IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE? Empty Re: IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE?

Messaggio  annali


 
Tino, attento come sempre, e come sempre pronto a cogliere  dati salienti, mi ha fatto notare l'errore della data "21 giugno" dell'esecuzione del re di Francia Luigi XVI. Gli devo rendere ragione, poichè trattasi del "21 gennaio" e non giugno.
Tanto gli dovevo.
Per rendere certo l'evento,ho ritrovato l'intera sequenza che precede l'atto conclusivo nel video proposto.
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9648
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE? Empty IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE?

Messaggio  annali

IL DESTINO O CASUALI COINCIDENZE? WIN-300-681-105
 
Siamo veramente padroni e arbitri del nostro destino?
Il “fato” incombente è stato in molte occasioni l’ossessione dell’uomo, una misteriosa presenza sulla quale ha scaricato la maggior parte delle sue paure.
Capitano parecchie volte situazioni impreviste, singolari coincidenze che ci spingono a domandarci se siano veramente  tali o non piuttosto  causate dalle scelte che portiamo avanti noi stessi. Alla domanda: gli eventi, in assenza di eventuali connessioni casuali dimostrabili, sono davvero coincidenze?
Il filosofo scozzese David Hume, al contrario dei filosofi greci, che sostenevano il principio in base al quale  l’inizio di qualunque cosa è sempre causato da qualcos’altro,  sosteneva che non necessariamente un fenomeno dovesse avere una causa.
Effettivamente, il punto di partenza delle tradizionali teorie sulla casualità, non potrebbe essere provato, potremmo solo dedurre che ciò che riteniamo essere una causa precede sempre ciò che in effetti consideriamo essere il suo effetto.
E che dire della sincronicità di certi avvenimenti, quali ritrovarsi a pensare a qualcuno che non vediamo da anni e vederlo comparire all’improvviso, o sentire la sua voce al telefono?
Si tratta dell’accadere simultaneo di coincidenze significative, di una energia che si muove  invisibile e regola  ogni avvenimento, oppure siamo noi stessi volontariamente  o meno, responsabili di tali accadimenti?  

Potremmo parlare di casualità legata al nome e al destino di due presidenti degli Stati Uniti d’America: Abraham Lincoln e John Fitzgerald  Kennedy. Due delle morti più drammatiche, sulle quali la coincidenza si prodigò in maniera assolutamente clamorosa e delle quali già sappiamo.
Questa che riporto ora riguarda il re Luigi XVI, legata a un fatidico numero: il 21.
Quando era ancora ragazzo, il futuro re, secondo la predizione di un noto astrologo, avrebbe dovuto fare molta attenzione al giorno 21 di ogni mese. Una raccomandazione che lo terrorizzò a tal punto da decidere di non intraprendere mai nulla durante tale data.
E qui, entrò in causa il destino, o una fatale coincidenza?
Ricordiamo che Luigi XVI venne arrestato il 21 giugno 1791 a  Varennes. Il 21 settembre dell’anno successivo la Francia abolisce la Monarchia e istaura la Repubblica. Il 21 giugno 1793 sale sulla ghigliottina.
Fu allora una casualità? Uno scherzo del destino?
Ma esiste realmente il destino? Io credo di no. Chi l'avrebbe scritto per noi? Ogni strada che percorriamo fa parte di una nostra scelta, e quello che ci troviamo all'angolo dipende dalla direzione presa. Da noi...  
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9648
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum