Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  Charade

Non c'è che dire , una bella cavalcata in cima alle onde ,,, alcuni temi li volevo portare io , ma rimanda oggi , rimanda domani e mi hai anticipato sorpassandomi anche sul corrimani …
Curiosa è l'etimologia a deriva sessuale , del maneggiare le corde delle vele …

La rosa dei venti applicata alla navigazione velica , la volevo raccontare io ( a modo mio ) , in quanto peccato di scolastica gioventù ( scuola marinara) non scelta per seguire altri indirizzi professionali , supposti più remunerativi-

Tranne che col vento in poppa , con isso bisogna lottare durissimamente , e te ne accorgi se ad esempio hai occasione di fare sport su tavola a vela (windsurf) -
Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Fanatic_2016_air_viper_WS_sup


Andar di bolina su questi trabiccoli , neanche se piangi in cinese mandarino antico ...
Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 11751024-pianto-bambino

Come sequenza logica , ora ti voglio vedere come te la cavi con latitudini e soprattutto longitudini , moderne e soprattutto passate , visto che sei uno storico di alletto -
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14285
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Portanza & naviganza (neologismo)

Messaggio  misterred

Come vedete nella mia tavola precedente, la nave o la barca a vela, si muove grazie alla spinta del vento.
Normalmente (chi non se ne intende di mare) è convinto che la nave va a favore di vento, cioè vento in poppa.
Non è proprio così.
1. Intanto il veliero o la barca a vela non naviga in linea retta (per tanti motivi).
2. Se il vento è troppo forte bisogna navigare tenendo presente tale spinta;
3. La vela funge da ali (come nell'aeroplano), e direzionandola si può andare "contro vento";
4. Si naviga "a bolina" quando la prua della barca è a circa 45° rispetto alla spinta del vento, un angolo
più stretto impedisce la navigazione (angolo O° barca ferma, più o meno, con prua rivolta al vento).
5. Lasco, andatura quasi a favore di vento, contrario della bolina;
6. Vento traverso, se la prua si trova a circa 90° dalla direzione del vento.
7. problema : il vento non è costante, ma cambia direzione inaspettatamente, quindi un buon
navigante deve avere fiuto del vento;
8. Strambare : cambiare direzione, manovera difficile e spettacolare (ne parleremo).
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty zona non navigabile

Messaggio  misterred

misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Professione "Skipper"

Messaggio  misterred

Vela & nautica :
Skipper (capitano-comandante di barche e navi da diporto)
Lo Skipper è l'ufficiale che comanda e gestisce tutte le operazioni sulle imbarcazioni da diporto.
L'argomento che è molto complesso, qui lo tratteremo molto superficialmente, solo per rendere l'idea e capire chi è e cosa fa lo "Skipper".
Intanto lo Skipper può essere occasionale o prefessionale.
Lo Skipper occasionale è colui che non svolge tale incarico per professione, ma eccezionalmente (per es.nel periodo estivo).
occorre avere la patente nautica e altri titoli (corsi etc.).
Non è facile, perchè lo Skipper comanda la barca da diporto che può essere più o meno piccola (entro 12 miglia...etc.etc.)
Se Lo Skipper ha una sua barca può noleggiarla o darla in locazione.
Come dicevamo, non è facile diventare Skipper, occorre anche il titolo di studio secondario superiore, un tirocinio abbastanza lungo su navi da diporto.
Però è una professione molto interessante e anche affascinante. Economicamente redditizia.
Lo Skipper professionista non ha più una vita comoda o stabile, naviga di porto in porto, di mare in mare, a meno che non faccia lo Skipper su piccole imbarcazioni, per portare turisti in giro, sempre nel suo territorio.
Comunque essere Skipper è un incarico davvero serio e importante.
Nelle regate veliche lo Skipper comanda la barca a vela e ne è il capitano.
Lo Skipper oltre a comandare la nave si occupa del disbrigo della pratiche marittime, presso la capitaneria, ag. entrate e alti uffici amministrativi.
Non improvvisare, chi volesse intraprendere tale professione deve rivolgersi a persone esperte, agli uffici territoriali marittimi, consultare le varie leggi e regolamenti sulla navigazione.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Cazzare la vela

Messaggio  misterred

Bene, ormai abbiamo ben chiaro che nelle barche a vela o velieri, il sistema di propulsione è originato dallo spirare del vento.
Quindi conoscere la direzione del ventoè importantissimo e determinante.
Ci sono gli strumenti, ma un buon navigante deve avere occhio e fiuto del vento.
Per conoscere la direzione bisogna guardare il movimento delle nuvole (se ci sono), un fumata, le onde del mare,
la corrente e tante altre cose.
Capita la direzione del vento, occorre quindi "cazzare la vela", che significa tendere la vela tramite la scotta,
per catturare quanto più vento possibile.
Non è una manovra facile, ma col tempo diverrà più semplice da attuarsi.
Fare sempre attenzione al "Boma", cioè la trave orizzontale che tiene la vela.
Nella barche a vela, le vele sono : la randa, il fiocco, lo spinnaker, il gennaker.
Quindi, quando il timoniere-capitano (*) dice : "cazza la vela" l'addetto alla vela
tirando a modo la scotta (corda) tende la vela nella direzione indicata.
Il contrario di "cazzare la vela" è "allascare".
Come detto precedentemente il "lasco" è l'andatura della barca quasi a favore di vento.
(*) Skipper in gergo nautico.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty terminologia navale elementare

Messaggio  misterred

1. Prua o prora, parte anteriore della nave o della barca. Affusolata per fendere le onde. Negli antichi velieri c'era l'albero di bompresso. e sempre negli antichi velieri (ma anche in quelli moderni) c'era scolpita una figura semi-umana, la "Polena".
2. Poppa o poppavia, retro della nave a forma tondeggiante. Negli antichi velieri vi erano gli alloggi del comandante della nave.
3. Alberatura : gli alberi che sostengono le vele; di solito erano 2 o tre (trinchetto, maestro nelle imbarcazioni più piccole, trinchetto, maestro e mezzana in quelle più frandi; a volte i grandi velieri avevano 4 alberi -raramente).
4. Opera viva : parte inferiore della nave, sotto la linea di galleggiamento;
5. opera morta : parte superiore (la coperta della nave).
6. cassero : parte rialzata della nave o del veliero, di solito quella con la barra o ruota del timone.
7. castello di prua (o di poppa), nelle navi antichissime era una costruzione dedita ad alloggi e per scagliare frecce.
8 babordo & tribordo . a sinistra e a destra (marine franco-olandesi), nella Regia Marina e poi Marina Militare si usa "dritta" e "sinistra",
9. Nostromo, marinaio esperto e di lunga esperienza di navigazione;
10. Calafatare, opera di manutenzione della barca (in legno).
11. Gettare l'ancora : fermare la barca o nave, anche in mezzo al mare oltre che in porto.
12. Tirare i remi in barca : smettere di remare
13. Oh issa...Oh issa : esclamazione dei marinai quando sollevavano qualcosa dal mare o da terra.
14. Giro di chiglia : legare ad una fune un marinaio e farlo nuotare o trascinare sotto la barca per punizione; era una pena
molto severe e spesso ne causava la morte.
15 Giro di boa : nelle regate a due boe, arrivare ad una boa e superarla con manovre di virata molto difficili a causa
della variazione del vento.
16. Nodi : antoica misurazione della velocità della barca o del veliero; si usavano delle funi con i nodi che si gettava a mare;
la velocità della nave srotolova la fune; i nodi erano siti a distanza l'uno dall'altro. Controllando i nodi che fluivano in mare
si poteva desumere l'andamento e la velocità acquisita dalla nave.
17. Stella polare : unica stella di riferimento che non cambiava posizione durante la notte; seguire le altre stelle
significava perdere la rotta.
18 Rotta : percorso della nave tracciato sulle carte nautiche dal comandante-capitano della nave,con matite, compassi e righelli.
19. Ciurma : di solito il termine veniva riferito ai marinai di bassa lega e delle imbarcazioni piratesche.
20. Equipaggio : personale di ruolo di una nave (marinai e altri).
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Col mare non si scherza (e anche con le montagne)

Messaggio  misterred

Col mare non si scherza mai. Mi raccomando. Anche quando è calmo e piatto può essere pericoloso per mille motivi.
Risucchi, cambio di vento, onde anomale, tutte cose non prevedibili, che
solo l'esperienza e i consigli degli esperti possono trasmettere.
Non andare al mare dopo abbandante libagione, non tuffarsi quando si è eccessivamente accaldati o stanchi, avere sempre un compagno vicino, non allontanarsi troppo dalla riva.
Se si è sugli scogli fare attenzione alle alghe, si può scivolare, e incespicare sugli scogli può essere molto pericoloso.
fare attenzione al fondo.
Ripeto, col mare non si scherza mai.
E anche con i  monti non si deve scherzare.
Pecorrere sentieri sconosciuti, fare selfie in bilico o sugli strapiombi. fare attenzione
alle pareti scoscese.
Della natura si deve avere rispetto e massima prudenza, il pericolo è sempre in
agguato.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  misterred

E' chiaro che le mie sono conoscenze generali, non approfondite.
per chi volesse intraprendere la navigazione vera, deve sempre
prendere il brevetto, la patente nautica, seguire corsi di esperti nautici,
e come ripeto sempre e
spesso : "col mare non si scherza, mai".
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty volare e navigare

Messaggio  misterred

Come detto in precedenza volare e navigare sono simili.
Sull'oggetto "navigante" o " volante" incide la "portanza".
Quindi è importantissimo conoscere la direzione del vento.
Tant'è che negli aeroporti è sempre visibile la c.d. "manica a vento"
D'altra parte anche le uniformi di marina e aeronautica si somigliano,
per colore e gradi.
Anche la navigazione astrale si associa, infatti si dice "astronave"
e "astronauti".
La conoscenza delle cose è bella perchè apre sempre nuovi orizzonti,
non c'è limite alla conoscenza.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty navigazione a vela contro vento

Messaggio  misterred

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 <a href=Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Bolina10" />
zona rossa non navigabile, in faccia al vento la barca balla e stalla.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Portanza aerea e marittima

Messaggio  misterred

Insomma, anche in navigazione marittima, come quella aerea, vige la "portanza".
Cioè quella forza di risucchio esercitata dal vento.
La portanza permette agli aerei di volare e alle navi di navigare.
Sempre grazie al principio di Archimede, le navi galleggiano e tramite la portanza del vento navigano.
Tutte leggi di natura per i non credenti, per i credenti leggi che ha fatto il Creatore.
Anche gli scienziati si dividono in credenti e non credenti.
Margherita la somma, per esempio pur non credente aveva dei dubbi in proposito,
immaginando il creatore come "pura energia".
Beh qui a noi interessa soltanto però la "trazione" che nella vela è esercitata dal vento.
Anticamente le vele erano "quadre" e le difficoltà di manovra tante; infatti le navi da
battaglia ingaggiavano i remigi (schiavi o liberi) per manovrare in sincrono e velocemente.
Con l'avvento della "vela latina" le cose migliorarono; la vela latina (trapezoidale o a triangolo)
permetteva e permette le virate, essendo direzionabile.
I grandi velieri del '700 e '800 avevano le vele quadre ma a prua quella classica triangolare, e a poppa
a volte la "Randa" (vedi veliero Palinuro).
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  misterred

Gente di mare : navigazione a vela
Per capirci un pò, immaginiamo di essere di fronte ad un orologio, se il vento proviene da ore 12 in alto e verso di noi, si naviga in "bolina" mettendo la prua a ore 1 o 2, oppure 10 o 11. Ci siamo? Si, bene.
Si naviga di traverso se la nostra prua è diretta a ore 3 o 9.
Si naviga al cosiddetto "lasco" se la nostra prua è messa a ore 5 o 7.
Facile no, fate la prova, immaginate prua ed orologio.
Anche in aeronautica la difezione viene indicata a "ore".
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty navigazione a vela

Messaggio  misterred

Gente di mare : bolina, lasco, traverso
Chi naviga conosce bene questi termini. vediamo di approndire insieme la conoscenza di questi termini marinari.
1: Vento di prua : quando si ha la prua al vento generalmente si rimane fermi o non si naviga bene. Si ha il vento in faccia.
2. Bolina : per navigare contro vento, bisogna navigare di "bolina", cioè avere il ventro conto ma navigare più spostati in maniera angolare; quindi si può avere la "bolina stretta" (quasi col vento a prua) e la "bolina larga".
La portanza che genererà il vento che soffia sulla vela (o sulle vele) farà sì che la barca verrà risucchiata in avanti.
Le barche a vela hanno anche una "deriva" che permette di bilanciare la pressione generata dalla forza del vento.
3. Vento traverso : in questo caso la barca si muove con il vento che soffia lateralmente all'albero della vela.
4. Lasco : in questo caso, la barca sta andando quasi col vento di poppa; il contrario della bolina.
5. Vento di poppa : il vento soffia alle spalle della barca a vela; paradossalmente è la manovra che i naviganti evitano, perchè la velocità divenendo eccessiva potrebbe non far governale bene la barca.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty oro salati

Messaggio  Charade

Strano che un programma spazzatura come quello del "Ricci" abbia dentro di sè questo piccolo cameo dei luoghi italiani ,,, Si vede che non frequento molto la tv del biscione ,,, 

l'oro "bianco" in realtà appartiene al passato , in quanto in un mercato globalizzato e perdipiù salutistico , le "spezie" essendo abbondanti e variegate ne hanno preso tranquillamente il posto - 
Per l'oro "rosso" , retaggio di un presente turistico , non so quanto sia fiorente , visto che penso che per motivi ecologici non si possa commercializzarne grandi quantità ,,, 
Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Ljubicasta-gorgonija
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14285
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Ori & coralli

Messaggio  misterred

misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Superstizioni & credenze

Messaggio  misterred

Non solo per la gente di mare, valgono le superstizioni pseudo-religiose.
Nello sport (specilamente nel calcio), gli atti scaramantici sono utilizzati
spesso e volentieri dagli allenatori (e non solo).
Vedi Trapattoni con la "bottigilietta", c'è chi indossa sempre la stessa
sciarpa, chi porta anelli, etc. etc.
Gente, di mare, di terra e di sport accumunate dalle stesse
identiche pauire ancestrali, da combattere con ogni mezzo possibile
e immaginabile (corna, ferri di cavallo, aglio, sale etcetera etcetera).
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  Charade

%... 
Scaramanzia e superstizione marinara sanvass Oggi a 10:47 Aec-messaggio num#31850
Le credenze sono molte e i marinai sottostanno a tali credenze e le osservano. Quali?
Eccone alcune :
1. Al varo della nave, se la bottiglia non si infrange (rompe) sullo scafo, è cattivo auspicio;
… in stesso modo , presso alcune culture contadine , quando la sposa brinda con lo sposo , se poi il bicchier comune gettato a terra non si rompe , allora sarà una gran disgrazia di matrimonio poco felice - Nb., Nel film “Mediterraneo” di Salvatores , ad esempio , esiste una scena simile ! 

2. Mai cambiare nome alla nave, porta sfortuna e la nave rischia di affondare. Ci sono va%
… Il nome è l'identità di qualsiasi entità - Tale comprensibilissima credenza , in realtà apparterrebbe ad un concetto molto chiaro , più che ad una classica superstizione , ossia che cambiarlo sarebbe come negarne l'essenza o l'esistenza stessa della propria individualità ,,, più appropriata quando si tratta di entità senzienti , molto meno quando si cerca di “personificare” oggetti o soggetti inanimati , strada maestra quest'ultima per le superstizioni religiose classiche per eccellenza ( madonnari o padri pii , vari ) - 

3. In caso di tempesta mai imprecare contro il mare.
… Comprensibile ,,, come per passaggio precedente , la personificazione dell'oggetto mare è la ragione di una sua presunta improbabile permalosità ,,, Fin dai tempi antichi , si andò oltre , immedesimando o attribuendo all'oggetto dubbie qualità divine ( dio Nettuno e simili : vichinghe , fenice etc ) -

4. In caso di tempesta, di tromba marina (pericolossissima) i marinai (pescatori) recitavan%
… la religiosità latente in ogni essere umano , porta sempre a queste degenero-involuzioni, di cui anche il cosiddetto sacro si confonde largamente con l'altrettanto suddetto profano , in un mischione unico di cui non si riesce a stabilirne limiti e confini certi - 

5. Il prete benedice la nave però a terra (non mette piede in barca prima del varo).
??? Ahh , ahh ,,, e perché mai ? 
Non vorrei che fosse sempre la solita presunta presunzione cattolica , di dover considerare sconsacrato ciò che ancor non sia stato “benedetto” - 
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14285
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  Charade

Curiose queste superstizioni, che listi o enumeri …

Sarebbe oltremodo più interessante ancora , indagare la genesi o l'origine d'ognun d'essi, per i quali ci potrei anche provare ( e non è detto che per sfizio ora o fra un po' non lo faccia *) - 

Ci metterei la mano (di Scevola) sul cuoco ( uhmm , no , non era il cuoco ) per carpirne il processo ( sempre lo stesso?), per cui ogni essere umano “sente” il bisogno di creare alterna a suo modo credenza ,,, ed ancor di più come una opinione arbitrariamente costruita divenga nel tempo una presunta verità acquisita - 

Ahh Ahh , mi ricordo come negli annali di questo AeC , descrissi come per sfatare le classiche credenze ( gatti neri , venerdì 13 o 17 , olio versato , specchio rotto , sale dietro le spalle, passar sotto le scale , etc bla ) , li raccolsi tutti insieme e li realizzai sotto gli occhi atterriti e corna-o-ferro-muniti di colleghi persino alto-scolarizzati,,, cioè coloro che si presume dovrebbero esserne indenni o rappresentare il massimo della razionalità ,,, 'mbi, boh , bah ---
Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 11949898061519396849gatto_nero_architetto_fr_01.svg.hi

* /// % ...
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14285
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  Azzurra

Pure i lacustri e i fluviali si tramandano leggende di acque scure e ingannevoli nell'abbraccio.
A differenza del mare, i laghi e i fiumi richiamano al malinconico finire e cosi succede spesso.

Azzurra
Senior
Senior

Messaggi : 4975
Data d'iscrizione : 01.07.13

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Scaramanzia e superstizione marinara

Messaggio  misterred

La gente di mare è superstiziosa.
Andando (navigando) per mare le insidie sono moltissime, il vento cambia repentinamente e anche
le condizioni meteo-marine.
Le credenze sono molte e i marinai sottostanno a tali credenze e le osservano. Quali?
Eccone alcune :
1. Al varo della nave, se la bottiglia non si infrange (rompe) sullo ascafo, è cattivo auspicio;
2. Mai cambiare nome alla nave, porta sfortuna e la nave rischia di affondare. Ci sono vari
rimedi, per esempio conservare il nome della nave e custodirlo sotto coperta gelosamente;
oppure tenere la nave in rimessa per molto tempo; eseguire un percorso a zig-zag 7 volte
di bolina;
3. In caso di tempesta mai imprecare contro il mare.
4. In caso di tempesta, di tromba marina (pericolossissima) i marinai (pescatori) recitavano le "orazioni",
una serie di preghiere tra sacro e profano.
5. Il prete benedice la nave però a terra (non mette piede in barca prima del varo).
(segue.......)
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  misterred

In questo disegno, che qui (con l'aiuto del paint-net) l'ho trasformato in "silhouette", ci accorgiamo
della prua leggermente inclinata in alto di qualche grado, necessaria per dare maggiore spinta
agli aerei in decollo.
Le nostre portaerei infatti ospitano aeromobili STOVL (Short Take-Off and Vertical landing),
aerei a decollo e appontaggio verticale o a decollo e appontaggio breve.
Per un appontaggio o decollo tradizionale le portaerei avrebbero bisogno di maggiore
pista di decollo e quindi un ponte di volo più lungo. O altri sistemi di decollo (molle, etc.).
Gli F-35 offrono queste possibilità di appontaggio.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty M.M., nave Garibaldi portaeromobili

Messaggio  misterred

misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Porateromobili Giuseppe garibaldi, matricola C-551

Messaggio  misterred

A poppavia vediamo parcheggiato un Sikorsky Ah pentapala (5 pale rotanti sul rotore di prua), a proravia
un AB (Agusta-Bell) ASW bipala.
Elicotteri in servizio Anti-Som(mergibile) e per svariati altri usi (soccorso in mare etc.).
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Terminologia maschile e femminile navale

Messaggio  misterred

Le navi militari vengono menzionate con l'articolo maschile (il........e nome nave)
Le navi mercantili invece con l'aeticolo femminile (la......segue nome nave)
Ovviamente, il grosso pubblico non sa di questa piccola differenza e cita
la Garibaldi, La Vittorio Veneto etc.
Il grosso pubblico lo perdoniamo. Ma lo invitiamo ad usare la
trminologia appropriata.
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Avatar

Messaggio  misterred

Nel mio avatar, l'Incrociatore porta-aeromobili G.Garibaldi, sigla C-551 (Pennant number).
Ovviamente mio disegno di ue anni fa.
P.s., la parte rossa è costituita dallo scafo (la carena) che si trova ovviamente sotto
il livello del mare, comprese le eliche e la chiglia.


Ultima modifica di sanvass il Dom 10 Gen 2016, 15:50, modificato 1 volta
misterred
misterred
Senior
Senior

Messaggi : 5214
Data d'iscrizione : 11.10.13
Età : 61
Località : Sacro Monte

Torna in alto Andare in basso

Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.) - Pagina 2 Empty Re: Gente di mare & affini (lacustri, fluviali etc.)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum