PERSEIDI:STELLE CADENTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: PERSEIDI:STELLE CADENTI

Messaggio  annali il Ven 07 Ago 2015, 00:11

Dopo un pessimo 2014, con le  deboli e rade scie delle meteore offuscate dalla presenza della Luna piena, quest’anno le circostanze osservative dello sciame delle Perseidi si presenteranno senz’altro migliori. La Luna, infatti, nel periodo del Massimo sarà praticamente Nuova e sorgerà in forma di sottilissima falce calante soltanto dalle cinque del mattino in poi. Il picco di attività è previsto intorno alle undici del 13, quindi in pieno giorno per gli osservatori italiani, ma ovviamente si potrà seguire lo sciame dalla sera del 12 fino alle prime luci dell’alba. 

  
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6994
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

PERSEIDI:STELLE CADENTI

Messaggio  annali il Sab 10 Ago 2013, 13:47


 
 
 
Il Doppio Ammasso di Perseo è molto semplice da individuare, collocato tra le costellazioni di Cassiopea e Perseo, in corrispondenza della spada. Secondo la mitologia greca Perseo aveva usato la spada per decapitare la Medusa, una delle sorelle Gorgoni, rappresentata con i capelli a forma di serpenti. Il suo sguardo era capace di pietrificare chiunque la guardasse.  Perseo la uccise osservando la sua immagine riflessa sullo scudo.
Il Doppio Ammasso era stato già osservato nell’antichità, da Ipparco, nel suo catalogo di stelle e da Tolomeo nell’Almagesto.
Nel corso del rinascimento fu osservato da Tycho Brahe e nel seicento Johann Bayer citò l’Ammasso nel suo famoso atlante Uranometria, dove introdusse l’utilizzo delle lettere greche per identificare le stelle di una costellazione in base alla  brillantezza.In base a misure recenti, si sa che il Doppio Ammasso si trova a 7000 anni luce da noi, entrambi si stanno avvicinando a noi alla velocità di quasi 40 km al secondo, per effetto delle dinamiche interne della nostra Galassia.  


Nei pressi del doppio Ammasso si trova il radiante delle Perseidi, lo sciame meteorico conosciuto anche come “Le lacrime di san Lorenzo”, il santo arrostito sulla graticola, visibili nelle notti fra il 10 e il 12 agosto.
Il radiante di uno sciame è il punto nel cielo da cui sembra provengano tutte le meteore appartenenti allo sciame.
Quest’anno potrà essere seguito dalle nostre parti in condizioni  osservative decisamente favorevoli, almeno per quanto concerne il “disturbo” lunare, con la Luna che tramonterà prima della mezzanotte. Il massimo teorico dello sciame è previsto per le sere del 12 e 13, senza  dimenticare che  sarà comunque attivo per un periodo molto più lungo, con la possibilità di assistere a qualunque ora delle notti, a  estemporanee cadute di luminosissimi bolidi isolati.



Ultima modifica di annali il Ven 07 Ago 2015, 00:20, modificato 1 volta
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 6994
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum