GLI ANTICHI DISPONEVANO DI STRUMENTI OTTICI?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

GLI ANTICHI DISPONEVANO DI STRUMENTI OTTICI?   Empty GLI ANTICHI DISPONEVANO DI STRUMENTI OTTICI?

Messaggio  annali


 
Molti reperti individuati in luoghi remoti c’inducono a crederlo

Come provare l’esistenza di lenti ottiche nell’antichità?
Troviamo Cicerone che parla d’una trascrizione dell’Iliade “scritta su pergamena tanto leggera da entrare nel guscio d’una noce”. E secoli dopo un noto astronomo e scrittore, Théodore Moreux che descrive un sigillo esposto nel cabinet des Medailles, sul quale sono impresse 15 figure in uno spazio circolare di 7 centimetri di raggio. Il minuscolo capolavoro è chiamato “sigillo di Michelangelo” ma, indubbiamente risale a epoca più remota.
Come potevano simili opere essere compiute senza l’ausilio di lenti ottiche?
Secondo Plinio l’invenzione del vetro era da attribuire ai Fenici, ma in realtà il vetro comparve in diverse epoche e presso diversi popoli.
Già gli Indiani lo conobbero, infatti il vocabolo germanico Glas deriva dal sanscrito Kelasa.
Lo usavano già i cinesi e gli egiziani, questi ultimi prima ancora, nel 2500 a.C, dimostrato dalle figure rupestri di Beni Hassan, in cui sono raffigurati uomini intenti a fondere il vetro, e infine dalle perle artificiali coperte di geroglifici rinvenute a Tebe.
Racconta ancora Plinio che il genero di Silla fece erigere a Roma un teatro a tre piani di cui il secondo era di vetro. Lo stesso storico racconta che Tiberio fece uccidere il geniale studioso che trovò il modo di fabbricare vetro pieghevole e indistruttibile per mantenere il segreto.
Tornando all’astronomo Moreux, lo stesso scrive d’essere stato incaricato nel 1903, d’una missione per studiare un’eclissi totale di Luna visibile a Sfax. Terminati i lavori, con i colleghi approfittò dell’occasione per visitare la Turchia con una visita a Cartagine.
Della metropoli antica nulla era rimasto, se non un villaggio di abitazioni raccolte nell’area che un tempo fu il porto delle temibili navi cartaginesi.
C’era un seminario fondato dai Padri Bianchi e una bella cattedrale, dove uno dei padri gli fece da guida nel museo. Mentre ammirava incantato un piccolo cammeo finemente scolpito rappresentante un cavallo che si gratta l’orecchio, chiese come fosse stato possibile raffigurare tanti particolari in ridottissimo spazio.
Il religioso mostrò allora una lente piano-convessa grande come un bottone, rinvenuta in una tomba coperta dal buio dei secoli. Aveva in mano la prova che gli antichi conoscevano le lenti e le loro proprietà. Felice della scoperta la comunicò, non appena tornato ad alcuni scienziati…. per scoprire, con sua grande sorpresa che nel 1852 un celebre fisico inglese aveva mostrato, nel corso d’una riunione tenuta a Beford, una lamina di cristallo di rocca lavorata a forma di lente rinvenuta durante gli scavi a Ninive!
Dunque i nostri progenitori sono giunti anche a elaborare lenti di notevole mole, diversamente come avrebbe potuto Democrito affermare che la Via Lattea è, in effetti, formata da una moltitudine di stelle, quando i suoi contemporanei la credevano costituita dalle gocce di latte sfuggite dal seno di Giunone?
O come, due secoli più tardi, avrebbe potuto Tolomeo III posare sul faro d’Alessandria d’Egitto lo strumento che avrebbe consentito di scorgere le navi lontane?
A Meroe, la vecchia città sul Nilo, secondo Plinio governata soltanto da regine, capitale della Nubia dal IV sec. a.C. al sec. III d.C., e ancor dopo ai tempi d’Augusto, riportata alla luce nel 1909-1910, durante i lavori di scavo vennero allo scoperto le fondamenta di un edificio che, ad attenti esami rivelò essere un osservatorio astronomico. E non fu, quella scoperta, la sola che lasciò stupefatti gli archeologi del tempo: sopra una lastra della costruzione risultò ben visibile lo schizzo riproducente, secondo chi lo vide e ne scrisse, una strana antenna e addirittura, un missile!
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9648
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum