoluzione appaiono come increspature, grumi o archi ondulati a distanze varie dalla stella e si stanno allontanando a 35-40 km l’ora, le più lontane molto più veloci di quelle vicine alla stella. 

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Lun 05 Ott 2015, 00:16

Un puntino rosa nel cielo


Il puntino rosa catturato dal telescopio spaziale Hubble, visibile al centro dell’immagine, un tempo era una stella simile al nostro Sole, mentre ora è un astro in fin di vita confuso tra la nube di gas e polveri scintillanti che produce intorno a sé: la nebulosa NGC 2371.
I filtri speciali di Hubble evidenziano le aree in verde in cui prevale l’idrogeno, e quelle più ricche d’ossigeno in blu.

I due zampilli in rosa che si notano ai lati della stella sono getti di azoto e zolfo che in migliaia di anni hanno continuamente cambiato direzione, forse influenzati dalla presenza, invisibile, di un’altra stella capace di movimentare i gas che la circondano.

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Cefeidi, come candele nel cielo

Messaggio  annali il Sab 03 Ott 2015, 00:01

Un guscio di gas e polveri circonda RS Puppis, una Cefeide dieci volte più massiccia del nostro Sole.
Le Cefeidi, nome che deriva dalla stella Cefei, la prima a essere scoperta, sono usate come candele campione per l’individuazione delle distanze cosmiche.
Misurando il loro periodo di variazioni luminose è possibile risalire alla vera luminosità e da questa, confrontandola con quella osservata in cielo, alla loro distanza.
Studiando la luce proveniente da RS Puppis, avendo sotto controllo l’evoluzione della luminosità di differenti regioni della nebulosa e comparando l’andamento luminoso della Cefeide, è stato agevole, dopo aver misurato la separazione apparente nel cielo, risalire alla distanza che ci separa dalla stella. Con un’incertezza di circa soli 90 anni luce, probabilmente la distanza più precisa mai individuata, è risultato che RS Puppis dista da noi 6.500 anni luce.  
La splendida ripresa della stella realizzata nel 2010 da Hubble Space Telescope.


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Arp 147 Costellazione della Balena

Messaggio  annali il Gio 01 Ott 2015, 01:43

Arp 147 contiene il residuo di una galassia a spirale (a destra) entrata in collisione con la galassia ellittica a sinistra. Lo scontro ha prodotto un’ondata crescente di formazione stellare che si presenta con forma di anello, contenente molte giovani massicce stelle blu. Sparsi intorno all’anello si notano 9 sorgenti di raggi X  ( visti in rosa) che si ritiene siano buchi neri con masse circa dieci o venti volte quella del Sole.
Anche nel nucleo della galassia rossa sulla sinistra si rileva una sorgente di raggi X.
Altri oggetti  sono visibili in Arp 147: una stella di prima grandezza in basso a sinistra dell’immagine e un quasar di colore rosso a sinistra della galassia rossa.

L’immagine è il prodotto di uno scambio di osservazioni con infrarosso e raggi ultravioletti, fra Chandra e Hubble, dove si vede un’interazione tra tonalità rosso, blu, verde e magenta.  
  
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Galaxy... Mask?

Messaggio  annali il Dom 20 Set 2015, 23:39

La Galaxy Triplet NGC 6769-71 è una tripletta gravitazionale di galassie interagenti. Si trova nella costellazione meridionale del Pavone, a circa 190 milioni di anni luce di distanza.
Le galassie si muovono talvolta in modo frenetico e spesso avvicinandosi troppo finiscono per scontrarsi come nell’immagine, creando eventi drammaticamente distruttivi e nel frattempo motivo di arricchimento: dall’interazione di due o più galassie si formano nuove stelle.
Nei bracci a spirale di NGC 6770 (in alto a sinistra) e di 6769, (a destra) infatti, è ben visibile nei nodi blu, la presenza di numerose regioni di formazione stellare. 
Queste due galassie hanno uguale dimensione e luminosità, mentre NGC 6771 (in basso) meno luminosa e leggermente più piccola è alquanto singolare per la forma squadrata che presenta, un evento molto raro fra galassie.
Le due galassie più grandi stanno iniziando a formare un involucro comune intorno a loro, con un accenno di ponte che porta alla più piccola sotto.
Insieme si stanno allontanando alla velocità di circa 3,800 chilometri al secondo, le due principali, NGC  6769 e NGC 6770, mentre NGC 6771 si allontana più velocemente, a 4.200 chilometri al secondo.
Immagine ottenuta dal Very Large Telescope dell’ESO nel 2004, 1° aprile, giorno del quinto anniversario del VLT.
 

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  Charade il Ven 11 Set 2015, 19:09

La cosa straordinaria da dire è che in tutte queste fusioni ci si immaginerebbero scontri stellari a ritmo industriale ed invece la gravità è la grande giocoliera che permette alle une ed alle altre di passarsi "vicino" senza mai incontrarsi , anche se quando poi s'incontrano si cannibalizzano con sola legge darwiniana ,,, 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10538
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Un gufo cosmico-ESO 148-2

Messaggio  annali il Ven 11 Set 2015, 15:11

Quest’oggetto che assomiglia a un gufo in volo è ESO 148-2, non una ma due galassie interagenti che si trovano a circa 550 milioni di anni luce dalla Terra, nella costellazione Tucano. I nuclei delle due galassie individuali, visibile al centro, sono cosparsi di polvere calda e contengono un gran numero di stelle.
Le due grandi ali che sporgono fuori dal centro in direzioni opposte, sono code mareali di stelle e gas uscite dai dischi distorti delle galassie.

L’immagine di questo gufo cosmico è stata ripresa da Hubble Space Telescope, con filtri ottici e infrarossi.

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

La pulsar che buca i dischi stellari

Messaggio  annali il Ven 11 Set 2015, 01:54

Dalle osservazioni ai raggi X ottenute con il telescopio Chandra nei tempi fra dicembre 2011 e febbraio 2014, sembra che la pulsar all’interno del sistema noto come B1259, durante uno degli ultimi transiti abbia bucato il disco della stella compagna, proiettando una porzione di materiale all’esterno.
La velocità di allontanamento del grumo espulso è pari a una media di circa il 7% della velocità della luce, ed è ancora in via di accelerazione.
Il sistema binario B1259, denominato per esteso PSR B1259-63/LS 2883, è composto di una stella con una massa 30 volte quelle del Sole e una pulsar, stella di neutroni che ruota su se stessa 20 volte al secondo, con un corpo celeste enormemente denso, residuo di una stella ancora più massiccia esplosa come supernova.

 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Geometria spaziale

Messaggio  annali il Sab 05 Set 2015, 02:27

HD 44179, la nebulosa protoplanetaria bipolare Rettangolo Rosso, così chiamata per il colore e la forma, si trova a circa 2.300 anni luce di distanza verso la costellazione dell’Unicorno.
Vista dalla spazio, in realtà la sua forma non è rettangolare ma ha una struttura a X con aggiunta di linee complesse distanziate di gas incandescente. La stella nel suo centro, la MWC 922, una volta simile al nostro Sole, ormai sta espellendo i suoi strati esterni in due direzioni opposte, dando forma caratteristica alla nebulosa con la sua radiazione ultravioletta. 
 
 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  Charade il Mer 26 Ago 2015, 18:59

Impressionante nevvero ,,, e questo è solo quel che si vede , mentre quel che non si vede (materia oscura)  riempie lo spazio in modo più misterioso - Dubito tuttavia che in quella massa così densamente luminosa, possa trovar sviluppo , una forma di vita simile alla nostra - Un pianeta con tutti i crismi "vitali" rischierebbe di avere non una sola stella , ma decine nel relativo intorno ,,, nb Solo il ns sistema , comprende una stella (sole) solitaria , la regola invece ci parla di sistemi stellari minimo binari o multi-nari - 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10538
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Galassie a confronto

Messaggio  annali il Mer 26 Ago 2015, 14:31

IC 1011, a 350 milioni di distanza dalla Terra, è la più grande galassia dell’universo conosciuto, con un diametro di circa sei milioni di anni luce.
 Per capire meglio la sua sconcertante estensione, partiamo dalle dimensioni della nostra Via Lattea, di circa 100.000 anni luce, contenente secondo stima, 200 miliardi di stelle.
 La galassia Andromeda, a noi più vicina, è circa due volte la nostra dimensione, cioè circa 200.000 anni luce.  
Nell’immagine che confronta la Via Lattea, Andromeda e M87, la nostra galassia e le altre quasi spariscono rapportate a IC 1011.
 
 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Le Galassie Antenne

Messaggio  annali il Dom 23 Ago 2015, 00:53

Di tutti gli spettacoli che l'Universo ci offre, le collisioni tra galassie sono sicuramente tra i più incredibili da vedere. Alla base di tutto c'è la gravità che porta questi enormi ammassi di stelle, gas, polvere e materia oscura a collidere e iniziare una danza lunga miliardi di anni, fino a fondersi e dar vita ad una nuova galassia, in una  danza che  produce distorsioni di ogni tipo e bellissime strisce di stelle. 
Nel sistema delle galassie Antenne, con le due misteriose “code”, i filamenti da cui deriva il nome, sono attribuiti alle forze mareali  tra le due galassie in collisione. In realtà,  le due code si distendono molto oltre qualsiasi immaginabile campo gravitazionale.

Le Antenne,  distano dalla Terra circa 60 milioni di anni luce e  rappresentano un tipico esempio di galassie interagenti, probabile frutto dell’incontro di due galassie a spirale attualmente sulla via di diventare un’unica galassia ellittica. Il centro del sistema irradia fortemente sulle bande degli X, mentre le due code emettono anche nelle bande del radio. In particolare, la coda meridionale è molto più marcata nel radio che nel visibile. Il colore colore blu evidenzia l’idrogeno atomico che emette fortemente nelle frequenze del radio.

L’immagine combina dati ottenuti con il telescopio ottico del Cerro Tololo Inter-American Observatory (Cile) e con il radiotelescopio Very Large Array (VLA) dell’Observatory nel New Mexico. 


 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Le associazioni stellari

Messaggio  annali il Mer 19 Ago 2015, 22:34

Tra le varie famiglie di stelle che popolano il cosmo, vi sono le cosiddette “associazioni stellari”. Si tratta d’insiemi di stelle molto sparse e giovani, situati nei bracci a spirale della Via Lattea, che comprendono centinaia di stelle. All’interno di un’associazione le stelle non sono strettamente legate dalla gravità, quindi sono soggette a espansione e disgregazione in tempi nell’ordine di pochi milioni di anni. Nella nostra galassia si calcola vi siano contenute associazioni le cui dimensioni raggiungono i 600 anni luce, con stelle molto calde le cui temperature sono comprese fra 25.000 e 45.000 gradi. Queste stelle hanno massa molto grande, fra 10 e 50 volte quella del Sole e di conseguenza, un’evoluzione molto rapida.
 

L’immagine presenta Mon R2, nella costellazione dell’Unicorno, un esempio di associazione legata a nebulose a riflessione. La luce delle stelle immerse nelle nubi è riflessa dai grani di polvere illuminando la nube stessa. 

  
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

La galassia dell'ago

Messaggio  annali il Lun 17 Ago 2015, 02:32

The Needle Galaxy
NGC 4565, conosciuta come Galassia dell’ago, è una grande galassia a spirale barrata estesa oltre 100.000 anni luce, a solo circa 40 milioni di anni luce di distanza nella costellazione Chioma di Berenice.
Vista di profilo, questa luminosa galassia che si sta allontanando da noi alla velocità di 1.230 chilometri il secondo, mostra una struttura dal disco piatto e sottile con una deformazione ai bordi, probabilmente causata da antica interazione con altra galassia di passaggio.
L’orlo del disco oscurato da corsie di gas e polveri è percorso da filamenti rossastri provenienti dalla luce delle stelle al suo interno; nel nucleo centrale, visibilmente gonfio e sporgente, le stelle sono in maggioranza vecchie e giallastre.
La Galassia ago rivela caratteristiche presenti anche nella nostra Via Lattea, pertanto utile agli astronomi per lo studio comparativo.  
 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Sab 11 Lug 2015, 12:31

avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Sab 11 Lug 2015, 03:39

Non capisco perchè nell'anteprima esce l'immagine della nebulosa mentre all'invio mi mostra solo il link.
a riprova ho fatto lo stesso post altrove, risultando tutto regolare: commento e immagine in bel risalto! 
???  pale
     
Ho eliminato il link, che a quanto scoperto solo nella mia pagina compariva al posto dell'immagine.


Ultima modifica di annali il Sab 03 Ott 2015, 00:19, modificato 1 volta
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Sab 11 Lug 2015, 02:43

Abell 31 (SH2-290) è una nebulosa planetaria tra le più grandi del cielo, estesa quasi 10 anni luce,  nella costellazione del Cancro, a circa 2.000 anni luce di distanza dalla Terra.
Le nebulose planetarie rappresentano la fase finale della vita di una stella che muore  dopo aver consumato quasi tutto il combustibile nel nucleo, espellendo gran parte del suo involucro esterno.
Il materiale espulso riscaldato dalla radiazione produce nubi di gas incandescente trasformandole in strutture spesso complesse, fino a quando raffreddandosi, non si disperdono nello spazio.
Abell 31 è una nebulosa che ha già iniziato a disperdere il suo gas nello spazio. La sua stella centrale è una piccola nana bianca (circa 4 volte più grande della Terra) molto calda, 85.000 gradi Celsius, e, giudicando come quanto velocemente i venti soffiano, si deduce che la stella, probabilmente, ha iniziato a morire circa 130.000 anni fa, dopo un miliardo o più di vita normale.
La direzione del movimento verso cui si muove la nebulosa è la parte meridionale della nube, nettamente definita da un ampio arco d’urto dove raccoglie il gas e la polvere compressa dall’interazione con il mezzo stellare circostante. Nella direzione opposta, il gas si muove sottovento, lasciando quella porzione quasi intatta, con il confine settentrionale visibilmente ben reso evidente.
Nell’immagine il gas rosso è idrogeno, l’azzurro nella porzione centrale dove sta la stella progenitrice, è 
ossigeno

  


Ultima modifica di annali il Sab 03 Ott 2015, 00:10, modificato 2 volte
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Lun 06 Lug 2015, 13:14

La “Calabash Nebula” è una nebulosa protoplanetaria bipolare di circa 1,4 anni luce, si trova nella costellazione Puppis (Poppa) a circa 4,200 anni luce di distanza.
All’interno si verificano violente collisioni di gas prodotte da fronti d’urto nella stella centrale morente, offuscata nella fascia polverosa al centro.
Nell’immagine i colori giallo-arancione mostrano getti di gas densi che fluiscono dalle due direzioni opposte, con velocità fino a un milione e mezzo di km l’ora. La parte maggiore della massa della stella è contenuta in queste bipolari strutture. Le parti più calde del gas riscaldato violentemente formano una doppia bolla complessa, in blu, nel materiale circostante.
Il flusso di gas che oggi s’intravvede, sembra derivare da un’improvvisa accelerazione iniziata circa solo 800 anni fa e continuerà finché Il Calabash Nebula diventerà una nebulosa planetaria completamente evoluta.
 
Immagine ripresa con telescopio spaziale Hubble, utilizzando filtri che attraversano la luce di atomi d’idrogeno e azoto ionizzati.


avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Ven 03 Lug 2015, 18:54

Fumata cosmica?
Una speciale “sigaretta” formata da particolari fumate cosmiche.
È una nebulosa che giusto come una sigaretta si forma per combustione. Sembra sia  composta dalle molecole di carbone che il processo produce, le PAH (Polycyclic aromatic hidrocarbon), presenti anche nella nostra galassia.
Una grande nube di polvere, estesa per circa 20 mila anni luce, presumibilmente generata da una vicina fucina di stelle.

    
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Sab 20 Giu 2015, 13:01

NGC 1333 è una nebulosa a riflessione diffusa nella costellazione di Perseo nord, a soli 1.000 anni luce circa, di distanza dalla Terra. È una delle regioni più vicine, particolarmente ricca di stelle giovani, nate all’interno di nubi molecolari, in maggior parte ancora oscurate dalla polvere che le forma, spesso visibili solo a lunghezze d’onda infrarosse.
Queste giovani stelle non formano un unico ammasso ma sono divise in due gruppi: un primo gruppo nella parte settentrionale (in rosso nell’immagine), il secondo gruppo a sud, dove le caratteristiche indicate in giallo e in verde abbondano nella parte più consistente della nube di gas natale.   
Le macchie e i ciuffi verdi nella parte inferiore sono getti di materiale proiettati dalle stelle embrionali, nel freddo e denso gas dei dintorni. Al contrario la parte superiore della nebulosa è dominata dalla luce infrarossa di polvere calda. 
Oltre le decine di nane brune scoperte in NGC 1333, identificati anche 36 oggetti Herbig–Haro, piccole nubi prodotte da getti di gas emessi dalle stelle appena nate che si scontrano con le nubi di polvere e gas nelle vicinanze, alla velocità di diverse centinaia di chilometri il secondo.
Immagine ripresa con l’infrarosso Spitzer Space Telescope


   
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Gio 18 Giu 2015, 23:10

NGC 3576, conosciuto come “La statua della Libertà Nebula” e “ESO 129 – EN5” si trova a circa 9.000 anni luce di distanza nel braccio del Sagittario. È una nebulosa a emissione  gigante di gas incandescente, una regione HII, dove le stelle si formano a ritmo elevato, nate dalla condensazione di nubi di gas idrogeno ionizzato.

Venti potenti, idrogeno, zolfo e ossigeno, eccitati dalla radiazione ultravioletta intensa, nel corso di milioni di anni si ritiene contribuiscano a dare alla nebulosa forma complessa e suggestiva e grande luminosità.

NGC 3576 contiene anche piccole nebulose oscure conosciute come Globuli di Bok, nubi opache che sono potenziali zone per la formazione di nuove stelle.

Il grande flusso di gas ionizzato crea enormi bolle che si estendono fuori dal bordo della regione HII di questa formazione.  
 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Gio 18 Giu 2015, 03:32

NGC 1512 è una spirale barrata di circa 70.000 anni luce nella costellazione dell’Orologio, a circa 30 milioni di distanza da noi.
Le lunghe braccia a spirale emettono una gran quantità di luce ultravioletta, formate di giovani e calde stelle luminose che bruciano il loro combustibile nucleare a velocità vertiginosa.
Uno splendido anello di ammassi stellari circonda il nucleo di NGC 1512, altri ammassi di stelle sono visibili nei bracci apparendo tra le polveri come luminosi ciuffi blu.
A destra, in basso, la piccola spirale ellittica NGC 1510 sembra avvolta da un braccio distorto di NGC 1512, supponendo sia in corso un incontro ravvicinato.
Le due galassie attualmente sono separate da 68.000 anni luce.



  
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  annali il Lun 15 Giu 2015, 00:27

NGC 3314 (Galassie sovrapposte)

NGC 3314 è in realtà una coppia di galassie composta di NGC 3314A, a 117 milioni, e NGC 3314B, a 140 milioni di a.l. di distanza nella costellazione Hydra, in sovrapposizione.
Sono separate da decine di milioni di anni luce di vuoto e sono fisicamente indipendenti.
Attraverso lo straordinario caso di allineamento la galassia a spirale barrata NGC 3314A, di circa 55 mila a.l., sta proprio di fronte all’altra, la più grande galassia lenticolare NGC 3314B, estesa per circa 70 mila a.l.
Gli esterni bracci a spirale della più piccola galassia in primo piano, cambiano da chiaro a scuro, prima proiettati nello spazio profondo, poi contro lo sfondo luminoso dell’altra, con la sua forma a girandola dominata da strisce di polvere scura e diversi luminosi ammassi stellari.
La sua forma distorta è dovuta  probabilmente all’incontro con un’altra galassia, forse vicina, ma non sicuramente con NGC 3314B, non essendo mai state fisicamente connesse.
 
Le strisce di polvere di NGC 3314B appaiono più trasparenti di quelle della compagna, alleggeriti dalla nebbia luminosa di stelle in primo piano.
Questo allineamento unico offre l’opportunità di visualizzare il materiale scuro all’interno di NGC 3314A che si staglia contro l’oggetto dietro di essa, la polvere delle braccia a spirale spicca dove assorbe la luce dalla galassia più distante.
 



avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Stelle Costellazioni Nebulose Buchi Neri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum