THE MARTIAN CHRONICLES

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

 THE MARTIAN CHRONICLES Empty THE MARTIAN CHRONICLES

Messaggio  annali

 THE MARTIAN CHRONICLES Images?q=tbn:ANd9GcTKwn04EQQp97xOa2YX00ti6q4dOK2U7fCSt9UtMJi0_1YgYyjDHc5X--8

Il capolavoro del celebre scrittore Ray Bradbury, (scomparso, un anno fa, all’età di novantuno anni) “Cronache Marziane”, l’ho ritrovato come per magia durante una delle mie  peregrinazioni alla biblioteca comunale. Si tratta del bestseller di uno dei più autorevoli romanzieri di fantascienza. Dico l’ho ritrovato perché di quel libro, in effetti, ne possedevo una copia acquistata anni addietro, letto più, e più volte, incautamente prestato a un’amica che mai, mi restituì.
Nelle “Cronache Marziane”, vi sono narrate 28 storie, basate sull’esplorazione e futura colonizzazione del pianeta Marte. Sono tutte un concentrato di poesia, un illuminante esempio di fantascienza futuribile, straordinariamente verosimili all’indomani delle grandi scoperte effettuate sul pianeta rosso. Nei suoi racconti, raccolti in antologia nel 1950, c’è sempre un rimpianto per un mondo d’innocenza perduta, particolare sensibilità che si ritrova in tutti suoi libri.
Da quel libro nacque l’idea di farne un film, con la sceneggiatura a quattro mani di Richard Matheson e dello stesso Bradbury, protagonista Rock Hudson, dalla toccante trama, dove i terrestri decimati da un olocausto nucleare trovano salvezza sul suolo marziano. Il pianeta però, è abitato da intelligenti e progrediti esseri, che mal si adatteranno, all’insediamento indesiderato dei nuovi colonizzatori. Tra lotte, bagni di sangue, gelosie interne tra famigliari, scorre il tempo, fino a quando gli “invasori” avranno la meglio fortuitamente, a causa d’un virus letale portato dalla Terra in successive missioni, che decimerà la razza aliena. I superstiti dovranno coesistere all’insubordinazione di un vero e proprio esercito di nuovi gretti invasori, in delirio di onnipotenza. Questi, comunque, non riusciranno a onorare il logos ereditario del pianeta, capitolando malamente nell’ultimo domicilio a loro disposizione. La convivenza, fra alti e bassi, costituirà quindi un passo falso e una parziale sconfitta morale per una residua civiltà, non incline a una fratellanza cosmica.

 
Nel video uno dei racconti di Cronache Marziane, un episodio appartenente al trittico letterario che più tardi ispirò il film.
annali
annali
Senior
Senior

Messaggi : 10083
Data d'iscrizione : 06.06.13
Località : laghi

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.