L'ASTRONAUTA DI PALENQUE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'ASTRONAUTA DI PALENQUE

Messaggio  annali il Sab 07 Set 2013, 01:56


 
 
Le leggende dei popoli, pur se tra loro lontanissime nel tempo, hanno quasi sempre un’identica matrice “ gli dei venuti dal cielo su carri volanti”.
Proprio in veste di loro messaggeri furono accolti i primi conquistadores sbarcati sulle coste del Messico poco dopo la scoperta dell’America.
Gli dei, che insegnarono loro nozioni di astronomia, a coltivare il mais, a costruire i magnifici e spettacolari edifici che sono le piramidi di Teotihuanan, di Chichenitza e di Palenque, avevano promesso che sarebbero ritornati. 
 
Nel 1935 fu rinvenuto a Palenque, la piramide che sorge in un vasto campo di rovine maya, un grande sarcofago di pietra rossa, contenente lo scheletro di un uomo con il volto coperto da una maschera di giada.
La sorpresa più grande stava nel coperchio del sarcofago, sul quale è disegnato un veicolo spaziale, appuntito nella parte anteriore e terminante in una fiamma ondulata.
Il pilota è seduto, manovra strumenti, e con il piede schiaccia un pedale. Indossa calzoni, giacca con scollatura alla militare, cintura, gambali e un complesso copricapo con tubi e antenne.
 
Questo è l’astronauta di Palenque! 
avatar
annali
Senior
Senior

Messaggi : 7084
Data d'iscrizione : 06.06.13

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum