Diavoli e acqua santa...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Re: Diavoli e acqua santa...

Messaggio  Charade

annali ha scritto:

Non ho ben compreso (sai la novità) l'attinenza del detto shekspiriano, con l'argomento Codex Gigas...
... dal 2018 , non ne avrei la più pallida idea ...  Razz   bandiera bianca

Conoscendomi  okx1, probabilmente avrò messo insieme qualche tormentone del giorno ... o forse no ... indagherò i messaggi di quel periodo ...  couffe-break
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14709
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Re: Diavoli e acqua santa...

Messaggio  annali

Per la serie: più si cerca e più si trova...
Stavolta ho trovato lo stesso Codex Gigas  in Voyager...in compagnia di Giacobbo...
Libri catalogati con 5 croci... 
Per libri pericolosi o maledetti si intendono quelli posti nell'indice dei libri proibiti dalla Chiesa (index librorum prohibitorum).

annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9494
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Re: Diavoli e acqua santa...

Messaggio  annali

Charade ha scritto:Mai confondere demoni d'esempio e acque sante ...
Diavoli e acqua santa... Worm_k10

Saluti reali da qui ... 

Non ho ben compreso (sai la novità) l'attinenza del detto shekspiriano, con l'argomento Codex Gigas...
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9494
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Codex Gigas: La bibbia del diavolo...

Messaggio  annali

Girotrottolando un po' qua e tanto là, ho trovato il video che toglie ogni dubbio la Bibbia del diavolo, ossia il "Codex Gigas" sia veramente esistente...

(articolo sottostante, per chi volesse approfondire)
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9494
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Re: Diavoli e acqua santa...

Messaggio  Charade

Mai confondere demoni d'esempio e acque sante ...
Diavoli e acqua santa... Worm_k10

Saluti reali da qui ... 
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14709
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty La Bibbia del Diavolo

Messaggio  annali

Il Codex Gigas, noto come “La Bibbia del Diavolo” è uno dei più strani manoscritti del mondo e probabilmente il più grande: misura 1 metro di lunghezza e richiede lo sforzo di almeno due persone per sollevarlo.
La sua origine è ancora sconosciuta, una nota scritta a margine del manoscritto attesta sia stato impegnato nel monastero di Sedlec (Boemia) nel 1295 dai monaci di Podlazice.
Nel 1594 Rodolfo II lo portò a Praga nel suo castello, dove rimase fino allo scoppio della Guerra dei Trent’anni, trafugato insieme a tanti altri tesori dall’esercito svedese, entrato poi nella biblioteca della regina di Svezia, nel castello di Stoccolma.
Il sito della Biblioteca Nazionale di Svezia cita una leggenda riguardante la realizzazione del Codex Gigas, secondo la quale si tratterebbe del compito gravoso di un monaco avuto come punizione ed espiazione dei suoi peccati.
Resosi conto che il compito era di là della sua capacità, il monaco si decise a invocare l’aiuto del diavolo, che lo aiutò chiedendo in cambio la sua anima e di essere rappresentato nel codice come pagamento. La leggenda afferma che lo scriba produsse l’intero manoscritto in una sola notte. Il monaco aveva espiato la sua colpa, ma perduta la sua anima e preso dai rimorsi decise di rivolgersi alla Madonna implorandola di salvarlo.
La Madonna accettò di aiutare il penitente, il quale morì pochi istanti prima di saldare il conto con il diavolo.
 
 Diavoli e acqua santa... Codex-gigas
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9494
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Diavoli e acqua santa...

Messaggio  annali

Diavoli e acqua santa... 20091023164822
(i santi nel dipinto del Beato Angelico)
 
Le reliquie dei santi furono nel medioevo uno dei maggiori motori della fede che si muoveva attorno a frammenti di costole, crani, pezzi di legno, vestiti. Ancora più massiccio e profondo dei movimenti religiosi della storia fu la crescita abnorme di campanili, chiese, cattedrali quasi più grandi dei paesi che le contenevano. Spesso erano gli unici edifici in pietra nel raggio di molti chilometri, punto di riferimento per il popolo, per il quale la religione non era solo una convinzione interiore ma anche punto di partenza e di arrivo per ogni tipo di attività, il tema cardine dell’organizzazione sociale. Nel suo nome si sopportava qualunque cosa, fosse fatica o fame, per il timore dei castighi divini.
I cavalieri erano consacrati dal vescovo e chi voleva imparare a scrivere e leggere doveva bussare alla porta della chiesa.
L’uomo medievale, ignorante, in preda a visioni e paure, era annichilito di fronte alla grandezza di Dio, reagendo ai tormenti, epidemie, carestie, con oceaniche processioni.
Non avendo altra risorsa che il miracolo contro la peste o la siccità.
Non c’era posto, a quel tempo, per una cultura laica che potesse evitare collegamenti con il sacro e l’aldilà.
I campanili, sempre più numerosi scandivano il ritmo del lavoro nelle città e in campagna, quello della preghiera nei monasteri. La tradizione della domenica non lavorativa era un obbligo e un dovere recarsi alla messa, dove si recitava a memoria, in latino, un copione di gesti e parole incomprensibili. Per questo le storie bibliche erano narrate per immagini negli affreschi delle chiese.
Ossessionato dal peccato, per l’uomo del medioevo, educato alla cristianità da raffigurazioni di simboli e statue di santi che avevano scalzato nelle invocazioni i vecchi dèi pagani, anche la natura e le sue manifestazioni erano segni da interpretare. Si abituò a sospettare del verde, definito colore seducente e quindi pericoloso, mentre il giallo rappresentava il male.
Persino i sogni premonitori assunsero un ruolo importante: erano mandati da Dio quelli veritieri e riservati ai re e ai santi mentre quelli ingannevoli erano tutta opera del diavolo.
La chiesa era una specie di fabbrica di magie, che considerava peccaminoso ciò che disapprovava, giusto e miracoloso tutto ciò che predicava. Tra religione e magia, il confine era davvero molto sottile.
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9494
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Diavoli e acqua santa... Empty Re: Diavoli e acqua santa...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum