Sicilianità

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

... ?! non comprendo , perché in giallo ? 
Non intenderai una digressione Modena calcio col Catania calcio ?  Razz
Sicilianità MODENA-F.C.-2018_-Formazione-678x381
+
Sicilianità Terzo-turno-Coppa-Italia-2018-19-Catania-Verona-2-0-il-campo-GIUDICE-SUPREMO
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  ghOtam

bounce :bounce:i clienti..del " catanese"..eh eh charade in..giallo..eh eh eh Razz Razz Razz immagino i soggetti..eh eh Razz Razz Razz Rolling Eyes
ghOtam
ghOtam
Junior
Junior

Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 23.11.12
Località : caput mundi

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

Charade scrive .



... tuttavia ho ascoltato proprio di recente un trinacriano conoscente la materia che diceva che anche all'interno della stessa isola , la si può dividere non in nord sud , ma est "ricco" e ovest "povero" ... Non so se sia vero in quanto io ho solo esperienza diretta con alcuni clienti del catanese 
Il trinacriano  ha detto il vero. ..è  su questo argomento  ci torno su più avanti 
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty est , ovest ...

Messaggio  Charade

,,, ciò che sconcerta non sono loro a fare la vita forse dorata , ma i genitori sempre che non siano apatici come loro ... tuttavia ho ascoltato proprio di recente un trinacriano conoscente la materia che diceva che anche all'interno della stessa isola , la si può dividere non in nord sud , ma est "ricco" e ovest "povero" ... Non so se sia vero in quanto io ho solo esperienza diretta con alcuni clienti del catanese ...  
Sicilianità 400px-Mappa_turistica_sicilia
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Apatici....

Messaggio  Tara

Sicilianità 12433817
Così passano il tempo questi ragazzi ....non  lavorano né vanno a scuola .
Le statistiche  li leggo anch'io .
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

Re: Sicilianità Tara il Ven 11 Ott 2019 alle 15:34 Aec-messaggio num#52963
Mr Charade . ..non ti dovevi scomodare a mettere tra parentesi il significato di ( ghirba )
A rigor di rigore , il dizionario offre alterne versioni , quindi la specifica è stata fatta non per offendere la tua suscettibilità ( tra l'altro endemica ed in via di miglioramento) , ma per escludere altro di non concernente …
Sicilianità Ghirba10
sarò sudista ignorante ma il temine non mi è nuovo.
Ecc'al llì … quand'è che imparerai che i discorsi che faccio qui in Aec , escludono sempre i presenti ?  Shocked
Poi se vogliamo fare sempre i discorsi campanilistici , allora siamo fuori corso …
+
Quindi te, no senz'altro , visto che suppongo abbia qualche liceità cartacea presumibilmente di tipo artistico, visto le tue predisposizioni sull'Angelo Michele , tuttavia non so se hai avuto modo di dare un occhio ai dati istat che ho linkato ieri , per dover ammettere che al sud +isole la percentuale degli analfabeti è oltre il 65% … pensa ad esempio al pazzariello che da solo alza la media -  Razz

Cmq...(.è pure altro ) era un modo per dire che il Turco avrà perso pure i "gioielli "di famiglia .
Ahia,,, eh eh … si okappa però è ininfluente … sempre che non lo si faccia in ordine inverso , quindi illo cosciente -
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

Charade scrive. 
Sine...è pure altro .
Oltre la ghirba ( la vita ) non vedo cos'altro. 
 Mr Charade . ..non ti dovevi scomodare a mettere tra parentesi il significato di ( ghirba ) sarò  sudista ignorante ma il temine non mi è nuovo.
Cmq...(.è  pure altro ) era un modo per dire che il Turco avrà perso pure i "gioielli "di famiglia .
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

Sicilianità Empty Li Turchi . Tara il Gio 10 Ott 2019 alle 14:41 Aec-messaggio num#52934
Lha capito pure il Turco ...in ritardo .
Diciamo che si è fidato convinto di passarla liscia -

Vogliamo parlare delle donne assassinate da uomini con gravi problemi psicologici è psichiatrici ?
Parliamone pure , ma se questo sterco di pseudo-ominicchi sono da condannare senza se e senza beh , permane tuttavia l'assoluta incoscienza , beninteso non solo delle donne trinacriane , ma di tutte quelle anime belle che non sanno valutare rischi … Ultima in ordine d'apparizione MeToo# , una tizia non tanto a posto , va persin ciucca in camera di un tizio che poi ha fatto i fatti suoi … Si è mai visto una persona normale entrare con o senza vodka in corpo , in una reale gabbia di leoni ?... Questo è ciò che non si spiega mai a tutte queste incoscienti signorine -
Sicilianità Leoni
Oppure di uomini che si ritengono in diritto di poter disporre delle vita di una donna usando la violenza verbale è fisica ?... Uomini deboli ...frustrati ...immaturi è violenti …
L'immaturità non ha genere !

Il Turco è rimasto senza testa...
Ahh ahh , sempre che l'abbia avuta , quindi non ha perso nulla -

Si dovrebbe. ..ma il più delle volte non è così
No , per nulla , mai abbassare l'armi , soprattutto in situazioni equivoche -

Sine...è pure altro .
Oltre la ghirba ( la vita ) non vedo cos'altro -

Morto è sepolto!!
Uhmmm , ho ancora dubbi … la Filippa Maria insieme con tutto il palinsesto guanoset , su questo ci campa -
Allargando definizioni : più una popolazione in media è scolasticamente debole , più è sottoposta ai capricci sentimental istintivi … Allego un censimento istat per documentare meglio …
http://dati-censimentopopolazione.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DICA_GRADOISTR1

Mah...ormai tutto è cambiato .
Tutto cambia , nulla cambia … gattopardo dixit ,,,

A parte il fatto che a mia questa unificazione mi sta sul gargarozzo. ..
Lo sappiamo , lo sappiamo … ma non lo intendiamo … se non fosse stato Giuseppi & C , sta pur sicura che sarebbe forse stato un esercito di mori …

e poi la mentalità del popolo trinacriano non è cambiata per opera di quei due …
Questo lo supponi te … c'è solo una ragione per non cambiare mentalità , ovvero raggiungere col prefisso “onni_” qualsiasi cosa … In mancanza d'esso allora si sviluppano dinamicamente ciò che appunto si analizza con le disamine storiche … Solo i ricchi non piangono ed il tutto girerà sempre intorno a questo concetto di contingenza naturale -

Cambiano le generazioni è di conseguenza cambia il modo di pensare .
Dipende dal conto in banca …
(la “Roba” vergata del Giovannin , docet ) -
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Li Turchi .

Messaggio  Tara

Charade il 9/10/2019, 19:38
... Hai capito ! .
Lha capito pure il Turco ...in ritardo .


.. poi parlano di femminicidio ...  Sicilianità Icon_eek 
Vogliamo  parlare delle donne assassinate da uomini  con gravi problemi psicologici  è psichiatrici ?Oppure di uomini che si ritengono il diritto di poter disporre delle vita di una donna  usando la violenza verbale è  fisica ?Uomini deboli ...frustrati ...immaturi è  violenti ...

Insomma morale della storia : 
Il Turco è  rimasto senza testa...
mai lasciarsi trasportare dagli istinti che oltre a deragliare tutte/tutti di testa ,
Si dovrebbe. ..ma il più delle volte non è  così 
 qualcuno può perdere anche la ghirba ..
Sine...è pure altro .
. La gelosia ed il senso dell'onore tipicamente trinacriano era duro a morire , 
Morto è  sepolto!!


ma non so adesso se sia cambiato qualcosa ...  si spera ..
Mah...ormai tutto è  cambiato .
. altrimenti Giuseppi e Nino hanno unificato inutile - 
A parte il fatto che a mia questa unificazione  mi sta sul gargarozzo. ..e poi la mentalità del popolo trinacriano  non è  cambiata per opera di quei due ...Cambiano le generazioni  è  di conseguenza  cambia il modo di pensare .
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

... Hai capito ! ... poi parlano di femminicidio ...  Shocked
Insomma morale della storia : mai lasciarsi trasportare dagli istinti che oltre a deragliare tutte/tutti di testa , qualcuno può perdere anche la ghirba ... La gelosia ed il senso dell'onore tipicamente trinacriano era duro a morire , ma non so adesso se sia cambiato qualcosa ...  si spera ... altrimenti Giuseppi e Nino hanno unificato inutile - 


Saluti unificati da qui ... 
Ahh ahh , ma amuniii chi talia  Rolling Eyes
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Testa di moro.

Messaggio  Tara

Sicilianità La-tes10

La leggenda della Testa di Moro

Un’antica leggenda narra che intorno all’anno 1100, durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, nel quartiere Kalsa di Palermo,  viveva “una bellissima fanciulla dalla pelle rosea paragonabile ai fiori di pesco al culmine della fioritura e un bel paio di occhi che sembravano rispecchiare il bellissimo golfo di Palermo“.

La ragazza era quasi sempre in casa, e trascorreva le sue giornate occupandosi delle piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Quindi senza indugio entrò in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore.

La fanciulla, colpita da tanto ardore, ricambiò l’amore del giovane Moro, ma ben presto la sua felicità svanì non appena venne a conoscenza che il suo amato l’avrebbe presto lasciata per ritornare in Oriente, dove l’attendeva una mogliecon due figli. Fu così che la fanciulla attese la notte e non appena il Moro si addormentò lo uccise e poi gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone.

Sicilianità La-testa-del-moro
Testa di Moro – Foto: Sofia, ceramiche di Caltagirone
Il Moro, in questo modo, non potendo più andar via sarebbe rimasto per sempre con lei. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire appositamente dei vasi di terracotta a forma di Testa di Moro.
Ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare Teste di Moro spesso denominate anche “Teste di Turco” di pregevole fattura, un simpatico monito per tutti i mariti!
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

Ahh ecco , vedi che allora l'avevo azzeccata giusta con l'ambatula ... suonava troppo bene per non essere originale ... Anche la Curtigghiara , oltre che alla piccia impicciona , ora finalmente sparita dalla vergogna , ben si adatta alla zia _Uccia ... ahh ahh che ora si è buttata sulla vena sarcastica , visto che discorsi seri non ne riesce mai a fare -  Twisted Evil
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Don -na/ tonnara di Sicilia ...orgogliosa di esserlo.

Messaggio  Tara

Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

[size=37]Provenienza di alcuni termini siciliani[/size]
Sicilianità Image

 
Vari termini del Siciliano non esistono o sono in disuso nella lingua italiana; qui, di seguito, ne elenchiamo alcuni accostandoli ad altri simili presenti in lingue straniere o lingue antiche, consci del fatto che non sia facile accertarne l'esatta provenienza.
 
Infatti: molte parole di origine araba sono comuni ad altre lingue (catalano, italiano, spagnolo, ligure, etc.) e risulta difficile individuare se siano giunte al Siciliano direttamente dall'arabo; per molti termini di origine greca resta il dubbio se siano penetrati in Siciliano sin dall'epoca classica o, più tardi, con la dominazione bizantina (se non addirittura attraverso il latino); per i gallicismi del Siciliano si può pensare ad un influsso normanno o a un influsso galloitalico o al pur breve periodo di dominio angioino o, addirittura, a una mediazione dell'italiano; per alcuni termini è difficile distinguere se siano di provenienza catalana, provenzale o francese; infine, tra gli iberismi, spesso è difficile distinguire tra i catalanismi e i castiglianismi.
 
Per alcuni termini, però, dopo un attento studio comparativo della struttura fonetica (e ancor più se aiutati dalle fonti), possiamo dire con certezza da quale lingua e quando siano entrati a far parte del patrimonio lessicale del Siciliano.
Es:Ammàtula (invano, inutilmente, senza risultato)  [arabo: batil; catalano: debades; occitano: en de bados; spagnolo: en balde] Direttamente dalla lingua araba. Probabilmente la parola siciliana originariamente era a mbàtula
Altro es :Curtigghiara ,è colei che  fa chiacchiere da cortile, cioè sparla come potrebbe fare anche una comare di quartiere. 
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty “Jattura”

Messaggio  Charade

“Jatta” !? Ahh interessante sta cosa …  Shocked
non mi stupirei se la sua radice o derivazione in “jattura“ voglia appunto rimandare all'immaginario collettivo , del gatto nero porta-sfortuna … nonostante si faccia risalire un certo messaggio negativo fin dai tempi degli egizi -
Sicilianità BastetDark4
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

In dialetto catanese la gatta viene chiamata cosi: a jatta!! crepapelle
Ahahaahhh. .
crepapelle
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

... catanese ? ... Questo non lo so , più probabile che sia nordico ( veneto o giù di lì ) 
e comunque sto tentando la coniugazione anche del verbo "vardare" ... mi porto avanti , sai mai che stanotte l'accademia della crusca lo nazionalizzi pure ad isso ? 
Sicilianità Cbbaaaf2f3d6e1cf66c4f5510f518ff0--vignette
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

Ahah..ma "talia "va....
I catanesi usano dire ma "varda " ..ah ah.
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

...Ahh, ma "varda" un po' , che ora anche le forme dialettali arrivano ad ambire un posto nei dizionari nazionali  Shocked
Vabbè , passi per questa volta ma la prossima volta non "babbiamo"  su queste cose - 
Comunque sarà interessante vedere come si coniugherà questo nuovo verbo , soprattutto con le "bestie" condizionali ...  Wink


Che io babbiassi , che tu babbiassi che essi abbaino o babbino a abbassino ? ahh ahh già mi sto rotolando ,,,  crepapelle
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty babbiare.

Messaggio  Tara

Il Dizionario Zanichelli annovera tra le sue locuzioni il termine siciliano “babbiare” ispirandosi al commissario Montalbano. ... Si tratta della parola “Babbiare” un termine di matrice siciliana che oggi entra a pieno titolo tra le miriadi di terminologie annoverate nel dizionario della lingua italiana Lo Zingarelli 2016.
Babbiare  < scherzare> 
Es..Di un pò,,,, ma oggi che hai voglia di babbiare ?  Senti a mia finiscila che non è giornata. uniform avocate
Oppure...i ragazzi erano li fuori che babbiavano,,, uniform avocate
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Etimologia delle parole siciliane.

Messaggio  Tara

Sicilianità 11051810
Abbanniare deriva dalla parola "banna" che in siciliano significa parte intesa come luogo (es: da questa parte a casta banna. Opp: da quella parte a dda banna).
Abbanniare si intende quindi mandare la voce da tutte le parti.
Per i palermitani vuol dire gridare confusamente per strada, “L’azione di abbanniari è la forma di “pubblicità” usata dal venditore ambulante per attirare l’attenzione dei passanti e reclamizzare la sua merce.
La parola <abbanniata>deriva dal verbo <abbanniare> ha lo stesso significato.


Charade, tu sei un grande abbanniature. distratto
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Picciuli! !!!

Messaggio  Tara

Sicilianità 012810
   Stimolato da Vincenzo Giompaolo, un amico/lettore ragusano, anche lui appassionato di cose siciliane, voglio in questa occasione spiegarvi del perché noi siciliani siamo soliti chiamare i soldi con il nome di picciuli.   Tutto deriva dal fatto che anticamente in Sicilia girava una moneta il cui nome era proprio picciolo. Ancora in uso fin nella seconda metà dell’ottocento il picciolo era una piccolissima moneta di rame che, almeno per le dimensioni, potrebbe oggi esser paragonata al nostro cinque centesimi di euro. Pare infatti che il suo diametro non raggiungesse nemmeno i 10 millimetri ed il suo peso fosse meno di 1 grammo; sul fronte si trovava la scritta 1 mentre sul retro era in genere disegnata un’aquila. Nel 1860 il picciolo corrispondeva a 0,00354 lire; come si vede quindi un valore veramente insignificante. Il taglio intero, immediatamente superiore, era invece il grano che corrispondeva esattamente a 6 piccioli; seguiva il tarì che era equivalente a 20 grani e poi l’onza che era pari a 30 tarì.

Dal web.*
Picciolo/ picciuli.
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Tara

Sicilianità 234510
Pi San Martinu ogni mustu diventa vinu. L'11 novembre si festeggia San Martino e, come tradizione, si assaggia il vino nuovo! In Sicilia questi giorni di festa trascorrono tradesgustazioni di vini, gastronomia e dolci tipici.

 

Festa di San Martino
La festa che celebra il vescovo di Tours, noto come San Martino. Proverbiali la sua umiltà e la sua carità che hanno dato vita ad alcune leggende, una delle quali legata alla cosiddettaestate di San Martino, la quale si manifesta, in senso meteorologico, all'inizio di novembre e dà luogo ad alcune tradizionali feste popolari.


L'estate di San Martino
La leggenda narra che Martino, figlio di un ufficiale dell'esercito romano, a causa di un'ordinanza dell'epoca divenne anch'egli soldato romano e trovandosi, in una grigia giornata d’autunno, alle porte della città di Amiens con i suoi soldati incontrò un mendicante seminudo. D'impulso tagliò in due il suo mantello militare e lo condivise con il mendicante. Miracolosamente il freddo si affievolì e comparve il sole: fu quella la prima estate di San Martino.

 

Le feste e la gastronomia in Sicilia

Questa data, simbolicamente associata allamaturazione del vino nuovo, è quindi un'occasione di ritrovo e festeggiamenti nei quali si brinda stappando il vino novello e molte cantine aprono le loro porte per le degustazioni.

 

Un altro proverbio, s'ammazza lu porcu e si sazza lu vinu, ci ricorda che in questa ricorrenza molte famiglie siciliane macellavano il maiale per farne prosciutti, salami e salsicce. Questa tradizione è ancora viva in alcuni centri agricoli.


Le feste di San Martino in Sicilia sono l'occasione giusta per gustare le classichecaldarroste e il buon vino novello, ma anche il pane casereccio e i dolci tipici di questa ricorrenza, come i biscotti di San Martino.

 

Nel palermitano si mangia u viscottu di San Martino abbagnatu, biscotti rotondi aromatizzati con semi d’anice, che vengono gustati bagnati nel vino moscato. Ma i dolci tipici di San Martino sono tanti e diffusi in tutta la Sicilia: il tricotto(croccante e friabile perfetto per l’inzuppo), ilrasco (pasta morbida, inzuppata di liquore, ripiena di crema di ricotta) e la versione delbiscotto decorato (pasta morbida, scavato e riempito di conserva, glassato e merlettato con zucchero e decorato con un cioccolatino e frangette d’argento).
"Dal web".
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Il giorno dei morti.

Messaggio  Tara

Fino al 1943, nella nottata che passava tra il primo e il due di novembre, ogni casa siciliana dove c’era un picciriddo si popolava di morti a lui familiari.
Non fantasmi col linzòlo bianco e con lo scrùscio di catene, si badi bene, non quelli che fanno spavento, ma tali e quali si vedevano nelle fotografie esposte in salotto, consunti, il mezzo sorriso d’occasione stampato sulla faccia, il vestito buono stirato a regola d’arte, non facevano nessuna differenza coi vivi. Noi nicareddri, prima di andarci a coricare, mettevamo sotto il letto un cesto di vimini (la grandezza variava a seconda dei soldi che c’erano in famiglia) che nottetempo i cari morti avrebbero riempito di dolci e di regali che avremmo trovato il 2 mattina, al risveglio.

Eccitati, sudatizzi, faticavamo a pigliare sonno: volevamo vederli, i nostri morti, mentre con passo leggero venivano al letto, ci facevano una carezza, si calavano a pigliare il cesto. Dopo un sonno agitato ci svegliavamo all’alba per andare alla cerca. Perché i morti avevano voglia di giocare con noi, di darci spasso, e perciò il cesto non lo rimettevano dove l’avevano trovato, ma andavano a nasconderlo accuratamente, bisognava cercarlo casa casa. Mai più riproverò il batticuore della trovatura quando sopra un armadio o darrè una porta scoprivo il cesto stracolmo. I giocattoli erano trenini di latta, automobiline di legno, bambole di pezza, cubi di legno che formavano paesaggi. Avevo 8 anni quando nonno Giuseppe, lungamente supplicato nelle mie preghiere, mi portò dall’aldilà il mitico Meccano e per la felicità mi scoppiò qualche linea di febbre.

I dolci erano quelli rituali, detti “dei morti”: marzapane modellato e dipinto da sembrare frutta, “rami di meli” fatti di farina e miele, “mustazzola” di vino cotto e altre delizie come viscotti regina, tetù, carcagnette. Non mancava mai il “pupo di zucchero” che in genere raffigurava un bersagliere e con la tromba in bocca o una coloratissima ballerina in un passo di danza. A un certo momento della matinata, pettinati e col vestito in ordine, andavamo con la famiglia al camposanto a salutare e a ringraziare i morti. Per noi picciliddri era una festa, sciamavamo lungo i viottoli per incontrarci con gli amici, i compagni di scuola: «Che ti portarono quest’anno i morti?». Domanda che non facemmo a Tatuzzo Prestìa, che aveva la nostra età precisa, quel 2 novembre quando lo vedemmo ritto e composto davanti alla tomba di suo padre, scomparso l’anno prima, mentre reggeva il manubrio di uno sparluccicante triciclo.

Insomma il 2 di novembre ricambiavamo la visita che i morti ci avevano fatto il giorno avanti: non era un rito, ma un’affettuosa consuetudine. Poi, nel 1943, con i soldati americani arrivò macari l’albero di Natale e lentamente, anno appresso anno, i morti persero la strada che li portava nelle case dove li aspettavano, felici e svegli fino allo spàsimo, i figli o i figli dei figli. Peccato. Avevamo perduto la possibilità di toccare con mano, materialmente, quel filo che lega la nostra storia personale a quella di chi ci aveva preceduto e “stampato”, come in questi ultimi anni ci hanno spiegato gli scienziati. Mentre oggi quel filo lo si può indovinare solo attraverso un microscopio fantascientifico. E così diventiamo più poveri: Montaigne ha scritto che la meditazione sulla morte è meditazione sulla libertà, perché chi ha appreso a morire ha disimparato a servire.

(da Racconti quotidiani di Andrea Camilleri)
Tara
Tara
Senior
Senior

Messaggi : 9901
Data d'iscrizione : 10.07.13

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Charade

Re: *** Sperem *** 13th sezione _ Tara Oggi alle 12:10 Aec-messaggio num#44348
Numquam est tam male Siculis, qui aliquis facete et commode dicant.
ehhhhhhh !  Razz
Ah ahh , 'petta che vado a tradurre …
Dunque , il mio traduttore simultaneo mi riporta che : ogni pongo è palese … uhmm no , il detto era diverso :
Sicilianità Tutto-il-mondo-e-paese
e comunque non basta un'isola a fare un isolano... vizio del tutto nostrano se non umano di sentirsi sempre più speciali di altri/altre -
Charade
Charade
Senior
Senior

Messaggi : 14276
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 40
Località : Modena/Milano

Torna in alto Andare in basso

Sicilianità Empty Re: Sicilianità

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum