Genti luoghi e paesi ...

Pagina 2 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Azzurra il Dom 14 Gen 2018, 18:05

Luoghi idilliaci dove si è un tutt'uno con la natura attorno. Qui siamo lontano, in Colombia. Una parola per descrivere l'immagine: Armonia

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Teti il Mer 20 Dic 2017, 19:02

La leggenda dell'arcobaleno-tradizione indiana
Un giorno, padre Sole apparve al giovane Atsosi Bagani e gli disse che avrebbe dovuto cercare una moglie in un territorio lontano e sposare la primogenita delle sorelle, chiamate Quelle-che-il-sole-non-illumina, che vivevano in un pueblo scuro e buio. Gli spiegò che erano così belle che gli uccelli, invidiosi, le avevano imprigionate e che solo lui avrebbe potuto salvarle. Gli disse che avrebbe realizzato un ponte formato da tante strisce colorate, in modo che egli, trasformato in farfalla, potesse raggiungerle e portarle via.
Atsosi, trasformato in farfalla variopinta, attraversò il ponte confondendosi con i suoi colori; arrivò nella loro casa e apparve alle sorelle, che tessevano un magnifico tappeto dai colori dell'arcobaleno. Le ragazze cercarono di prendere la farfalla, ma il Sole, che vegliava, le ridiede il suo aspetto reale.
Il giovane si presentò alle ragazze e annunciò loro che avrebbe sposato la più grande e avrebbero convissuto tutti insieme nella sua casa piena di luce. Gli uccelli si lanciarono su di loro per beccarli, ma il Sole li trasformò in farfalle e li condusse fino alla capanna di Atsosi. Qui fu celebrato il matrimonio.
Atsosi si dedicava alla caccia; le due sorelle tessevano tappeti, ma avevano nostalgia della loro casa buia.
Il Sole volle aiutarle: diede a ciascuna due chicci di grandine per difendersi e le trasformò in farfalle.
Appena gli uccelli si avvicinarono, scagliarono i quattro chicchi di grandine, che trasformarono progressivamente l'atmosfera in un temporale; dapprima nubi nere, poi pioggia scrosciante; ancora una grandinata e, infine, lampi e tuoni.
Giunte in salvo nella loro casa, aspettarono la fine del temporale; poi risalirono sul ponte dai mille colori e raggiunsero nuovamente Atsosi
Nonostante vivessero bene nella luminosa casa di Atsosi, periodicamente venivano prese dalla nostalgia e il Sole, ogni volta, ricreava il ponte colorato perché potessero raggiungere la loro casa buia e, successivamente, ritornare alla casa del sole.
Da allora, quando scoppia un temporale, esso è sempre seguito dall'arcobaleno.

[size=32]
Non si può imbrigliare il vento!
[/size]

avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Mar 28 Nov 2017, 19:33

Re: *** Sperem *** 12th sezione _ annali Oggi alle 19:19 Aec-messaggio num#40412
Quella credenza è prevalentemente religiosa... riferita all'ultima cena di Gesù con il 13imo apostolo traditore...

Anche … ma per di più direi molto più antica , poiché fa parte della nozione tradizione araba se non egizia , circa il numero 12 come numero pari e versatile , poiché divisibile per multi numeri (2,3,4,6 … oltre che per l'unità e se stesso )… Peccato essere stati progettati con 10 dita altrimenti la cosa avrebbe avuto più senso pratico -
 
Comunque risistemato col conteggio delle 12 falangi ...  tongue
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Lun 25 Set 2017, 19:21

Re: spazio Teti/mrs. Blue Teti il Ven 22 Set 2017, 19:50 Aec-messaggio num#39455
Eh no! Aveva già deciso che se fosse stata femmina se la teneva, se maschio lo regalava ai nonni,ha le idee molto chiare la tipa!
Uhmm , che una mente in formazione abbia le idee già chiare , avrei qualche dubbio , che il coacervo di condizionamenti familiari o d'eventuale asilo , prevalentemente femminile , l'abbia di certo influenzata , questo fa parte del normal crescere , si spera equilbrato …

Per compensare , l'importante sarà fargli capire che la sorellina gli potrà anche “rubare” bambole e vestitini , il fratellino no … A meno che , anche nelle tradizioni delle famiglie toscane , come in quelle meridionali , il maschietto di casa ha prevalenza su tutto - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Ipocrisie colorate -

Messaggio  Charade il Mar 19 Set 2017, 19:21

... persone di colore … solitamente usato come conclamato ( dall'uso ) sinonimo di umano nero … ma con lo stesso criterio , anche una persona dalla pelle tendente color nero , potrebbe indicare medesimo , riferendosi all'umano “bianco”!
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Leggi naturali e presunte buone novelle

Messaggio  Charade il Mar 19 Set 2017, 19:11

Ecco qui , un'altra foto della serie : “volemose tutti 'bbene” … 


che tutto sommato non sarebbe una malvagia cosa , se non si considerasse proprio che la malvagità è insita o ambiguamente frammista alla benagità degli umani di ogni ordine , colore e grado … 

Le immagini idilliache sempre proposte o riproposte , più per sinistri fini politici diversi, che di o per altro conversi , indica come questo che appare come : “e tutti/tutte vissero felici e contenti”... congelata in questa fasulla istantanea , non dice in realtà parecchie altre cosette essenziali, ovvero mi sembra di vedere innanzitutto come issi siano tutti maschi … e le donne consimili dove sono?... 

Fin quando l'integrazione proposta copre un lato del dover vivere (lavoro) sopperente alla prima legge di natura , ovvero la sopravvivenza di se stessi , alfine dovrà pur riequilibrarsi con l'altro lato del dover addivenire , ovvero il riprodursi , (2nd seconda legge di natura ) e tutte e due legate insieme dalla 3th legge in-naturale del crearsi e mantenersi il proprio territorio (casa-abitudini-aspirazioni-credenze e religiosità)...

Finché il modello proposto è una comune , sperabilmente bilanciata con gender diversi , allora l'addivenienza funziona nel tempo , ma se il modello d'arrivo terminale sarà la famiglia tradizionale , allora come ben si sa , l'addivenienza non funzionerà più , così come per “bianchi” , “gialli” , “rossi” e “neri” , poiché i desideri degli indistinti umani sono infiniti , mentre le loro disponibilità sono finite … Così è , anche se non si vuole che appare -  cyclops
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Le pallide occasioni ...

Messaggio  Charade il Dom 20 Ago 2017, 14:32

Re: Sezione - Tara & simili > Tara Ieri alle 14:55 Aec-messaggio num#38912
Mano lesta ....u picciotto nero nero!
No , semplicemente teste nostre rilassate …

Strana sta cosa però...qua non rubano i teli in spiaggia..ma neanche gli occhiali..Perché se qualcuno si accorge che c'è un mariuolo che ruba e lo prende sul fatto...Questo a casa non torna sano...nè busca tante che neanche sua mamma lo riconosce.. Se proprio devono rubare lo fanno altrove.
Rubare in spiaggia è proprio da pezzenti , impelagarsi poi per un telo da spiaggia è da idioti , tuttavia ci sono occasioni ghiotte per i ladri di ogni risma , soprattutto quando certa gente esibizionista , altrettanto idiota , vuole anche in codesti luoghi , sfoggiare il suo benestante stato sociale : ori , orologi , anelli e catene d'oro o preziose … Se vai in acqua , mica te li porti dietro … e si sa , l'occasione fa il regazzzino ladro … a prova anche di codeste lucchettate soluzioni smart -

Se non vincolate a blocchi di cemento , tipici degli impianti balneari , ma non a quelli di spiaggia libera -

Non vorrei pestare facile sul marcio , poiché i delinquenti esistono ovunque , soprattutto in zone povere , ma i posti italici peggiori da ahi-me conosciuti sono stati appunto le zone campane , sia per frequenza che per consistenza -

Mai dimenticherò come passando in pulmino-van sia da turista che in macchina per lavoro, ti aprono dappertutto , anche per soste ai semafori – Vere e proprie cavallette pestilenziali … un loro consolidato stile di vita, anche perché non gli viene data la possibilità di conoscere altro-

Orde di ragazzini in pieno giorno che invece di essere a scuola , sono in mezzo alle strade a sbarcar lunari , per se e per la famiglia povera che li ha messi al mondo … Questi sono i veri emigrati in Italia di cui lo stato politico , malavitoso pure isso , non si prende cura , poiché ovviamente non redditizi -
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Ven 09 Giu 2017, 19:05

Re: Genti luoghi e paesi … Azzurra il Mar 06 Giu 2017, 18:07 Aec-messaggio num#38030
Gente di luoghi lontani (Madagascar). A noi fa sorridere x come il tipo s'è agghindato ma lui, forse, si considera pure elegante visto come avanza senza impaccio. (Foto di un'amica che si trova la')
Senza offesa, lui o una scimmia, non si nota la differenza. Questo è il risultato dell'adattamento all'ambiente.
Forse è solo questione di povertà , sia di dinari che di spirito … in pratica si è messa addosso una tovaglia da tavola imbandita , forse rubata a sua moglie , sempre che ne abbia una che gli permette d'uscire così -
A questo punto , se fosse vero , non voglio immaginare issa o i suoi figli/figlie …....................

Fuor dalla nostra incuriosita sorpresa, di sicuro , invece credo che sia quel misterioso fluire di comportamento sociale radicato nel tempo e soprattutto dal luogo , che porta anche noi occidentali a creare o peggio ancora seguire , le nostre bizzarrie vestiarie … qui un campionario che a volte fa sorridere , a volte fa inorridire ahh ahh …





Senza dire dei cappellini inglesi il cui senso del ridicolo sopravvanza anche i poveri malgasci
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Azzurra il Mar 06 Giu 2017, 18:07

Gente di luoghi lontani (Madagascar). A noi fa sorridere x come il tipo s'è agghindato ma lui, forse, si considera pure elegante visto come avanza senza impaccio.
(Foto di un'amica che si trova la')
Senza offesa, lui o una scimmia, non si nota la differenza. Questo è il risultato dell'adattamento all'ambiente. 

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4785
Data d'iscrizione : 01.07.13
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Tara il Gio 09 Feb 2017, 19:26

E con quale logica mi posti  questa foto.?
Faresti bene a parrare chiaro invece di arrampicarti per ponti.

Tara
Senior
Senior

Messaggi : 6918
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Gio 09 Feb 2017, 19:15

Re: Sezione - Tara & simili > Tara Oggi a 19:01 Aec-messaggio num#36869
Che acqua fitusa. Mah..ma dove vivi.
Più che meravigliarti di dove possa vivere io , ( che di certo non posto ) , dovresti preoccuparti con quale logica rispondi tu  Razz

Ps.,

L'acqua è pur sempre uno specchio , quindi riflettente : il ciel (incupito) , il fondo (limaccioso) o il circondario (fituso?...) … ora vaglielo a dire agli abitanti del lung'Arno , che tale dovrebbe essere - Chiedo conferma - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

alberi belli ...

Messaggio  Charade il Ven 13 Gen 2017, 19:27

I trulli in questione , ebbi modo di visitarli o conoscerli in vacanze errabonde ... L'impressione che mi fecero anche se non soffro di claustrofobia , fu tale , soprattutto in quelle costruzioni "povere" o poco arredate ... Anche nell'hotel dove (brevemente!) pernottammo , di notte sembrava di dormir o "riposar" Razz  in loculi e di giorno di soggiornar in catacombe-


Archi ed archetti , stilisticamente bellissimi , ovviamente creati in ogni dove ... Ho cercato di approfondir questione , ma il "cicerone" di turno non ne sapeva abbastanza ... A non convincermi era la tenuta termica della costruzione : 


in quanto , val bene che il calor fugge dall'alto e le intercapedini isolano termicamente sia dal caldo che dal freddo, ma tra estate ed inverno senza un condizionamento addizionale non si spiega il differente comportamento qui sopra evidenziato ... 
Dovrei ritornarci in varie stagioni per appurar questioni ... 
Saluti trullati da qui - 
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

A proposito di freddo ...

Messaggio  Charade il Mar 10 Gen 2017, 19:33

Da fonte web viene riportato l'ennesimo studio circa la sensazione di freddo che può essere annullata da un buon bagno caldo ( no doccia ) e da una adeguata alimentazione , in mancanza della quale ci rende più nervosi o suscettibili al litigio (vedasi cani ) ,,, quindi no alcool che rende solo una falsa sensazione di caldo , poiché impegna più la digestione .... 


Sempre per le questioni caldo-freddo le solite inutili ricerche universitarie ( si vede che non hanno niente da fare ) indicano : 
"come per basse temperature le persone diventino meno concilianti, anche se il caldo crea più difficoltà del freddo per il funzionamento del cervello" ... 

Ma cioè , non era meglio dire che solo in condizioni temperate ed ottimali la mente funziona correttamente ? 

Di sicuro le analitiche decisioni complicate vengono meglio svolte più alle medie temperature , più basse che alte , in realtà e ciò mi riporta alla mente un recente discorso svolto con il Red in sezione storica circa la prevalenza civilizzatrice dei popoli occidentali rispetto ai restanti popoli - 


Comunque sia stasera un buon bagno caldissimo , non ce lo faremo mancare ... 
good wash for all ... tongue

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Mar 28 Giu 2016, 18:53

Re: Genti luoghi e paesi … Messaggio Teti il Gio 23 Giu 2016, 19:55 Aec-messaggio num#33859
E di notte si lavorava con i fari dei trattori accesi,le coppiette si nascondevano dietro i covoni,i bambini saltellavano spiando,poi tutti riuniti intorno al desco a mangiar pane e prosciutto,quello del contadino,tagliato con il coltello e pane cotto a legna. Eravamo felici,certo che sì,e non per l'età spensierata ma per quel sentirsi naturalmente natura...sensazioni,emozioni oggi perse.
La domanda , lo ammetto , era come mio solito un po' birichina o d'agguato, poiché issa rappresenta una di quelle ricorrenti domande “telefonate” per le quali le risposte potrebbero diventare faxate , ossia fax-simil da molti/molte pensate … Il processo che porta a ciò è il difetto di memoria , che per essere analizzato correttamente , dovrebbe essere bilanciato in ogni suo aspetto …

I racconti del mio nonno sorbolone , mi portano a pensare per altre traverse strade , ovvero che ogni tempo od ogni età ha le sue magagne che portan non gaudenti pensieri … L'idea irrazional romantica che a volte (o spesso) ci fa dimenticare che i tempi passati erano “horribilis” da ogni punto di vista : sanitario,sociale o di generale qualità di vita … ( la vita media contadina era di circa 40 anni! )

Le superbe analisi di pardo-pardus , tralasciando la deriva del suo inenarrabile pessimismo cosmico , dovrebbero riportarci sulla retta via … Felicità e “pensieri” sono tra loro agli antipodi , tanto che un inanimato sasso è il più “felice” tra tutti...

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Moderne Torri di Babele

Messaggio  annali il Mar 28 Giu 2016, 02:44


annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Il mercato sull'acqua

Messaggio  annali il Mar 28 Giu 2016, 02:30

Indonesia

Chi per campi, chi per fiumi, per la pagnotta che ovunque e per chiunque sa, di... farina...
 

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Teti il Gio 23 Giu 2016, 19:55

E di notte si lavorava con i fari dei trattori accesi,le coppiette si nascondevano dietro i covoni,i bambini saltellavano spiando,poi tutti riuniti intorno al desco a mangiar pane e prosciutto,quello del contadino,tagliato con il coltello e pane cotto a legna.
Eravamo felici,certo che sì,e non per l'età spensierata ma per quel sentirsi naturalmente natura...sensazioni,emozioni oggi perse.
avatar
Teti
Graduate
Graduate

Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 12.07.13

Torna in alto Andare in basso

trebbiatura

Messaggio  Charade il Lun 20 Giu 2016, 18:36

Contravvenendo ogni tanto e per pigrizia , alla regola del non copia-incollare , lascio qui in aperta condivisione , un passo-racconto dal gusto antico circa la vita contadina di una volta a me del tutto sconosciuta , ma tante volte cinematograficamente vista del tempo che fu ... Molta impressione mi ha dato ripercorrerla , pur sapendo che la tecnologia deve pur seguire il suo demoniaco percorso ... Si era "felici" allora o lo si è oggi ? ... 

Mietitura e trebbiatura

Generalmente, nel mese di giugno, il grano, già seminato a larghe braccia su di un terreno precedentemente preparato, giunto a maturazione veniva raccolto.
Un tempo, anche il lavoro di “segà ul furment” si svolgeva completamente a mano.
Il contadino passava dunque intere giornate a mietere il grano e, sotto il sole cocente, falciava le spighe a schiena ricurva.
La fatica del duro lavoro, che aveva sempre inizio di buon mattino, veniva interrotta solo dal pranzo di mezzogiorno consumato sul posto, dopo il quale il contadino si concedeva una piccola pausa riparandosi all’ombra di una pianta.
Al termine della lunga giornata lavorativa, i covoni di spighe venivano sistemati in attesa della trebbiatrice, un macchinario che veniva noleggiato per l’occasione, nelle prime settimane del mese successivo.
La trebbiatura era un lavoro che coinvolgeva numerosi addetti. Anticamente si svolgeva percuotendo il grano con dei bastoni snodati, per separare il chicco dalla spiga: per questo motivo l’operazione si chiamava “batt ul furment”.
Quel mastodontico marchingegno di cinghie e pulegge, sin dal suo arrivo, catturava anche l’attenzione e la curiosità di numerosi bambini. Tutt’intorno, gli uomini forzuti senza tregua si davano un gran daffare, ognuno con la propria mansione: chi passava i covoni, chi li depositava nella trebbiatrice, chi raccoglieva nei sacchi i chicchi di grano che fuoriuscivano da un’imboccatura, chi scaricava le ***** di paglia che venivano pian piano espulse e legate col filo di ferro e chi infine sistemava i preziosi e pesanti sacchi.
Tra un immenso pulviscolo sparso nell’aria, il lavoro non conosceva sosta. Ma, a fine giornata, i volti dei contadini, anche se sporchi, sudati e segnati dalla fatica, esprimevano la soddisfazione di aver messo a frutto l’intero lavoro di un’annata: c’era la consapevolezza di essersi guadagnati il pane quotidiano.
Dopo i lavori di mietitura e trebbiatura, il contadino affrontava un periodo di relativa calma, dedicandosi ad altre faccende meno impegnative, in attesa di riprendere gli sforzi ponendo mano al granoturco.
Intorno agli anni Sessanta, l’arrivo della mietitrice meccanica segnò il passo verso un maggior progresso.
Quegli immensi campi e quelle interminabili giornate, assumevano così una dimensione più razionale.... 


avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  annali il Sab 21 Mag 2016, 01:45

Il nostro Mondo: Perù passato e presente...

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

2nd sabe

Messaggio  Charade il Gio 28 Apr 2016, 18:30

QUIEN SABE? Teti Ieri a 18:58 Aec-messaggio num#32944
 % il significato di onanistico e tafazziano e...o ho preso una tranvata sulla testa o micimi sembra che si parli di "paesi bassi"? Chi lo sa per cortesia confermi (senza specificare) o mi illumini.Grazie!
Sinceramente , non ho ben compreso neanch'io la deriva dei termini sub-detti , senza la spiegazione degli addetti, penserei più ad un loro codice linguistico - scratch

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Babel ...

Messaggio  Charade il Mer 27 Apr 2016, 19:26

QUIEN SABE? Da Teti il Mer 27 Apr 2016, 18:58
Taraaaaaaa.....sono andata a spulciare il traduttore,mi dà "così" per tak...e tutto il resto sono saluti che non ricordo già più!
Però mi sono presa la briga (tanto perchè non c'ho niente da fa') di cercare il significato di onanistico e tafazziano e...o ho preso una tranvata sulla testa o micimi sembra che si parli di "paesi bassi"?
Chi lo sa per cortesia confermi (senza specificare) o mi illumini.Grazie!
Uhmm , dipende dai luoghi d'origine , tale locuzione la sentivo spesso in Polonia o da lavoranti qui in Italia polacchi , che mi dicevano che è un corrispettivo del ns "va bene" ,,, i paesi dell'est hanno ognun i loro "dialetti" pur avendo una radice comune ,,, 

avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  annali il Dom 06 Dic 2015, 21:21

sanvass ha scritto:Ottimo concorso.
Mi proporrò alla prossima edizione.....chissà.....chissà
Se vuoi partecipare ne hai ancora tempo per l'iscrizione.
Il 15 dicembre 2015 aprirà ufficialmente il concorso e sarà possibile inviare le proprie fotografie fino a luglio del 2016. Il 29 ottobre del 2016 saranno annunciati i vincitori.

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Il più grande albero di Natale del mondo

Messaggio  annali il Sab 05 Dic 2015, 00:57

Anche quest’anno a Gubbio, alle pendici del Monte Igino, sarà acceso la sera del 7 dicembre  l’Albero di Natale più grande del mondo. Dal 1991 entrato nel Guinness dei primati.
Ci saranno più di 300 luci di colori differenti e 8.500 metri di cavi elettrici.  
 

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Charade il Mer 02 Dic 2015, 18:54

Uno dei criteri per riuscire a capire se è un fotomontaggio è ovviamente avere l'originale tra le mani ( o tra gli occhi) meglio se supportate da strumenti d'indagine ,,, Se è foto fisica su carta sarà semplice per via delle proporzioni o dell'analisi delle vie di fuga ,,, Se è foto "digitale" idem come prima , ma con in più la possibilità di analizzare il singolo pixel , mica cotiche -  
avatar
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 10832
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 39
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  annali il Mer 02 Dic 2015, 18:40

Bene, abbiamo avuto l'avallo della foto da un esperto di fotografia: Zak, che lui sì, c'ha occhio per queste cose!
Grazie Zak!

annali
Senior
Senior

Messaggi : 7785
Data d'iscrizione : 06.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Genti luoghi e paesi ...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum