UNA CITTÀ DI CARTA - PRAGA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

UNA CITTÀ DI CARTA - PRAGA Empty UNA CITTÀ DI CARTA - PRAGA

Messaggio  annali

UNA CITTÀ DI CARTA - PRAGA 53983_praga_plastico_della_citta_all__interno_del_museo_della_citta_di_praga

(foto del plastico della città all'interno del Museo di Praga)

Ovviamente non si tratta di una città reale, ma una riproduzione in miniatura della città di Praga, conservata nel Museo. La realizzò Antonio Langweil, in cartone e legno, lavorandoci per ben undici anni.
Nel 1826 visitando un’esposizione tenuta in città, vide un plastico di Parigi che gli dette l’ispirazione di crearne uno per Praga.
Gli schizzi e le annotazioni dei vari dettagli della città lo occuparono per diversi anni, durante i quali si dedicò meticolosamente a registrare ogni particolare.
Percorse tutte le strade prendendo nota dell’esatta ubicazione di edifici, panchine nei parchi, baracche,  statue e alberi. Niente si lasciava sfuggire, non una finestra rotta, cataste di legna o barili posati a terra.
Terminati gli schizzi iniziò a costruire il suo plastico, realizzandolo in scala 1:480, mentre nel contempo, per sbarcare il lunario , costruiva su commissione modellini di case dei nobili.
Fu terminato nel giugno 1837, lo stesso anno in cui Langweil morì. Lo aveva offerto per l’esposizione in quello che all’epoca era noto come Museo Patriottico, ma la direzione non si mostrò interessata.
Tre anni dopo, il modellino, fu acquistato dall’imperatore Ferdinando I, che lo donò a quello stesso Museo, in seguito divenuto Museo Nazionale, dove si trova tuttora in esposizione permanente.
Il plastico di Langweil è molto conosciuto e ammirato per la  precisione e perfezione dei particolari. Misura più di cinque metri per tre ed è protetto da una teca di vetro, illuminato da faretti all’interno.
La città è talmente ben costruita da sembrare reale, con ognuno degli oltre duemila edifici realizzati con estrema accuratezza. Ogni casa reca il numero civico, qualcuna con l’intonaco scrostato in modo che si vedano i mattoni, vi sono lampioni, canali di scolo e chiese con vetrate rotte o mancanti.  Non mancano ponti sotto i quali scorre il fiume Moldavia che attraversa la città.
Il plastico di Langweil non è solo un interessante pezzo da museo: per gli appassionati d’arte è un vero gioiello, e per gli storici un modo per scoprire come Praga sia cambiata nel tempo.
Grazie alla moderna tecnologia del plastico è stato realizzato un modello digitalizzato che permette di vedere in modo interattivo la Praga del 1837.
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 9648
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum