La giostra del Saracino in Arezzo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La giostra del Saracino in Arezzo

Messaggio  annali il Dom 05 Ott 2014, 23:51




La “Giostra del Saracino” è un gioco cavalleresco che trova le sue radici nel Medioevo. È la trasposizione giocosa di un importante allenamento cavalleresco, nel quale il cavaliere cristiano fronteggiava il nemico per antonomasia, ossia l’arabo, raffigurato da un fantoccio detto “Buratto”.
Anche Dante, il Divin Poeta parla di questo gioco nel XXII Canto dell’Inferno:
“ Io vidi già cavalier muovere campo, e cominciare stormo e far loro mostra, e talvolta partir per loro scampo; corridor vidi per la terra vostra o Aretini, e vidi gir gualdane, fedir tornea menti e correr giostra; quando con trombe e quando con campane, con tamburi e con cenni di castella e con cose nostrali e con istrane; né già con sì diversa cennamella cavalier vidi muover né pedoni, né navi a seguo  di terra o di stella”.
Nel profilo di Arezzo spicca la maestosa cattedrale di San Donato, posta nella parte più alta della città insieme alla fortezza Medicea. La struttura fu edificata dal 1278 ed ebbe fasi alterne, tanto che la facciata così com’è oggi, fu realizzata nel 1914.
A donare i denari, fu papa Gregorio X di ritorno dal Concilio Ecumenico di Lione del 1274, indetto per pacificare Oriente e occidente. 
Ritornando da Lione si fermò ad Arezzo, dove morì, per cause del tutto naturali, destinando una gran quantità di denaro per la Cattedrale di San Donato, dove le sue spoglie sarebbero state tumulate.
Il papa avrebbe avuto un’importante connessione con i Cavalieri del Tempio, forse incontrati proprio a Lione, quindi si può supporre  che la donazione di Gregorio X sia di origine, diretta o indiretta, da attribuirsi alle notevoli capacità economiche dell’Ordine.
Da notare che la cattedrale rispetta i canoni delle basiliche cistercensi, ordine monastico noto per le grandi capacità costruttive.
I Templari erano radicalmente presenti ad Arezzo, occupando molte zone della città.
Un importante edificio, appena fuori dalla Porta Crucifera, era la Casa dei Templari, oggi sparita, ma che allora ebbe grande rilevanza perché fu in tale edificio che si decise di redigere il documento da inviare al delegato di Siena, con il  quale si chiedeva di intervenire ad Arezzo per una pace con la parte Guelfa.
Un’altra importante zona da legare ai Templari è senza dubbio l’attuale Piazza San Jacopo.
I primi documenti relativi a  San Jacopo la definiscono come Domus Militiae Templi de Aretio, segnalata come proprietà dei cavalieri Templari.
Altra proprietà dell'Ordine Templare di Arezzo, oggi non più esistente, è la chiesa di San Giorgio al Tempio, di cui oggi rimane solo un capitello con foglie scolpite.
La chiesa aveva annesso anche l’importante Ospedale del Tempio, entrambi ubicati fuori dalla  cinta  muraria duecentesca vicino alla “Porta  Fori”.
Dalle cronache risulta che la chiesa esisteva ancora nel 1789, ma visionando la mappa catastale non risulta esservi nessuna chiesa in quella zona, segno che potrebbe essere stata demolita tra il 1790 e il 1850, come ben ricorda il cartello turistico presente in Piazza San Jacopo, dove dice che la chiesa di San Giorgio già alla fine del ‘700 risultava “scomparsa”.
Per raccontare la storia di Arezzo, strettamente legata al ricordo dei Cavalieri del Tempio, ho trascurato non poco la festa giocosa della  “Giostra del Saracino”,  argomento in apertura. 
A “ scontrarsi” con il Saraceno sono i cavalieri dei quartieri di Porta S. Spirito, Porta Crucifera, Porta del Foro, e Porta  S. Andrea. Vincitrice la coppia di giostratori del quartiere che nel colpire lo scudo del Saracino realizza il maggior punteggio. In premio riceve la  “Lancia d’Oro”.
Prima dell’apertura della gara  gli sbandieratori di Arezzo intrattengono il pubblico con le loro esibizioni. Presenti le massime autorità cittadine, Magistratura, Giuria e Rettori dei Quartieri. 

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7688
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum