Pagine antiche e libri magici...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pagine antiche e libri magici... Empty Re: Pagine antiche e libri magici...

Messaggio  annali

Ciao Stella, ho letto pure io quel libro "Il Santo Graal" di Baigent,  Leigh e Lincoln... e non solo di quegli autori...ve n'è una lunga lista di chi vi ci sono cimentati...
L'anagramma di quel signore è semplicemente di sua personale  interpretazione che a mio parere ne svia e distorce l'essenza del contenuto...
"Et in Arcadia  Ego" letteralmente da leggere: "in Arcadia io sono" ... 
Chiunque si voglia intendere, pure la Vecchia con la falce...

Pagine antiche e libri magici... Et-in-arcadia-ego
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9362
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Pagine antiche e libri magici... Empty Re: Pagine antiche e libri magici...

Messaggio  Stella Roma

《Et in Arcadia ego》
Avevo già letto questa frase nel libro "Il Santo Graal". Un'incisione che appare in un quadro di Poussin e precisamente sulla pietra di una tomba antica.
Sembra che questo Poussin fosse a conoscenza di qualcosa d'enorme importanza .... così gli autori del libro, giornalisti televisivi, chiesero ai loro telespettatori cosa mai potesse significare "et in Arcadia ego" frase senza verbo e senza apparente significato.
Un signore rispose..... aveva anagrammato le lettere ottenendo una frase latina corrente
" I TEGO ARCANA DEI" (Vattene! Io celo i segreti di Dio"

Stella Roma
Stella Roma
Junior
Junior

Messaggi : 1375
Data d'iscrizione : 08.04.18

Torna in alto Andare in basso

Pagine antiche e libri magici... Empty Re: Pagine antiche e libri magici...

Messaggio  annali

Et in Arcadia ego...Quale significato dare??? 
Che in quella terra di canti pastorali non tutto è amore ma luogo dove anche la Morte regna???



annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9362
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Pagine antiche e libri magici... Empty Pagine antiche e libri magici...

Messaggio  annali

Pagine antiche e libri magici... Lettera-del-diavolo1-150x150
(Cattedrale di Agrigento: "La lettera del diavolo" a suor Maria Crocifissa)
 

 
 
Molti libri misteriosi emergono dal passato, spesso scritti in lingue che nemmeno si conoscono, e ancora altri che rimangono oscuri nei contenuti.
L’epoca d’oro dei libri magici è stata naturalmente il Medioevo, quando circolavano in tutta Europa testi di magia bianca e nera, chiamati “ Libri del comando”.
La tradizione riporta che chi li possedeva poteva evocare e dominare le forze occulte.
Uno dei più famosi appartenne a Cecco d’Ascoli, il cui vero nome era Francesco di Simone Stabili, condannato al rogo e bruciato come eretico nel settembre del 1327 a Firenze.
Recentemente hanno destato molta curiosità piccoli libri con le pagine di piombo tenute insieme da anelli. Rinvenuti cinque anni fa in una grotta della Giordania, potrebbero svelare, secondo alcuni studiosi, l’inizio del cristianesimo. Contengono immagini, simboli e parole che parrebbero scritte nei primi decenni dopo la crocifissione di Gesù. I primi test avrebbero confermato che il piombo è del primo secolo e che la corrosione è autentica, mentre al contrario esami successivi e più attendibili dimostrano il contrario. L’interesse e il desiderio di conoscere il mistero legati a essi rimangono comunque vivi.
A quanto sembra la tradizione di scrivere su lamine di metallo è sopravissuta dall’antichità fino al medioevo.
Celebre il “Libro di Enoch” con cui John Dee, matematico, geografo, alchimista alla corte della regina Elisabetta, compiva grandi prodigi e arrivò a essere considerato il massimo delle scienze in Inghilterra. Nel 1563 si fece numerosi  nemici che lo attaccavano definendolo”grande spiritista”, che esso stesso indirettamente confermò, pubblicando la sua opera più famosa e celebrata, un libro sulla magia ermetica e cabalistica, che semplificando, poteva rappresentare una formula magica matematica, con racchiuso al suo interno la totalità della saggezza universale.
Fu comunque un mago con molto senso civico e consapevolezza delle esigenze della società, i suoi interessi andavano al di là della sfera esoterica e abbracciavano il commercio, l’economia, la politica e l’espansione nazionalistica.
In Sicilia, invece, è ancora conservata la cosiddetta “lettera del diavolo”, scritta in caratteri indecifrabili. Da quanto è dato apprendere la lettera risalirebbe alla seconda metà del Seicento, ricevuta da suor Maria Crocefissa dal diavolo in persona che le chiese di firmarla.
Lei scrisse invece, solo ohimè.
Oggi, la lettera si trova nell’archivio della cattedrale di Agrigento, all’interno di un manoscritto che racconta la vita della religiosa Isabella Tomasi, antenata di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore del “Gattopardo”.
Il testo della missiva, che sembra contenere parole in varie lingue, non è stato mai decifrato.
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9362
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Pagine antiche e libri magici... Empty Re: Pagine antiche e libri magici...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum